Eventi
Spettacoli

Giorno della Memoria: al Civico un concerto promosso dalla Società del Quartetto

Mercoledì 25 gennaio 2023 alle ore 21 l'orchestra di Roma 3 con Gabriele Pieranunzi e Pietro Borgonovo

Giorno della Memoria: al Civico un concerto promosso dalla Società del Quartetto
Eventi Vercelli e dintorni, 25 Gennaio 2023 ore 11:48

Nella foto i musicisti Gabriele Pieranunzi e Pietro Borgonovo.

Il Giorno della Memoria ha ispirato il primo concerto del 2023 promosso dalla «Società del Quartetto» con l’Orchestra «Roma Tre», con Gabriele Pieranunzi e Pietro Borgonovo, in programma il 25 gennaio al Teatro Civico, un'occasione per rinnovare il ricordo di quella tragedia attraverso le opere di due fra i più noti compositori di musica definita in quel tempo in Germania «Entartete Musik» (“musica degenerata”), proibita poiché pericolosa ai fini della salvaguardia della purezza e della cultura della razza ariana.
Il concerto si svolge in collaborazione con il Cidim.
I biglietti sono disponibili presso la Società del Quartetto, via Monte di Pietà 39 a Vercelli, ore 16,00-18,00 oppure si possono prenotare telefonicamente al n. 0161 - 255575 o con email: biglietti@quartettovercelli.it.

Il programma

Il Concerto per violino e orchestra di fiati, che Kurt Weill compose all'inizio dell'estate del 1924, poco prima della morte del suo maestro Ferruccio Busoni, è il primo lavoro su larga scala che scrisse dopo il periodo trascorso con Busoni - e il primo in cui dichiara consapevolmente la sua indipendenza dal suo amato maestro. Il concerto fu scritto per il violinista Joseph Szigeti, ma fu presentato in anteprima da Marcel Darieux in occasione di un concerto diretto da Walter Straram nel 1925. Negli anni Venti divenne una delle sue opere strumentali più eseguite.

La Prima Sinfonia di Ustav Mahler viene abbozzata a Kassel nel 1885, ma la prima esecuzione sarà a Budapest il 20 novembre 1889. Nasce in 5 movimenti, poi sarà ridotta a quattro per decisione dell'editore, contro il parere di Mahler. Si tratta quindi di un’opera della piena maturità del compositore, scritta in età già artisticamente avanzata e dalla quale infatti traspare già tutta la sapienza compositiva di Gustav Mahler.

Se dalla Prima di Beethoven non è immediatamente possibile “leggere” la Nona, dalla Prima di Mahler si intravede invece la Nona, e forse anche l’Adagio della Decima, l’ultima pagina pienamente compiuta del grande boemo. La Prima Sinfonia è qui proposta nella versione per piccola orchestra di Iain Farrington.

Biglietti da 3 a 12 euro. Prenotazioni: 0161.255.575 - email: biglietti@quartettovercelli.it.

Seguici sui nostri canali