Eventi
Appuntamenti

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi del weekend del 18 e 19 settembre

Attive tre importanti mostre, ci sarà anche un extra del Viotti Estate.

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi del weekend del 18 e 19 settembre
Eventi Vercellese, 16 Settembre 2021 ore 11:04

Nella foto una delle installazione di Guido Tassini

Tax Mundi a Studio Dieci

Inaugurata la scorsa settimana, prosegue fino al 10 ottobre la personale di Guido Tassini "Tax Mundi" presso il Centro Culturale Studio 10 di Vercelli, sede in piazzetta Pugliese Levi. Ingresso libero con green pass dal venerdì alla domenica, dalle 17 alle 19.

L’iconica fionda fissata nell’atto di scagliar via una comica pallina, che però altro non è che il terribile Covid-19, ha attirato l’attenzione dei passanti di via Verdi è un po’ l’installazione simbolo della mostra «Tax Mundi» allestita a Studio Dieci e che resterà aperta un mese. E’ un evento importante che lancia l’autunno in cui il centro culturale festeggerà il suo mezzo secolo di vita e che vede già da tempo al lavoro sia la presidente Carla Crosio che il direttore artistico Diego Pasqualin.
“Tax” è Guido Tassini, il grafico che ha letteralmente rivoluzionato quest’arte a livello vercellese, unendo l’efficacia della comunicazione a una buona dose di ironia. Ironia che è l’ingrediente principale di quest’esposizione che è in realtà un viaggio nel mondo di Tassini, nel suo privato-artistico.
«Le opere qui presenti sono nate negli ultimi anni - confida "Tax" - avevo visto in una mostra a Londra gli “Automata”, piccole sculture meccaniche, realizzate in carta, legno e metallo, con manovelle da girare e movimenti. Mi è piaciuto tantissimo ed ho cominciato a crearne anch’io. In più ci sono anche sculture o installazioni statiche. Ho messo un campo oggetti e idee di una vita intera».
Si va infatti da piccoli oggettini, a volte quasi dei “presepi” o delle scene giocattolo ad una motocicletta ed a macchine, da far girare, le più strane. Il bello di questa mostra è che ci mette davanti a sorpresa tanti piccoli elementi che appartengono un po’ alla vita di tutti, ma riassemblate con la profondità e l’allegria di un artista che accetta sempre nuove sfide.
Da sottolineare che l’aperitivo della vernice è stato offerto dal «Ristorante Teatro 26» che è sponsor del centro.

Apre il Museo Ebraico

La Comunità Ebraica di Vercelli sabato 18 settembre aprirà eccezionalmente al pubblico in orario serale le porte del Museo Ebraico.
Un evento unico dal titolo “Dopo lo Shabbat” che avrà inizio proprio dopo l’uscita dallo Shabbat, con un percorso in anteprima che prevede la visita al Museo Ebraico della Comunità Ebraica. Allestito dalla Presidente Rossella Treves coadiuvata dall’arch. Paola Valentini tra il 2017 e il 2018, è conosciuto solo da pochi, nonostante la sua importanza dal punto di vista storico e didattico.
Il Museo è un luogo dove sono esposte e soprattutto conservate le collezioni delle Università Israelitiche di Vercelli e di Biella. Un patrimonio di opere che oltre ad essere salvaguardato è anche valorizzato. Nelle vetrine espositive, progettate e realizzate appositamente per le opere esposte, sono conservati manufatti, suppellettili, oggetti liturgici e opere tessili che raccontano la storia familiare e religiosa degli ebrei vercellesi e biellesi. Un importante insieme di opere si riallaccia inoltre alle produzioni del territorio con gli argenti settecenteschi dell’argentiere Sambonetti. Tra le testimonianze esposte anche la bacchetta del direttore del coro donata alla Sinagoga per l’inaugurazione solenne del 1878, che rimanda alla tradizione musicale ebraica vercellese. Presenti inoltre le Atarot, le corone per il Sefer Torah, tra le quali una in tessuto assolutamente rara per antichità e conservazione, i libri liturgici usati dagli officianti e il Parokhet settecentesco della Sinagoga di Biella – Piazzo, trasferito a Vercelli proprio per necessità conservative.
Tanti i temi che saranno trattati durante la visita, che per l’occasione sarà in tre turni: alle ore 21, alle ore 21,30 e alle ore 22. L’appuntamento è in Sinagoga, in via Foa 56/58. Per partecipare è obbligatorio avere il green pass valido e prenotarsi: i posti sono molto limitati.
Per prenotazioni: segreteria.comunitaebraicavc@gmail.com.

