Menu
Cerca
Vercelli

Istituto Lanino alla scoperta dell’Unione Europea con il Comune

"Essere un cittadino europeo ha molti vantaggi che vengono spesso sottovalutati".

Istituto Lanino alla scoperta dell’Unione Europea con il Comune
Scuola Vercelli e dintorni, 22 Marzo 2021 ore 09:52

Cosa significa essere cittadini europei? Quando e come è nata l’Unione Europea? Gli allievi dell’istituto Lanino alla scoperta delle istituzioni europee con l’ufficio Europe Direct del Comune di Vercelli.

La conferenza

«Mercoledì 17 Marzo le classi 3E Servizi commerciali, 3A e 3B Servizi socio-sanitari hanno partecipato, in videoconferenza, all’incontro organizzato dell’Ufficio Europa- Europe Direct del Comune di Vercelli. L’incontro, al quale abbiamo partecipato su iniziativa della nostra professoressa di inglese Grazia Cattaneo, è durato un’ora durante la quale la referente Marika Di Carlo ci ha spiegato i vantaggi dell’essere cittadini europei». Lo raccontano Arianna Kapllanaj e Mattia Rubino, della classe 3E dell’indirizzo servizi commerciali

La nascita dell’Ue

«La prima cosa importante da ricordare sempre è che quella che poi diventerà l’Unione Europea nasce dalla volontà di creare una cooperazione con lo scopo di evitare future guerre, dopo i due conflitti mondiali. L’Unione Europea è oggi un’unione ricca di lingue e culture, basti pensare che le lingue parlate sono 24.  Essere un cittadino europeo ha molti vantaggi che vengono spesso sottovalutati: “L’Europa è casa nostra”, possiamo “sentirci a casa” in qualsiasi stato europeo in cui viaggiamo; il trasporto aereo è più economico, sicuro ed accessibile; la tessera sanitaria, con la quale si può accedere ai servizi sanitari in tutti i paesi europei, senza costi aggiuntivi; l’abolizione delle tariffe di roaming dal 2017. Questi vantaggi sono stati pensati per creare opportunità a livello lavorativo e scolastico ed è sulla seconda possibilità, chiamata Erasmus, che ci si è soffermati in quanto l’incontro era diretto a noi studenti. L’Erasmus consiste in un’esperienza di studio in un paese dell’EU diverso dal proprio paese di origine».

Gli obiettivi

«L’UE ha inoltre lanciato DiscoverEU nel 2018 per offrire ai diciottenni europei la possibilità di scoprire il loro continente.  Si è parlato poi delle priorità dell’Unione Europea, obiettivi da raggiungere entro l’anno 2030: un Green Deal europeo; un’economia che lavori per le persone; un’Europa pronta per l’era digitale; una promozione dello stile di vita europeo; un’Europa più forte nel mondo ed un nuovo slancio per la democrazia europea, quest’ultima fulcro dell’UE.  È anche importante sapere che da poco l’Unione Europea si è ufficialmente proclamata LGBT+ FREEDOM ZONE, una comunità di cui fanno parte le persone con un orientamento sessuale diverso dall’eterosessualità. L’Unione Europea si è proclamata “zona libera” per questa comunità, proprio perché essa non debba sentirsi discriminata. L’UE fornisce inoltre aiuti umanitari ai rifugiati e ai migranti in paesi esterni all’Unione Europea, tra cui la Turchia, il Libano, la Giordania e l’Iraq».

Il centro Europe Direct

«L’incontro si è concluso con la presentazione del centro Europe Direct di Vercelli. La rete Europe Direct rappresenta uno degli strumenti per informare i cittadini sui loro diritti ed opportunità, sulle politiche e sulle priorità europee. L’obiettivo è uno: avvicinare i cittadini all’Unione Europea rafforzandone il senso di appartenenza.  Le attività principali sono tre: Sportello informativo, che permette ai cittadini di ottenere informazioni, assistenza e risposte alle domande sulle istituzioni, sulle politiche, sulle possibilità di finanziamento dell’Unione Europea;  Eventi, che promuove l’interesse dei media sull’Unione Europea e sulle sue politiche;  Scuole, per poter collaborare attraverso percorsi formativi ed informativi per alunni delle scuole elementari, medie e superiori.  Fare parte dell’Unione Europea porta quindi a vari benefici, sotto molti punti di vista, quali la sanità, l’istruzione, l’economia ed il benessere.  L’evento è stato molto importante in quanto oggi chi nasce in Europa sa di essere un cittadino europeo, ma non conosce i vantaggi che porta esserlo ed eventi che vadano a elencare queste opportunità sono preziosi».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli