Cultura
Appuntamenti

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 13 al 15 maggio 2022

Tante iniziative sul territorio, arte, musica, sport.

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 13 al 15 maggio 2022
Cultura Vercellese, 12 Maggio 2022 ore 11:08

Nella foto: Bruno Niemen con la locandina della mostra ideata da La Rete, dedicata al marionettista asiglianese Concordia e il "Famiola", forse il suo personaggio più noto.

Le marionette di Concordia al Museo Leone

Nuova iniziativa di notevole interesse promossa da "La Rete" con una mostra al Museo Leone che si apre venerdì 13 maggio, dedicata ad uno dei più importanti marionettisti della prima metà del '900: Giuseppe Concordia, raccontato da Bruno Niemen, che è l'ultimo rappresentante della tradizione dei burattini. Mostra allestita da venerdì 13 maggio e che consentirà a tutti i vercellesi di conoscere questo straordinario artista attraverso le locandine e i cimeli della sua attività che aprono suggestivi scorci sulla Vercelli di un tempo.

La mostra “C'era un ragazzo di Asigliano che aveva un sogno” oltre a La Rete e alla Famiglia d'arte Niemen, è promossa in collaborazione con il museo Gianduja di Grugliasco e il Castello dei Burattini di Parma e, naturalmente, con il supporto del Museo Leone.

In mostra ci saranno una ventina di locandine degli spettacoli portati in scena da Concordia, alcune marionette, due delle quali giganti, un sipario, alcuni copioni e alcune fotografie sue ma anche della Vercelli che ospitava i suoi spettacoli. Una città molto diversa da quella che conosciamo oggi, con spazi per gli spettacoli dei quali oggi si è persa la memoria. Tra questi il “teatro” di via Cavour, ospitato in un edificio antico poi abbattuto per consentire l'apertura di via Nigra e del quale è rimasta traccia in due antiche fotografie che La Rete, ovviamente, ha rintracciato.

Com'è tradizione de La Rete, la riscoperta di luoghi e personaggi apre la strada a progetti che poi si ampliano in un ventaglio di iniziative: la mostra sarà accompagnata dalla ristampa del capitolo del libro di Dattino dedicato a Concordia. «Grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli diventerà un volumetto dedicato a questo artista vercellese che merita di essere riscoperto per la sua storia e le sue doti», spiegano Maurizio Roccato e Silvano Beltrame de La Rete presentando la mostra.

La maschera principale della compagnia fu sempre Famiola, il povero contadino di risaia che deve fare i conti con la fame, ma il repertorio fu arricchito dagli gnomi luminosi, Berengario, il guerriero nero, Fra Diavolo.
La mostra sarà aperta fino al 29 maggio e visitabile da martedì a venerdì dalle 15 alle 17,30; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Appuntamento con "Riflessi di Biodicversità" al Museo Borgogna

E’ in corso fino al 12 giugno il percorso espositivo «Riflessi di biodiversità», al Museo Borgogna. Fitto il cartellone di iniziative. Sarà possibile, insieme alla visita agli acquerelli di Lorenzo Dotti in dialogo con le opere del Museo, sperimentare l'esperienza immersiva «Con i piedi nell'acqua». Il video 3D, fruibile grazie ai visori messi a disposizione da Ente Nazionale Risi, partner dell'iniziativa, ha come protagonista il divulgatore Patrizio Roversi, con la regia di Mietta Corli. Orari di attivazione video: dal martedì al venerdì ore 15, sabato ore 11, domenica ore 11.30 e 16. Compreso nel biglietto d'ingresso al Museo (10 euro). Per info e prenotazioni 389.2116858
Mentre venerdì 13 maggio, per la rassegna «Un caffè con...», alle ore 17, il museo ospiterà il tecnico forestale Luca Cristaldi e la funzionaria architetto Maria Teresa Bergoglio dell'Ente di Gestione delle Aree Protette del Po Piemontese. I due ospiti tratteranno di alcuni progetti significativi e argomenti legati alla biodiversità sul nostro territorio come la Foresta Condivisa del Po (progetto di riforestazione della fascia fluviale), i parchi naturali della pianura vercellese, la biodiversità delle risaie e la natura in città. Biglietto 5 euro. In collaborazione con Strada del Riso Vercellese di qualità.
Sarà possibile visitare l'esposizione di acquerelli o fruire dei visori prima dell'appuntamento: il percorso "Riflessi di biodiversità" è aperto dalle 14.30 alle 17 (biglietto 10 euro). Prenotazione al numero 389.2116858

