Eventi
Eventi natalizi

Infiorata e concerto: il Natale comincia nella basilica di Sant'Andrea

Emozioni e colori hanno attirato tanti vercellesi nonostante la pioggia.

Eventi Vercelli e dintorni, 03 Dicembre 2022 ore 19:53

In copertina il team di artisti al lavoro sull'infiorata, immagine scattata da Infioritalia

E' cominciata ufficialmente la "volata" natalizia, anche se un po' guastata dal meteo.

L'infiorata di Gaudenzio

Le immagini dell'infiorata sotto riprodotte sono state realizzate dal team di Infioritalia che ringraziamo per la collaborazione.

IMG-20221203-WA0002
Foto 1 di 5
IMG-20221203-WA0003
Foto 2 di 5
IMG-20221203-WA0016
Foto 3 di 5
IMG-20221203-WA0017
Foto 4 di 5
IMG-20221203-WA0018
Foto 5 di 5

La giornata uggiosa e piovosa non hanno però spento i colori nella basilica di Sant'Andrea, dove, sin da ieri, e per gran parte della giornata gli artisti del team "Infioritalia" hanno dipinto, è il caso di dirlo, sul pavimento all'ingresso della basilica il dettaglio di una natività con angelo suonatore di Gaudenzio Ferrari che si trova nella chiesa della Madonna di Loreto a Varallo. I maestri dell'infiorata hanno utilizzato una tavolozza di polveri di fiori seccati, con uno spettro di tonalità completo, dando vita ad un capolavoro che si potrà ammirare fino al giorno dell'Epifania. Davvero un notevole lavoro, molto fedele all'originale.

Gallery

Infiorata_01
Foto 1 di 8
Infiorata_02
Foto 2 di 8
infiorata_03
Foto 3 di 8
infiorata_04
Foto 4 di 8
Infiorata_05
Foto 5 di 8
infiorata_06
Foto 6 di 8
Giovani cantori
Foto 7 di 8
cantori_02
Foto 8 di 8

I Giovani Cantori di Torino

Alle ore 18, a mo' di inaugurazione dell'infiorata c'è stato il concerto dei Giovani Cantori di Torino (formazione che fa parte della tradizione dei Piccoli Cantori). Buona la partecipazione di pubblico.

Il programma era diviso in tre parti, il finale dedicato al Natale, ma negli altri due si è spaziato anche in altri temi, ma sempre con grande solennità.

I Giovani Cantori di Torino si avvalgono di un team artistico costituito dal direttore Carlo Pavese, il pianista Gianfranco Montalto e l’insegnante di canto Marcella Polidori. Pavese ha introdotto il concerto e poi illustrato i tre momenti, mentre Montalto suonava il piano.

Un concerto molto apprezzato per il fascino di voci ben coltivate che si sono espresse all'unisono con effetti vocali sempre emozionanti.

Seguici sui nostri canali