Eventi
Appuntamenti

Cosa fare a Vercelli: eventi del fine settimana dal 2 al 4 dicembre

Diverse le iniziative natalizie in città e sul territorio.

Cosa fare a Vercelli: eventi del fine settimana dal 2 al 4 dicembre
Eventi Vercellese, 01 Dicembre 2022 ore 15:41

Ricco fine settimana al Museo Borgogna

Sono davvero tanti gli appuntamenti predisposti dallo storico Museo cittadino nei prossimi giorni.

Venerdì 2 dicembre alle ore 21 Marlena Macjiekowicz chiuderà la stagione concertistica della Società del Quartetto con l'ultimo appuntamento dedicato alle opere per pianoforte di Wolfgang Amadeus Mozart e a Sergei Prokofiev. Eseguirà la Sonata per pianoforte N. 12 in Fa maggiore K 332 di Mozart e la Sonata per pianoforte N. 6 in La magg. Op. 82 di Prokofiev. Prenotazioni al numero 0161-255575.

Sabato 3 dicembre alle ore 11: conferenza "Sopravvivere alle nuove bollette", con l'educatore finanziario Antonio Cajelli, promosso dalla fondazione La Stampa e Specchio dei tempi. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Prenotazioni su www.specchiodeitempi.org.

Domenica 4 dicembre gli appuntamenti saranno due, entrambi alle ore 15. "Abbiamo visto una stella" è il laboratorio speciale natalizio per bambini dai 4 anni. Biglietto bambini 5 euro, accompagnatori 3 euro. Prenotazione obbligatoria (389-2116858).

Fino all'8 dicembre, inoltre, si potrà visitare il percorso MUSA con fotografie di Salvatore Giò Gagliano con Roberta Pastore, una collaborazione fra l'associazione "Perché no?" e l'Anffas Vercelli, nel contesto di Letterature Urbane 7.0.

Si presenta il nuovo libro di Matteo Gardelli

Si terrà venerdì 2 dicembre, alle 17.30 nell’auditorium dell'istituto Santa Maria di Loreto di piazza d’Angennes 2, la presentazione del libro «Adesso io sono» scritto dal vercellese Matteo Gardelli a da Marco Ciogli. Il volume racconta le storie di sei detenuti nel carcere di Vercelli e del loro percorso verso la trasformazione. Dino, Luigi, Dora, Gian Luca, Simone e Antonella. Il libro fa emergere il frastuono degli errori e dei tentativi di rinascita: riusciti o abortiti. Un tragico, speranzoso ribollire di storie. Un circuito di lati oscuri, tragedie, sorrisi e speranze. «Pensiamo che il mondo sia perdita, solitudine e dolore. Siamo certi che ogni persona abbia un grumo di cattiverie radicato nel cuore. Non ci accorgiamo - sottolinea Gardelli - che le seconde possibilità corrono invece davanti a noi, attendono di essere colte come fiori rari, trapiantati in terreni che non erano i loro».
Per Matteo Gardelli si tratta del secondo libro nel 2022. Il primo è stato «Il vento della libertà», il racconto della missione umanitaria a Bucha, Borodjanka e Vinnytsia in Ucraina di Carlo Olmo e Angela Oliviero. Proprio il Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana sarà fra i relatori della presentazione curata da Giovanna Ruffin: giurista, criminologa, formatore professionale e autrice del libro “Madri di Cosa Nostra, le Vestali del disvalore” (edito da Ibiskos Editrice Risolo). Interverrà anche Valeria Climaco, capo area del trattamento rieducativo del penitenziario, che ha sostenuto fin da subito il progetto. I libro si può prenotare (costo 10 euro), via e-mail a matteogardelli@gmail.com

Il Globo ricorda il suo Dj Scivolo

Importante serata di tributo al mitico Dj "Scivolo", mancato nel 2019, alla maxi discoteca Il Globo di Borgo Vercelli sabato 3 dicembre 2022. Leggi l'articolo.

Esercito di Cuori in azione

Tante iniziative nel fine settimana per l'Esercito di Cuori. Leggi tutti gli appuntamenti.