Le emozioni di Artes Liberales in Santa Chiara

«Emozioni» è questo il titolo della nuova mostra che Artes Liberales propone per il gran ritorno all’auditorium di Santa Chiara dopo lo stop pandemico, inaugurazione sabato 14 maggio alle ore 17.30. Esposizione nei giorni 15-20-21- 22-27-28-29 dalle ore 16.30 alle 19.30
Nei festivi apertura anche al mattino dalle 10.30 alle 12.30.
Le emozioni di cui si occuperanno gli artisti del gruppo sono i ricordi d’infanzia e lo spunto “Ti dipingo una poesia”. Espongono: Laura Benazzo, Annamaria Cagna, Elisabetta Cattin, Silvano Coggiola, Pino Croce, Bruno De Marco, Piera Degrandi, Marco Di Lorenzo, Fedora Federico, Alketa Liçka, Valerame Liçka, Costantino Lucca, Gianna Luparia, Francesca Matera, Marco Mattiuzzi, Paolo Poli, Aurora Rizzo, Tiziana Saracino, Maria Teresa Serra, Maria Serrabini, Rita Spagnolo, Loredana Taddei.
Un evento molto atteso che segue di poco l’esposizione a tema Passione di Cristo avvenuta nel laboratorio di via fratelli Garrone e che segna un deciso ritorno all’attività. «Attraverso le rappresentazioni grafiche di pittura e di fotografia - spiegano gli organizzatori - si vogliono scoprire e godere le emozioni che i ricordi d’infanzia e alcune poesie ci permettono di ritornare alle nostre radici. Ogni persona non potrebbe vivere senza un passato che rappresenta la sua storia e neppure senza un presente il “qui” e “ora”. Solo passato e presente insieme possono offrire la possibilità e l’apertura a un futuro».
«Anche i grandi poeti della letteratura - continuano i referenti di Artes Liberales - dell’Ottocento e del Novecento hanno elaborato, interrogato, raccontato, portato alla luce ricordi che non possono e non devono essere cancellati perché incidono molto sulla qualità della vita adulta».

I segreti della duchessa di Berry sabato al Piccolo Studio

Una storia inserita dentro un’altra storia, una vicenda di famiglia, con qualche sfumatura di mistero, che si intreccia alle vicende storiche e politiche del passato, tra il Regno dei Borbone e l’Impero Austroungarico. È questo il viaggio proposto da Carola Bianco di San Secondo nel suo romanzo “I segreti della Duchessa di Berry” (Il Canneto Editore) in cui esplora alcune vicende che vedono al centro la sua trisavola Maria Maria Carolina Borbone delle Due Sicilie Duchessa di Berry, tra le protagoniste del romanzo. L’autrice sarà a Vercelli, sabato, per la presentazione del suo romanzo: un incontro inserito nel calendario degli appuntamenti culturali del Comune e, in particolare, della rassegna “Lettore al Centro – Libri a 360°”, all’interno del segmento “Incontri con l’autore”. A presentare l’appuntamento, in programma sabato 14 maggio alle 17 al Piccolo Studio, è l’assessore Gianna Baucero che condurrà l’incontro. «"I segreti della Duchessa di Berry", "è un romanzo storico, che tuttavia introduce anche alcune concessioni alla fiction e in parte di fantasia - spiega Baucero -: l'autrice narra le vicende di una sua antenata che ha vissuto una vita avventurosa, la storia di una donna affascinante e coraggiosa che mantiene sempre vivo l'interesse e la curiosità del lettore».
Laureata in Storia della Critica d’Arte, l’autrice ama profondamente la storia dell'Ottocento e si dedica con passione allo studio dei personaggi femminili che hanno segnato quel secolo. «Un appuntamento al quale invito i vercellesi - conclude Baucero - che avranno il piacere di scoprire un’autrice colta e dallo stile elegante e una storia davvero affascinante».

E' praticamente l'atto di chiusura della Festa Patronale di Asigliano ed è dedicato ad un illustre figlio del paese: Angelo Gilardino, che aveva ricevuto pochi mesi prima della scomparsa la cittadinanza onoraria proprio per le sue origini. Origini che il grande compositore aveva sempre onorato, scrivendo anche una partitura specifica "Concerto di Asigliano". L'appuntamento è per sabato 14 maggio 2020 alle ore 20,45.