La Biennale di Vercelli

E' in corso fino a domenica 19 settembre 2021 la prima delle mostre collettive della "Biennale d'Arte Città di Vercelli".

La mostra in atto è la prima di diverse (si parla di una trentina), non solo per 2021 e 22, ma già anche per il 2023... in quanto finora hanno aderito circa 200 artisti. Lo scopo del progetto di Ezio Balliano è quello di portare in città la maggior parte di espressioni artistiche, ci sono ovviamente diversi livelli sia stilistici che di contenuti, infatti ci sarà anche un filtro, con una giuria che selezionerà il meglio per arrivare poi ad una fase finale di grande qualità. Le opere che si possono vedere in esposizione svariano dalla pittura in diverse scuole, dalla figura all’informale alla fotografia d’arte. Espongono: Sergio Aiello, Oscar Bagnoli, Dario Benedetto, Gianni Bergamin, Enrica Del Neri, Alessandro Fioraso, Gianfranco Galizio, Anna Genco, Andrea Menegazzo e Paola Veronesi.
La mostra, nella sede di Corso Libertà 256, La mostra sarà aperta al pubblico fino al 19 settembre 2021, dal giovedì alla domenica con orario 10-12 e 17-19,30 oppure su prenotazione telefonando al numero 349-2199321.

Concerto Viotti Festival Estate

Domenica 19 settembre nello splendido Chiostro dell'Abbazia di Sant'Andrea, uno dei luoghi vercellesi più ricchi di storia, bellezza e spiritualità.
Qui, alle ore 17 con ingresso gratuito sarà infatti protagonista il flauto, con un vario e affascinante programma affidato a due solisti d'eccezione come Alberto Navarra e Alessandro Longhi.

La musica, dunque, ha davvero riempito l'estate vercellese, tanto da sconfinare dal cartellone prefissato e riservare al pubblico, che s'immagina ancora una volta numeroso e partecipe, addirittura un ricco “fuori programma” come il concerto di domenica 19: un'occasione in più per apprezzare uno strumento dalle incredibili potenzialità e per vivere una volta di più tutto ciò che offre una vera “città d'arte”.
COME PARTECIPARE: Ingresso gratuito - prenotazione: scrivendo a biglietteria@viottifestival.it -Viotti Club via G. Ferraris 14, Vercelli (dal LU al VE 10.30 alle 17.30 e SA dalle 14.30 alle 17.30), - registrandosi all’ingresso del concerto. Capienza limitata a 60 posti per garantire il distanziamento

Cena & musica d'ascolto alle Acacie

Continuano anche in questo scorcio d’autunno gli appuntamenti del sabato alle «Acacie», per la classica serata di cena e musica d’ascolto. Ricordiamo infatti che il ballo per ora resta un miraggio.
Sabato 18 settembre è attesa la “Regina della musica da ballo”, la veneziana Rossella Ferrari, mentre la settimana successiva, il 25 settembre torna un altro grande interprete: Paolo Tarantino insieme ad Alex Cabrio e Luca Panama.
Insomma nonostante tutto il divertimento è assicurato. Info e prenotazione tavoli: 0161-213824.

Domenica tre eventi con il Museo Borgogna

Una giornata intera in compagnia dello staff del Museo Borgogna, con ben tre interessanti appuntamenti.
Si inizia alla mattina, alle 10, quando le guide abilitate del Museo Borgogna accompagneranno i una camminata in città, per la nuova stagione del "Progetto Dedalo Vola". Un percorso di salute alla scoperta di Vercelli con la partecipazione di MUVV (i Musei di Vercelli e Varallo) e del Gruppo Teatrale Tam Tam.
Appuntamento gratuito

Alle 15, in Museo, visita guidata tematica per scoprire "Figura in blu", l'affascinante ritratto realizzato dal pittore Francesco Menzio esposto fra le opere del Novecento al secondo piano del Museo.
La visita è su prenotazione obbligatoria al numero 389.2116856.

Il pomeriggio si concluderà alle ore 17 con un concerto della stagione della Società del Quartetto. Per la rassegna "Antiqua Vercelli" si esibirà l' Aira Ensemble con Fabrizio Haim Cipriani al violino e Antonio Fantinuoli al violoncello. Il concerto è su prenotazione al numero 0161255575 (Società del Quartetto).

