Menu
Cerca
Rassegna

Metti una sera... a Vercelli: un'estate mai vista

Ben cinquanta eventi da fine maggio ad agosto nell'area ex Ospedale.

Metti una sera... a Vercelli: un'estate mai vista
Spettacoli Vercelli e dintorni, 13 Maggio 2021 ore 21:48

Nelle foto la presentazione della rassegna estiva al Ridotto del Civico.

«Sarà un’estate di eventi per accompagnarci verso la normalità». Così ha esordito il Sindaco di Vercelli Andrea Corsaro alla presentazione dell’inedita, quanto ricchissima, stagione estiva di «Metti una sera... a Vercelli». Ben cinquanta eventi da fine maggio ad agosto, che si vanno ad aggiungere alle 40 date della Camerata Ducale, a mostre e iniziative nei musei e quant’altro.
Tutto è dunque pronto per il debutto del cartellone all’aperto nell’area ex ospedale, giovedì 20 maggio la prima serata della rassegna cinematografica a cura di Movie Planet e venerdì 21 maggio (ore 21) lo spettacolo di apertura con una vera e propria “febbre” del Musical presentata da Paolo Ruffini.

Il tutto è però subordinato alle decisioni governative, Vedremo cosa deciderà il Governo sul coprifuoco. In ogni caso poco potrà cambiare nella sostanza.

Il ricchissimo cartellone che il Comune di Vercelli ha allestito è stato presentato al ridotto del teatro Civico giovedì 13 maggio, presenti, oltre al Sindaco, l'assessore agli eventi Domenico Sabatino, che ha tessuto la tela negli ultimi tre mesi, i rappresentanti di Istituzioni che sostengono gli eventi, come il presidente di Fondazione Crv Aldo Casalini e il presidente Atl Piergiorgio Fossale, un'altra realtà fondamentale è Iren-Atena. C'erano anche tre degli organizzatori: Piemonte dal Vivo con Nadia Macis, il rappresentante de "Il Contato del Canavese" ed Alessandro Rossi, Ad di "Movie Planet", per la rassegna cinematografica.

Nel numero di Notizia Oggi Vercelli in edicola lunedì 17 maggio ci sarà uno speciale con approfondimenti. Da non perdere.

Gli spettacoli di Piemonte dal Vivo

Il segmento comincia il 5 giugno con “Chiedimi se sono di Turno” con Giacomo Poretti, del trio Aldo, Giovanni e Giacomo. Uno spettacolo divertentissimo.

Sabato 12 giugno il musical con “All That Music”, spettacolo di ballo, il 26 giugno “Carmen-Bolero”, sempre grande danza, il 3 luglio avremo Paolo Hendel con lo spettacolo “La giovinezza è sopravvalutata. Sabato 10 giugno recuperiamo l’appuntamento con Alessandro Bergonzoni in “Trascendi e sali”.

Il 13 luglio Elio canterà i successi di Jannacci con “Ci vuole orecchio”.

Il 24 luglio spazio alla prosa con “L’uomo dal fiore in bocca” di Pirandello, con Lucrezia Lante Della Rovere. Sabat0 31 luglio altro recupero con il “Massimo Solenghi e Tullio Lopez Show.

Chiusura il 21 agosto con una tappa del “Torino Jazz Festival” ospite il “Youlook Trio”.

I tre eventi "Contato del Canavese"

Venerdì 25 giugno «Faber per sempre», il concerto-tributo a Fabrizio De Andrè promosso dal sangermanese Pier Michelatti, storico bassista del cantautore genovese.

Seguirà (il 4 luglio) un altro tributo canoro: «Acqua e Sale», dedicato a Celentano e Mina (con Flavio Furian e Ornella Serafini).

Infine «I Legnanesi», un classico di fine stagione al teatro Civico che saranno ospiti il 16 luglio.

Note per il pubblico

In caso di maltempo, almeno per qualche spettacolo, si ripiegherà sul teatro Civico, ma è anche stata prevista una settimana a settembre per eventuali recuperi di spettacoli che non si potessero effettuare.
Per la quasi totalità degli eventi sono previsti orari pre serali, dalle 18, proprio per prevenire problematiche di aperture. Gli spettacoli con i grandi nomi sono quasi tutti a pagamento.

Contatti e prenotazioni
Sono previsti due “formati” di spettacoli da 200 e da 500 posti (che potranno salire fino a 800 in determinati appuntamenti) per partecipare bisogna aver comunque prenotato, bisogna presentarsi con la mascherina indossata e seguire le solite trafile, dati personali da comunicare, rilevazione della temperatura e igienizzazione delle mani. Per le prenotazioni vale in genere la mail eventi@comune.vercelli,it, meglio previa richiesta di informazioni ai numeri 0161-596364 - 596234 Settore Cultura; è possibile anche rivolgersi all’Urp: 800-670787, urp.comune@comune.vercelli.it.

