Vercelli

Allieva del Lagrangia premiata fra le eccellenze

Francesca Brusa si è distinta per il suo livello di competenza nella lingua inglese.

Allieva del Lagrangia premiata fra le eccellenze
Scuola Vercelli e dintorni, 28 Giugno 2021 ore 09:23

Ottimo risultato per Francesca Brusa, che frequenta il quarto anno al liceo linguistico Lagrangia: la studentessa si è distinta per il suo livello di inglese.

Il concorso

Importante riscontro per l'istituto superiore Lagrangia di Vercelli nell’ambito del concorso nazionale "Premiamo le eccellenze" delle classi quarte, indetto dalla prestigiosa Scuola Superiore di Mediazione Linguistica di Pisa. Francesca Brusa, allieva della classe quarta C del liceo linguistico, ha ricevuto un importante riconoscimento del suo livello di competenza nella lingua inglese, ottenendo un ottimo piazzamento in una graduatoria di circa 300 partecipanti, emulando il brillante successo dello scorso anno di Gaia Portalupi.

Il premio

Francesca e gli altri 100 vincitori avranno la possibilità di frequentare, dal 30 agosto al 3 settembre, un corso on line gratuito di mediazione linguistica in lingua inglese che prevede 20 ore di lezioni interattive e 10 ore di Project Work di gruppo. «E’ motivo di enorme soddisfazione - afferma la professoressa Monti, docente d’inglese che ha incoraggiato l’alunna a partecipare al concorso - ottenere per la seconda volta un riconoscimento a livello nazionale per il nostro istituto. Considero quanto ottenuto da Francesca in primo luogo frutto delle sue notevoli capacità personali e della sua dedizione assoluta allo studio, ma anche del lavoro svolto dal Dipartimento Linguistico dell’Istituto Lagrangia che, anche in questo difficile anno scolastico, vissuto in gran parte in modalità didattica a distanza, grazie al sostegno del suo Dirigente, dott. Giuseppe Graziano, ha continuato ad investire risorse ed energie per un potenziamento delle competenze in tutte le lingue straniere inserite nel piano di studi dell’Istituto».

Un esempio

L'istituto augura quindi un grande in bocca al lupo a Francesca «nella certezza che il suo esempio, come quello di Gaia, sarà seguito da un numero crescente di studenti desiderosi di lavorare con sempre maggiore dedizione per il potenziamento delle proprie competenze nelle lingue straniere, nella certezza di vederle riconosciute oltre i confini del loro corso di studi».