Per informazioni e prenotazioni sulle altre due iniziative: 389.2116858

In linea con le normative vigenti, in Museo l'accesso sarà possibile solo se muniti di mascherina e Green pass.

A caccia del tesoro in Baraggia

Caccia al tesoro fotografica “Il tesoro dei due Castelli” prevista per domenica 19 settembre tra le strade della Baraggia, a Buronzo e Rovasenda (VC).

Tutti possono partecipare, ma ogni squadra deve essere composta da un massimo di otto persone (con più di 14 anni, i minori invece possono partecipare liberamente senza rientrare nel numero di otto).

Verranno accettate un massimo di 12 squadre entro giovedì 16 settembre (o al raggiungimento delle 12 squadre). I partecipanti dovranno essere muniti di GREEN PASS che verrà validato prima della partenza a cura del comune di Buronzo.

Il ritrovo è alle 14, all’ingresso del castello consortile di Buronzo. La partenza è prevista per le ore 15. L'arrivo è a Rovasenda.
Ogni squadra avrà 12 obiettivi da trovare, prima 6 a Buronzo e poi 6 a Rovasenda. La caccia si svolgerà a piedi all’interno delle singole località, lo spostamento da Buronzo a Rovasenda verrà fatto in auto (a cura della squadra).

Al termine della gara vi sarà un brindisi organizzato con la collaborazione della Pro Loco di Rovasenda e la premiazione, con doni in natura offerti dalle aziende del territorio.

Il progetto Castelli di Comunità è organizzato dall'Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé Futuro Onlus in collaborazione con i Comuni di Buronzo e Rovasenda, il CNR – Ircres, la Cooperativa Sociale Stranaidea ed è sostenuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo nell'ambito del Bando "Civica, progetti di Cultura e Innovazione Civica".

Per partecipare in sicurezza all’iniziativa – che si svolgerà a numero chiuso e nel rispetto del distanziamento individuale – è obbligatorio prenotare a via mail a castellidicomunita@gmail.com

Alla richiesta di iscrizione verrà inviato un modulo da compilare e firmare per ogni partecipante, da
consegnare prima della partenza. Per ulteriori informazioni si può far riferimento al sito del castello www.castellodiburonzo.it

 

Paradiso, Purgatorio e Inferno visti da artisti internazionali

E' in corso la mostra in tre sedi organizzata dalle associazioni Printmaking Vercelli ETS-APS e SIVIERA di Verbania, ma con una curatrice vercellese, con il patrocinio del Comune di Vercelli, in collaborazione con la Banca del Tempo, con il sostegno di ATL Turismo Biella / Valsesia / Vercelli.

«Paradiso, Purgatorio, Inferno». L'evento espositivo, come detto è distribuito in tre diverse sedi, vede coinvolti oltre 60 artisti italiani e internazionali che si confrontano con le tre Cantiche della Divina Commedia. Durerà fino al 25 settembre.
Il «Paradiso» è allestito nell’ex monastero di San Pietro Martire 93 (orari da martedì a domenica, orario: 17 - 19), curatore: Roberto Gianinetti.
Il Purgatorio presso AD di Lello Ardizzone, in Via Galileo Ferraris 44, Vercelli in orari negozio. Curatrice: Marisa Cortese
Inferno è presso la sede di Printmaking Vercelli in Via Sant'Ugoilna 32, Vercelli (orario: 17-19 e su appuntamento - chiuso lunedì) curata dallo stesso curatore: Printmaking Vercelli. Tutte a ingresso libero.

Il motto è «..per seguir virtute e canoscenza...».
Printmaking Vercelli, ma anche «Siviera» sono realtà che operano in contesti elevati dell’Arte contemporanea. Da vedere davvero tanto, opere che vanno centellinate una ad una, cariche di simbolismi e di attualizzazione delle suggestioni di Dante.

In questi giorni diversi eventi vanno a sottolineare il 700 anniversario della morte del Sommo Poeta, questo progetto artistico completa le altre offerte e ci permette di comprendere una verità che sta emergendo proprio grazie a queste celebrazioni: Dante parla di temi universali, dolore, cambiamento, illuminazione, vizi e virtù dell’umanità in transito nella storia.