Finale di Giovani Aironi 2022

Sabato 3 dicembre la finale del concorso musicale per cantanti e band emergenti "Giovani Aironi", proposto dall'associazione "Rinascimente" alla birreria di vicolo Schilke, in area Montefibre. Leggi tutto

Gli appuntamenti del Natale vercellese

Sabato e domenica tanti eventi natalizi da non perdere, gli eventi più attesi sono l'Infiorata e il concerto dei Piccoli Cantori di Torino. Da ricordare che per tutte le festività natalizie è in funzione in piazza Pajetta la pista di pattinaggio. Leggi il dettaglio

Il libro di Donne & Riso a Stroppiana

«Devozione in risaia» è un prestigioso volume che riporta testimonianze della Fede popolare come edicole e altari ed è stato realizzato da "Donne e Riso". Il libro verrà presentato alla Biblioteca Civica di Stroppiana sabato 3 dicembre alle ore 16.
«Donne e riso» è nata a Vercelli nel 1979. Il cui obiettivo fondamentale è la promozione del cereale riso. Muovendo il riso Pertanto è impensabile non promuovere anche le terre d'acqua che sottendono alla sua coltivazione. «La realizzazione di questo libro - dicono dall’associazione - testimonia ancora una volta la volontà di scoprire testimonianze di un'arte "povera" ma non per questo minore. Edicole votive campestri, affreschi, mosaici, statue, piloni votivi sono presenti su tutto il territorio agricolo Vercellese. Scopo di questo volume è quindi quello di fermare il tempo con immagini, fotografie e descrizioni poiché si sa che il suo scorrere rende fragili i manufatti votivi».

Tutto pronto per illuminare il Natale Trinese

«Con l'accensione delle luminarie di venerdì 2 dicembre, si aprirà il calendario di appuntamenti natalizi da non perdere». Il sindaco Daniele Pane illustra il ricco programma di iniziative: «Per molti, come sarà un Natale difficile. Ma l’essenza più vera dell’essere umano è la spinta vitale a proseguire, a continuare a progettare e realizzare. Perciò, continueremo a coltivare i nostri sogni e a proiettare grandi speranze sull’anno a venire. Trino, festeggerà come al solito, con tante luci. Questo grazie all’attenzione dell’amministrazione, unita a un pizzico di buona sorte, che consentiranno a grandi e piccini di godere delle stesse luci e degli stessi svaghi degli anni scorsi, seppur nel rispetto della sostenibilità ambientale».
Ma ecco la prima parte di eventi in programma. Sabato 3 ci sarà la Fiera di dicembre, con la vendita degli alberi di Lucio, a cura del gruppo Alpini. Le penne nere inaugureranno il 6 dicembre, il presepe alpino nella chiesa della Madonna delle Nevi in piazza Mazzini. Giovedì 8, al mercato coperto, Aoct e CircoWow proporranno una giornata di festa con giochi, balli e musica. Venerdì 9 dicembre, la biblioteca ospiterà il “Caffè letterario” e il “Libriamoci” a cura del Lantarnin dal Ranatè. Sabato 10 dicembre, nella biblioteca civica pomeriggio dedicato ai bambini, con il Laboratorio di Ceramica. Domenica 11 dicembre, l’Associazione Arma Aeronautica festeggerà la Madonna di Loreto. Nel pomeriggio, alle 17, si terrà il concerto di Natale al Borgo di Leri con il Coro Polifonico "Casale Coro" a cura dell’Associazione Leri. Gli alpini di Tricerro, distribuiranno Vin Brulè e panettone. Palazzo Paleologo ospiterà, dal 3 all’11 dicembre la mostra “Terre e Segni”, di “Boltro & Boltro”. Da segnalare la bella iniziativa del Liceo Alciati. Gli studenti realizzeranno decorazioni in forma di origami che serviranno ad addobbare un albero di Natale da esporre sotto i portici dell’atrio comunale. Gli alunni delle sezioni A, B e C delle classi terze della scuola Media, si sono cimentati nella realizzazione degli elaborati dando libero sfogo alla fantasia e mettendo alla prova le loro capacità. Per tutti questa è stata una importante occasione per sentirsi protagonisti di un evento, tra i molteplici del periodo natalizio, voluto e finanziato da Aoct. Gli spazi esterni della città saranno vivacizzati grazie a questa opera d’arte collettiva. Venerdì 16 dicembre dalle 17 alle 19, nella sede del Liceo di Trino, è programmato un “Open Day”: sarà possibile conoscere più a fondo l’offerta formativa della scuola, visitare i locali e ricevere informazioni per le iscrizioni alle future classi prime.