Gli spettacoli di apertura

l grande «cartellone della speranza» con cui la città ritrova il piacere di condividere nel “salotto buono” dell’area ex ospedale si aprirà il prossimo venerdì 21 maggio, l’attore Paolo Ruffini, che presenta la serata dedicata storia e coreografie da quattro leggendari musical: «Grease», «Footlose», «Mamma mia!», «La Febbre del Sabato Sera». Tra gli interpreti: Claudia Campolongo, la sua comicità sarà una esplosione sul palco - ha partecipato in qualità di comica alle ultime tre edizioni di Colorado su Italia 1 - Beatrice Baldaccini, voce straordinaria, ormai conosciuta in tutta Italia anche per la sua partecipazione all’ultima edizione di «All Together Now» su Canale 5, ed infine Giovanni Abbracciavento, coreografo, ballerino e acrobata che si occuperà, appunto, delle coreografie e dei movimenti scenici. Evento gratuito con prenotazione obbligatoria entro le ore 16 di giovedì 20 maggio scrivendo una mail all’indirizzo eventi@comune.vercelli.it. La sera dell’evento è necessario presentarsi all’ingresso dell’area Antico Ospedale, accesso da Via Viotti, un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.
Sabato 22 maggio sarà dedicato a Peppe Servillo, evento in collaborazione con l’associazione «Il Ponte». Titolo dello spettacolo: «Amore non amore». Nato dall’omonimo canzoniere poetico di Franco Marcoaldi appena pubblicato dalla «Nave di Teseo», ed ha debuttato con grande successo al Piccolo Teatro di Milano e all’Argentina di Roma. Poesie e canzoni del repertorio classico napoletano intramezzate da brani strumentali per sola chitarra, suonata da Cristiano Califano. L’evento è gratuito con prenotazione fortemente consigliata. Il posto può essere prenotato entro le ore 16 di venerdì 21 maggio, sempre con mail all’indirizzo eventi@comune.vercelli.it. Solo se saranno disponibili posti, sarà possibile registrarsi al momento, seguendo tutte le normative. Caldamente consigliato, dunque, prenotarsi.

Per ulteriori informazioni. anche per eventuali costi degli spetgtacoli, cliccare  QUI

Il ritorno del cinema estivo

Finalmente cinema! Questo il titolo del progetto portato avanti dalla città di Vercelli e curato da Movie Planet, che vedrà, tranne qualche eccezione le proiezioni tutti i giovedì sera dal 20 maggio al 19 agosto. Ingresso a 6 euro. Proiezione nel cortile di San Pietro Martire, una vera bomboniera, già testato per questo tipo di ruolo.

Il primo appuntamento vedrà la diffusione del film "Padrenostro", di Claudio Noce, nel quale ha recitato, fra gli altri, l'attore italiano conosciuto a livello internazionale Pierfrancesco Favino.
Il secondo appuntamento il 27 maggio con "Lacci", di Daniele Lucchetti, seguito la settimana successiva da "I predatori" di Pietro Castellitto.

Il secondo film del mese di giugno sarà il primo di produzione straniera proposto al pubblico vercellese durante questa iniziativa, ovvero quello del grande regista Christopher Nolan, "Tenet" film di grandi effetti visivo.

La comédie française, invece, sarà invece protagonista il 17 giugno, con "Un divano a Tunisi", diretto dalla regista francese Manele Labidi Labbè.

Per chi ama i thriller, invece, il 23 giugno, sarà proiettato il film "Greenland", diretto dall'americano Ric Roman Waugh.
A inaugurare il mese di luglio, un lavoro molto recente del grande regista statunitense Woody Allen, "Rifkin's festival", ambientato negli Usa e in Spagna e che tratta del tema dell'amore in tarda età.

Il giovedì seguente, invece, si torna in Italia con il film di Francesco Bruni, "Cosa sarà".

Il 15 luglio appuntamento con "Il concorso", di Philippa Lowthorpe, mentre il 22 luglio verrà proiettato il film italiano "Volevo nascondermi", di Giorgio Diritti, nel quale recita l'attore Elio Germano, recentemente premiato con il David di Donatello.

A chiudere il mese di luglio, "Il cattivo poeta" del regista Gianluca Iodice, protagonista l'attore, anche lui recentemente premiato con il David di Donatello, Sergio Castellitto, che interpreta magistralmente la figura di Gabriele D'Annunzio in una chiave sconosciuta, gli ultima anni, in cui, contrariamente a quanto si ritiene, aveva ripudiato il fascismo.
"Nomadland", della regista cinese Chlo Zhao,  la pellicola vincitrice di ben tre premi Oscar nel 2021, aprirà il mese di agosto.

A seguire "Minari", di Lee Isaac, il 12 agosto, e, per concludere il 19 agosto, "The father" di Florian Zeller.

Un programma di tutto rispetto, con film freschi e importanti.

Unico problema, potrebbe slittare l'inizio se il "coprifuoco" non verrà prolungato a mezzanotte, visto che le proiezioni devono per forza partire dalle 21,30.