Una composizione che sarà possibile ascoltare, grazie al fondamentale sostegno della Cassa di Risparmio di Vercelli e su iniziativa del  Comune di Asigliano, promotori il sindaco Carolina Ferraris e il parroco don Gianfranco Brusa.

Gilardino era mancato lo scorso 14 gennaio 2022, ed è un riferimento assoluto non solo per i chitarristi: Gilardino è infatti stato un grande interprete, didatta e compositore.

L'occasione per celebrare questa figura di livello internazionale nasce dall'incontro artistico tra il contrabbassista Massimo Ceccarelli, amico di Gilardino, e Guido Rimonda, violinista e direttore musicale dell'Orchestra Camerata Ducale.

Leggi l'articolo completo

Tutto pronto per la Gran Fondo Mangia e Bevi

Tanta attesa per la seconda edizione del Gran Fondo Mangia e Bevi di Vercelli e del Monferrato, organizzata dalla Team One P.M. e sostenuta da molti sponsor è patrocinata dall’Amministrazione Comunale.

Anche quest’anno avrà due percorsi molto simili a quelli della passata edizione. L'iniziativa è stata presentata giovedì mattina in Comune alla presenza degli organizzatori Francesco Ravera e Alberto Laurora, del sindaco Andrea Corsaro e dell'assessore allo Sport, Mimmo Sabatino. Il presidente del Team One PM fornisce alcuni particolari sulla prossima manifestazione: «Quest’anno faremo un'edizione ancora più interessante - riferisce Ravera - lo scorso anno siamo stati limitati dalle restrizioni dovute alla pandemia, ma adesso abbiamo realizzato una serie di iniziative che riusciranno a coinvolgere maggiormente bambini e ragazzi. Lo spirito di questa manifestazione ha una forte connotazione di promozione del territorio attraverso lo sport. L’idea è quella di valorizzare l’inevitabile connubio tra sport, alimentazione e cultura. La Granfondo, e quindi il ciclismo, sia da locomotore per gli altri sport all’insegna di quello che ci si augura essere una piccola festa dello sport».

Insieme alla Granfondo e alla Medio fondo, che si terranno domenica 15 maggio, è stata aggiunta la crono individuale il 14 maggio, con partenza da Pertengo, valida come prova unica campionato regionale CSAIn.

«Questi sono eventi capaci di coinvolgere parecchie persone, che vanno dagli amanti di questo sport - ha commentato Corsaro - ai tanti cittadini e noi li appoggiamo molto volentieri e collaboriamo con gli organizzatori per la buona riuscita della manifestazione. Quest’anno per ovviare alle problematiche che si sono verificate lo scorso, abbiamo cercato dei percorsi che fossero meno d’impatto con gli spostamenti dei vercellesi. Abbiamo pensato di concentrare la manifestazione in una parte storica della nostra città, intorno alla Basilica di Sant’Andrea».

Anche l’assessore allo sport ha sottolineato l’importanza dell’evento e quanto l’amministrazione comunale sostenga iniziative come questa. «Per noi è un piacere ospitare iniziative come questa - ha sottolineato Sabatino - finalmente stiamo tornando alla normalità e lo sport è tornato a vivere». Le principali novità sono gli eventi che verranno realizzati in parallelo alle gare ciclistiche. All’interno di parco Kennedy verrà allestito il villaggio dello sport che ospiterà 19 associazioni locali, espositori locali e nazionali, l’area talk e altre aree sportive di prova. La pedalata per i bambini delle scuole organizzata in collaborazione con il Coni di Vercelli e l’ufficio scolastico provinciale scolastico attraverso Laura Musazzo è uno degli eventi che sicuramente avrà un certo rilievo.

