Attualità
Ambiente

Nei boschi del Cervo vicino a Quinto uno scempio ambientale

Discariche in un angolo che se ben tenuto sarebbe meraviglioso

Nei boschi del Cervo vicino a Quinto uno scempio ambientale
Attualità Vercelli e dintorni, 24 Gennaio 2023 ore 12:28

Ancora una volta la segnalazione di un lettore fa toccare con mano una vera e propria emergenza ambientale che i più non conoscono.

Boschi violati

Ebbene, nella zona del bivio di Quinto, direzione Oldenico, nei boschi che finiscono sulle rive del torrente Cervo. ci sono diverse discariche e mica cosa da poco, c’è una montagna di pneumatici in uno dei cumuli e altri copertoni in giro, i soliti inerti, amianto e gli altrettanto soliti scarti di carrozzeria che già sono stati trovati a Vercelli. «Io non ci volevo credere - dice il nostro segnalatore - è veramente scandaloso rovinare così l’ambiente».

Discariche a ripetizione

Una volta sul posto ci si rende conto della giustezza di tali parole. Facendo un’escursione verso Oldenico, poi, dietro al piazzale dell’impianto di benzina, a ridosso dei campi, ci sono altre discariche assortite. L’intera zona è quanto mai bersagliata.

discarica cover
Foto 1 di 11
Discariche quinto vicino ai campi
Foto 2 di 11
foto con contenitore
Foto 3 di 11
foto fanale_discarica_quinto
Foto 4 di 11
IMG-20230113-WA0002
Foto 5 di 11
IMG-20230113-WA0003
Foto 6 di 11
IMG-20230113-WA0004
Foto 7 di 11
IMG-20230113-WA0006
Foto 8 di 11
IMG-20230113-WA0007
Foto 9 di 11
IMG-20230113-WA0008
Foto 10 di 11
IMG-20230113-WA0009
Foto 11 di 11

E' un terreno del Comune di Vercelli

«Il terreno di cui parla - commenta al telefono il vicesindaco di Quinto Alessandra Ticozzi - è detto “i gabin”, è nel nostro territorio comunale, ma appartiene al Comune di Vercelli, essendo legato al castello che, come noto, è pure lui proprietà del capoluogo. In passato avevamo segnalato già una situazione simile ed il Comune di Vercelli aveva poi pulito. Non ho parole, questi sono veri e propri delinquenti. In paese peraltro c’è una sensibilità ecologica elevata, abbiamo un gruppo di giovani che va a pulire periodicamente in giro e una famiglia, che si trova più avanti, sul lato sinistro della strada, nella zona della chiusa sul fiume, che voglio proprio ringraziare perché tiene pulita l’area che è anch’essa qualche volta vittima di questi incivili con grande spirito civico».
«Fra la spazzatura c’è un “secchiello” della raccolta differenziata porta a porta - commenta il cittadino che ha denunciato la situazione - a quanto ne so sono dotati di microchip, si potrebbe provare almeno a identificare uno dei responsabili».

Seguici sui nostri canali