Eventi
Eventi

Pulenta e Marlüs: torna la Sagra d'asporto

Inaugurazione venerdì 10 settembre alle ore 18.

Pulenta e Marlüs: torna la Sagra d'asporto
Eventi Vercelli e dintorni, 08 Settembre 2021 ore 11:57

Nella foto l'inaugurazione dell'edizione 2020.

Torna nel fine settimana la Sagra d’la Pulenta e Marlüs, perla del rione di Porta Torino. L’edizione numero venti, come quella dell’anno scorso, sarà ancora caratterizzata dal fatto di essere solo da asporto. Colpa del covid che ci impedirà di sedere ai tavoli della bocciofila di via Monte Bianco e di ballare in allegria con la pancia piena. Ma nessun virus potrà mai impedire allo straordinario staff guidato da Andrea Scicchitano di stuzzicare le nostre gole.

Vent'anni di successi

Sono già passati vent’anni da quando Pino Schicchitano inventò letteralmente da zero la quinta sagra cittadina, nella sua bocciofila di via Monte Bianco, cuore pulsante del rione Porta Torino. Dopo San Pietro al Canadà, Panissa a Porta Casale, Rana ai Cappuccini e Agnolotto al Cervetto ci voleva qualcosa davvero di speciale e il presidentissimo dell’allora Gruppo Sportivo Mazzini scelse come prelibatezza-base della sagra il merluzzo in umido con bagna rossa di cipolle e la polenta. Sede dell’evento, la bocciofila, motore il bar Sabatino condotto dalla moglie Rosa, e soprattutto lo squadrone di cucinieri e volontari.

Una splendida atmosfera

Il segreto? Una splendida atmosfera di serenità e amicizia in quelle sere di fine estate in cui le giornate durano di meno e il golf passa dalle spalle a essere indossato.

Vent’anni dopo la Sagra di Porta Torino è sempre lì anche se nel frattempo la sede ha cambiato nome in “Asd Bocciofila Porta Torino” e alla presidenza del sodalizio c’è da qualche anno Andrea, il figlio di Pino.
Una sagra, quella di Porta Torino, che non si è piegata alla furia del Covid, proprio come la sorella maggiore “Panissa”, ma che ha dovuto giocoforza ridimensionarsi per il rispetto totale delle normative di sicurezza. Per cui, come già l’anno scorso, la sagra sarà senza serate danzerecce e le pietanze saranno solo “da asporto”, da consumare cioè tra le mura di casa.

Le modalità

Sarà comunque piacevole prendere parte all’evento andando in via Monte Bianco a ritirare i piatti in tutta sicurezza: per farlo non sarà necessario il green pass.
La cucina coordinata dalla straordinaria Rosa ammannirà la classicissima pulenta&marlüs, ma anche merluzzo fritto, panissa, calamari e patatine.

L’inaugurazione di terrà venerdì 10 alle 18 e da quel momento sarà possibile effettuare l’asporto dei piatti scelti. Sabato 11 e domenica 12, sarà invece possibile portare a casa i piatti pronti anche all’ora di pranzo: nei due giorni festivi la cucina sarà aperta dalle 11,30 alle 15 e dalle 18,30 alle 21.