È prevista la partecipazione di circa 200 bambini e la partenza è fissata per sabato 14 alle ore 15,30 dal punto Nova Coop del villaggio sportivo. Tutti i giovani ciclisti verranno dotati di un braccialetto di riconoscimento e con l’assistenza del personale lungo la ciclabile dei viali che si concluderà in Parco Kennedy dove, sempre in Punto Coop, verrà distribuita una merenda con prodotti confezionati a marchio coop oltre una t-shirt e gadget per tutti. Altra interessante iniziativa sempre rivolta ai giovani è la 24H per la scuola. Durante la Granfondo Mangia e Bevi, gli studenti di Vercelli e Provincia di Vercelli potranno pedalare su due cyclette, alle quali sarà collegato un cronometro, con l’obiettivo di raggiungere, e magari superare, il tempo complessivo di 24 ore di pedalata. Al raggiungimento dell’obiettivo un premio, da individuarsi insieme al provveditorato agli studi, sarà destinato ad uno degli istituti del territorio. Il gazebo “24 Ore per la Scuola – EnerCoop” sarà posizionato all’interno del villaggio nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 maggio: a ogni pedalatore sarà donato un piccolo gadget ricordo e un diploma con l’indicazione del tempo pedalato. Gli studenti delle scuole primarie avranno la possibilità di creare un logo della Granfondo.

Verrà premiato il logo della Granfondo da affiancare a quello ufficiale. Uno spazio dedicato alla salute e al movimento è il talk show "Mens sana in corpore sano", che si terrà alle ore 16.30 con l'intervento di due nutrizionisti, uno o due sportivi di richiamo, un relatore sul riso e, in chiusura, un relatore dell’associazione consulta 1219 che illustrerà alcune bellezze culturali della città. Il moderatore dell’evento sarà Alberto Laurora. Al termine del talk show chi lo desidera potrà essere accompagnato dai membri di consulta 1219 in una piccola passeggiata tra i monumenti di Vercelli, con particolare riferimento al Sant’Andrea. Un'attenzione particolare, infine, per le indicazioni relative alla viabilità.

La zona di partenza ed arrivo interesserà le aree di piazza Roma e corso De Gasperi. La partenza avverrà alle ore 9 mentre l’arrivo avrà luogo tra le ore 11:30 e le ore 13:15. La corsa si snoderà lungo due itinerari: quello di partenza procederà su corso De Gasperi, piazza Roma, corso Gastaldi, corso Fiume, piazza Mazzucchelli, via Paggi, via Trino, SP455 di Pontestura, mentre quello di arrivo interesserà strada Asigliano, corso Salamano, piazza Sardegna, corso Tanaro, corso Bormida, via Viviani, corso Matteotti, corso Italia, piazza Sant'Eusebio e corso De Gasperi.

Donne&Riso premia Elisabetta Sgarbi al Civico

Va a Elisabetta Sgarbi, editrice, regista, donna di cultura e presidente dell’Ente di gestione dei Sacri Monti patrimonio dell’Unesco, il premio "Donne&Riso".
Dopo due anni di stop a causa della pandemia, torna al Teatro Civico il tradizionale “Pomeriggio a tutto riso” che, domenica 15 maggio, offre ai vercellesi un’occasione di cultura, spettacolo e riflessione. La cerimonia di consegna della tradizionale Risottiera d’argento è infatti inserita in un contesto che guarda a tutto tondo alla valorizzazione del territorio.
”Un pomeriggio a tutto riso" prende il via alle 17 con la conduzione di Roberto Magnaghi, direttore generale di Ente Risi, e di Natalia Bobba, riconfermata presidente dell'associazione femminile per il triennio 2021-'24. Il filo conduttore è quello di un percorso tra sacro e profano che toccherà storia, tradizioni e devozione delle campagne vercellesi.
«Un tema - spiega Bobba presentando il pomeriggio insieme al vice presidente del consiglio comunale, Gianni Marino e a all’assessore agli Eventi, Mimmo Sabatino - che sarà modulato partendo dal volume che debutterà proprio sul palco del Civico, dando concretezza a un progetto accarezzato da tempo dall'associazione e redatto in collaborazione con il Fai».
Grazie alla collaborazione con la delegazione vercellese guidata da Paoletta Picco e con il capogruppo del Fai Giovani Fabrizio Tabacci - è stato realizzato un volume fotografico dedicato a edicole votive, cappelle campestri e chiesette presenti nelle terre del riso vercellese, partendo da Lenta per arrivare al ciglianese, alle parrocchie della Bassa e a quelle del vicino novarese ancora comprese nella diocesi di Vercelli.
Il volume sarà in vendita nel corso del pomeriggio in uno spazio allestito nel foyer del Teatro, mentre ai partecipanti Ente Risi offrirà un simpatico gadget per scoprire le varietà di riso, le loro caratteristiche e le ricette più gustose.
Il momento centrale del pomeriggio sarà l’incontro con Elisabetta Sgarbi, per proseguire poi con un gioco che coinvolge il pubblico e con lo spettacolo "Vita in campagna tra sacro e profano" portato in scena da Roberto Sbaratto e Cinzia Ordine de "Il Porto".
L’ingresso in Teatro è aperto a tutti e libero fino a esaurimento dei posti.
«Donne&Riso non si è mai fermata in questi due anni - ha detto Sabatino - e nella sua lunga attività ha sempre dato lustro a Vercelli, al territorio e al suo prodotto principe con eventi e idee di grande successo».