Eventi danzanti alle Acacie

Continuano le serate danzanti de «Le Acacie», ecco le orchestre attese a breve. Sabato 3 dicembre sono attesi Marco e Baby della «Romanet Band», che tornerà per la notte di Capodanno, mercoledì 7 dicembre torna Maurizio Medeo con la sua formazione, che bisserà, giovedì 8 dicembre, però dopo il pranzo, per la Festa dell’Immacolata. Sabato 20 dicembre sarà il turno dell’orchestra di Antonella Marchini. Per ogni appuntamento costo complessivo di 25 euro. La stagione si chiuderà poi con eventi natalizi e il grande veglione di fine anno. Per informazione e prenotazione tavoli rivolgersi allo 0161-213824.

Babbo Natale all'Isola domenica 4 dicembre

Dare ai bambini della città l’opportunità di vivere una giornata all’insegna del sentimento natalizio. Domenica 4 dicembre l’associazione culturale “Rinascimente” e il Comitato Rione Isola organizzeranno diverse attività per bimbi e famiglie: primo appuntamento alle 15:30, al Circolino di via Trieste, 2 con diversi laboratori per bambini dai 3 anni in su; per i bambini dai 6 ai 10 anni il terrà un laboratorio di scrittura creativa per comporre la propria letterina per Babbo Natale. E sarà proprio Babbo Natale il protagonista del momento successivo ai laboratori: direttamente dalla Lapponia, l’amato vecchietto si collegherà in videochiamata per raccontare ai piccoli presenti i segreti del Natale. E, dopo la merenda, tutti al Pala Hockey per ascoltare il coro delle voci bianche della “Vallotti”, tè caldo e vin brulè e dolci. E, infine, per concludere la giornata in nome del Natale, il momento più atteso: l’accensione dell’albero. Il costo per partecipare ai laboratori dell’Associazione Rinascimente è di € 10,00 per ogni bambino (€ 5,00 per ogni sorella o fratello). Per garantire il buon svolgimento delle attività, i posti sono limitati: si consiglia la prenotazione mandando una mail a info.rinascimente@gmail.com

Mercatino natalizio sabato a Tronzano

Dopo il successo della seconda edizione della Fiera di San Martino, Tronzano Vercellese si prepara ad accogliere la magia del Natale con i Mercatini dedicati all'evento. La manifestazione è programmata per domenica 4 dicembre 2022, organizzata dall'Associazione Commercio, Attività, Turismo del paese. Dalle 8,30 alle 18,30 tanti gli espositori e le iniziative che sapranno sorprendere i visitatori di tutte le età: in carrozza don Babbo Natale, dolci, musica, street food e alle 15 concerto gospel con i “Free Voices Gospel Choir”, il tutto all'area mercatale locale.

La Festa del Ringraziamento a Ronsecco

Sta per tornare a Ronsecco la “Giornata del Ringraziamento, in programma domenica prossima, 4 dicembre. Si tratta di un momento di incontro della comunità ronsecchese, per rinnovare vecchie tradizioni, come la chiusura dell’annata agricola, la benedizione dei mezzi e tanto altro. Rispettando le tradizioni, è anche l'occasione per quattro chiacchiere in compagnia.
L’evento è realizzato dal Comune di Ronsecco e dalla Pro Loco, in collaborazione con la Provincia di Vercelli, la Scuola Primaria e la Parrocchia San Lorenzo, col patrocinio dei Borghi delle vie d’acqua.
La festa si aprirà con la celebrazione della Santa Messa alle 10. Alle 10,45 è in programma la benedizione dei trattori e alle 12.30 sarà servito il ricco pranzo conviviale nel salone comunale. Durante la manifestazione sarà organizzato un Mercatino di Natale a cura dei bambini delle scuole elementari. Il ricavato sarà utilizzato per acquistare materiale e progetti didattici.