National Street Food a Santhià

Santhià ospita in questi giorni il National Street Food in occasione della Fiera di Primavera di domenica 15.

Nelle serate del 13, 14 e 15 maggio aperto a pranzo e a cena con tante specialità: birra artigianale, arrosticini, parrocchie, carne alla griglia, sprizzeria, messicano, portoghese, crep, pizza, dolci siciliani, hamburger, patate fritte, cocktail, porchetta, pesce fritto, poke, piatti tipici toscani, ciambelle, frittelle, cucina italiana, prodotti tipici sardi, cucina portoghese, zucchero filato, caramelle, churros, prodotti salentini e tanto altro ancora. Un programma ricco di eventi e iniziative, dall'esposizione dei commercianti, associazioni, dimostrazioni sportive e hobbisti lungo corso Nuova Italia; piazza Roma ospiterà il “Mercato dei Sapori” di Slowland Piemonte, stand Tag e del Consiglio Comunale Ragazzi che per l’occasione organizzerà una caccia al tesoro; su corso Sant’Ignazio da Santhià fiera merceologica ambulanti e bancarelle; non mancherà il Ping pong con l'associazione sportiva Tennis Tavolo Santhià Asd all'Anfiteatro del parco Durandi; il Team Roller Flash Santhià, tappeti elastici e giochi gonfiabili per bambini in piazza Giovanni XXIII.
Le serate, dalle 21, saranno animate da grandi nomi del panorama delle feste in piazza: venerdì 13 maggio la Shary Band, sabato 14 maggio live Graffito 93, domenica 15 maggio tributo a Ligabue.

Ci sarà anche uno spazio dedicato ai più giovani: «Il Consiglio Comunale dei Ragazzi guidato dagli operatori di Itaca, ha pensato di organizzare un’area in piazza Roma dedicata ai più giovani con il calciobalilla per lanciare delle sfide anche agli adulti. Inoltre ci sarà una grande caccia al tesoro, dedicata ai ragazzi delle medie, con partenza alle 15,45 da piazza Roma. «Grazie ai QR-code sparsi per tutta la città, i giovanissimi potranno passare un pomeriggio divertente e in allegria» commenta Giorgia Manchovas, consigliera con delega alle Politiche Giovanili.

Al via domenica la nuova mostra della Biennale di Vercelli

Inserita nel progetto artistico “ La Biennale d'Arte Vercelli “ sarà inaugurata domenica 15 maggio 2022 alle ore 17,30 presso lo Studio d'Arte 256 di c.so Libertà a Vercelli una mostra collettiva di pittura degli artisti Debora ALFERO, Luigi CATALDI, Loredana CAGNASSO, Deirdre Angela GILLIES, Tiziana GUALANDI, Cristina MILANESIO, Sara TRICERRI.
Sarà l'appuntamento n° 12 di una lunga maratona espositiva pensata in tempi di pandemia dal pittore vercellese Ezio Balliano per mantenere vivo e vivace il mondo dell'arte offrendo a pittori, scultori, fotografi ecc., affermati o esordienti , uno spazio per incontrarsi, confrontarsi e farsi conoscere, proponendo ogni due settimane una nuova selezione di artisti e di opere rappresentative della produzione di ciascuno e, soprattutto, presentare al pubblico una vetrina delle novità e delle tendenze del mondo dell'Arte.

La mostra, ordinata presso lo studio d'Arte 256 di c.so Libertà a Vercelli continuerà fino al 29 maggio 2022 nei giorni da giovedì a domenica con orario 16,30-19,30. Ingresso libero nel rispetto dei protocolli anticovid vigenti.

Seguici sui nostri canali