La Voce di Santhià organizza la mostra dei Presepi

Dal 3 dicembre all'8 gennaio 2023, per la prima volta, l’Associazione Culturale La Voce ha deciso di celebrare le imminenti festività natalizie con una nuova mostra tematica interamente dedicata al momento più atteso dell’anno: “Presepi in galleria”, con realizzazioni artigianali di artisti del territorio, alla Galleria Civica del Centro Culturale Jacopo Durandi, in via De Amicis, 5 a Santhià. Per informazioni è possibile scrivere una mail a info@lavocealice.com.
Si potranno infatti ammirare splendidi presepi di piccole e medie dimensioni, realizzati per lo più con materiali poveri o di recupero che vanno da ritagli di stoffa, legno, carta, plastica e molto altro. Ancora una volta, oggetti insignificanti o destinati a diventare rifiuti, si trasformano dando vita a vere e proprie opere d’arte.
I manufatti sono stati realizzati interamente da artisti del territorio che già in passato hanno collaborato con l’Associazione in varie occasioni. Inoltre, faranno da cornice alla Galleria quadri retroilluminati raffiguranti scene delle Natività e tele aventi per soggetto tematiche che richiamano il Natale.
L’inaugurazione è prevista per sabato 3 dicembre alle 11, mentre la mostra sarà visitabile a partire da lunedì 5 dicembre e fino all’8 gennaio 2023, dal lunedì al venerdì dalle 14,30 alle 17,30, tranne nei giorni festivi e prefestivi. L’evento è realizzato, come sempre, grazie al prezioso supporto dell’Amministrazione Comunale e del delegato alla Cultura.

Letterature Urbane 7.0 in corso

Un pubblico curioso e numeroso, con personaggi dell’arte cittadina, ed in particolare della fotografia, ha partecipato sabato scorso nel complesso di Santa Chiara, all’inaugurazione di «Letterature Urbane 7.0». Prima nella sede del Museo Archeologico Cittadino e poi nella sede espositiva dell’auditorium.
Il “Mac” è il principale beneficiario dell’operazione pensata da Antonio Buonocore e dal suo team: «La presenza dell’antico - interpretazioni». Come lo stesso presidente dell’associazione promotrice «Perché no?» ha osservato si è voluto allo stesso tempo promuovere il museo cittadino e però con un’operazione di arte contemporanea, con le interpretazioni di grandi firme della fotografia del tema. Un progetto dedicato al Mac, «Affioramenti» è stato curato, con una relativa pubblicazione dal fotografo Gianfranco Roselli e Tiziana Valente. Qui le presenze, quasi evanescenti dei reperti si fondono con vedute del territorio, una serie molto suggestiva. Alla presentazione ha preso parte l’assessore Gianna Baucero, che crede molto nel progetto di Letterature Urbane soprattutto perché tutto quanto, oltre ad essere culturalmente rilevante, è stato fatto per sostenere Airc con la raccolta di fondi. E a ringraziare per questo era presente Anna Bosio, coordinatrice regionale Airc Piemonte e Valle d’Aosta. Fabio Pistan, conservatore del Mac, ha parlato dell’importanza dei “lasciti” dell’antichità. Il clou dell’inaugurazione è stato il conferimento del premio «Letterature Urbane» 2022 al grande fotografo Mario Cresci. Interessante intervento anche da parte di Laura Manione che è da sempre nella squadra della rassegna e che ha curato il work-shop. L’inaugurazione ha visto l’esibizione di «Drums collective» della Vallotti diretta da Claudio Saveriano.
Gli espositori
Oltre alle opere dei fotografi già citati si trovano immagini pervenute anche a livello internazionale, e anche tre sculture dei seguenti autori: Vasco Ascolini, Gennady Blohin, Mauro Cangemi, Annalisa Ceolin, Lisa Ci, Cesare Di Liborio, Tiziano Ghidorsi, Sara Gorlini, Alberto Granata, Ramon Manchovas, Gianpiero Marchiori, Chiara e Laura Mazzeri, Francesco Mercadante, Pierangela Oreccchia, Pio Peruzzini, Marina Pinskiy, Armando Riva, Lino Rusciano, Nella Tarantino e Cristiano Vassalli. Presente anche le opere del workshop «Portare alla luce - la fotografia sulle tracce dell’antico» con opere di: Monica Abbiatico, Paola Bacchi, Caterina Codato, Federica Ghiglia, Iara Di Stefano, Ugo Galassi, Oscar Luparia, Massimo Magistrini, Annarita Mantovani, Andrea Moretti, Cristina Paveri, Carlo Stella e Fabio Tacca. Una nota a parte per Salvatore Giò Gagliano, il quale ha realizzato per l’evento il progetto «Musa» che è allestito anche al Museo Borgogna, in quanto l’artista, che è pure stimato educatore dell’Anffas, ha fatto posare la sua musa Roberta Pastore accanto a importanti opere della collezione.
La mostra resterà aperta dal giovedì alla domenica, in orario 17,30 - 19 fino al fino all’11 dicembre, quando si chiuderà Ingresso libero.
Letterature Urbane si chiuderà con il “saccheggio”, ovvero si potranno portare a casa opere esposte in cambio di un’offerta per la ricerca sul cancro.

Assenza: Topylabris a Studio Dieci

Topylabris espone a Studio Dieci. Dietro il nome d’arte c’è Ornella Piluso, una vera pioniera, come lei stessa ha raccontato dell’arte basata sul riciclo, in particolar modo degli scarti delle industrie della plastica. Grande sperimentatrice di materiali. Il legame con Studio Dieci è Diego Pasqualin, il direttore artistico che aveva conosciuto quand’era un ragazzo. L’occasione di portare l’artista milanese a Vercelli è stata per l’anno di festeggiamenti legati al mezzo secolo di attività del Centro Culturale. L’esposizione si intitola «Assenza» ed è basata su una recentissima serie dell’artista pensata per una fruizione all’aperto ma che è stata ottimamente allestita da Matteo Lombardi, al debutto in questo ruolo. Sono “stampi” di corpi estrusi via e presenti comunque nella mostra come sagome, su materiale plastico rosso. L’assenza è il vuoto lasciato. Ma ecco come Diego Pasqualin ne parla in un testo critico: «Assenza» è la nuova proposta che StudioDieci vuole offrire alla città di Vercelli, per mettere il “vuoto” al centro dell’attenzione; tutte quelle mancanze di ciò o di chi è venuto meno, o di tutte quelle lacune che la nostra società distratta e indifferente preferisce accantonare per non doversi fare carico di tutto ciò che la circonda e la costituisce. Assenze sono anche quelle culturali che sempre più creano divari tra i singoli individui, le istituzioni e quello che si potrebbe definire un comune “senso di appartenenza”».
La mostra è visitabile nella sede di piazzetta Pugliese Levi dal venerdì alla domenica in orario 17-19 fino al 29 gennaio 2023. Ingresso libero.

Antologica di Albeltaro da Nelson Cornici

Roberto Albeltaro non può essere dimenticato da chi l’ha conosciuto e l’occasione per rivedere una selezione di sue opere è sempre gradita.
Domenica 4 dicembre da Nelson Cornici (via Walter Manzone), ore 17, si inaugura infatti un’antologica dedicata al mitico pittore, ma anche giocatore della Pro Vercelli.
In esposizione una trentina di lavori appartenenti alle sue varie fasi espressive.
A promuovere l’iniziativa è l’associazione «Futur’Arte», in particolare nella persona del presidente Franco Ferragatta che cura l’allestimento. Albeltaro fu tra i fondatori del sodalizio e sempre molto vicino nei suoi ultimi anni.
L’esposizione da Nelson Cornici continuerà fino al 24 dicembre negli orari di apertura dello storico negozio di articoli per l’arte.
Attesi alla vernice i familiari del maestro scomparso e certamente tanti appassionati delle arti visive.

 

Seguici sui nostri canali