Politica
Il giallo dei fondi

Replica del Pd: "Stecco confonde misura di aiuti ai senza fissa dimora"

Per il gruppo Dem la risposta non risolve il quesito dell'interrogazione presentata.

Replica del Pd: "Stecco confonde misura di aiuti ai senza fissa dimora"
Politica Vercelli e dintorni, 08 Giugno 2022 ore 15:33

Nella foto il capogruppo Pd in Consiglio Comunale Alberto Fragapane.

Alberto Fragapane, Capogruppo Partito Democratico Vercelli contro ribatte al leghista Alessandro Stecco sulla questione degli aiuti statali per i senza fissa dimora che il Comune di Vercelli non ha avuto, sottolineando che il bando sul quale ha basato l'interrogazione non è quello ricordato da Stecco ma un altro diverso e già di pertjnenza dell'amministrazione Corsaro. Ecco la nota del Pd cittadino, va detto che la documentazione linkata ad una prima lettura non risolve del tutto il quesito, infatti la nota stampa citata al primo link in un passaggio recita che i nuovi fondi sono stati dati: "per ampliare gli interventi per il contrasto alla grave emarginazione già finanziati nel 2016", si potrebbe anche intendere che se Vercelli non aveva presentato nel 2016 non può aver avuto i fondi per l'ampliamento dei progetti.

La controreplica

"Ieri come Partito Democratico abbiamo presentato un’interrogazione al Sindaco rispetto all’assenza di Vercelli tra le città, elencate nella nota del sito della Regione Piemonte, destinatarie di fondi per il supporto alle persone senza fissa dimora.

L’interrogazione è lo strumento che i consiglieri comunali hanno per approfondire questioni anche molto tecniche a partire dai documenti disponibili, in questo caso la pagina del sito e la delibera della Regione Piemonte (n. 29-5023 del 13 maggio 2022), agevolmente accessibili da consiglieri comunali e regionali.

"Stecco ha confuso tipologia di fondi"

Il Consigliere Stecco, che ringrazio per la celerità, ha subito risposto. Peccato che, dai documenti in nostro possesso, la sua risposta sembra fare riferimento a fondi europei, per i quali erano stati individuati come destinatari cinque capoluoghi di provincia, considerati nel 2016 territori in cui maggiormente si concentrano fenomeni di marginalità estrema.

"Fondi statali a tutti ma non a Vercelli"

La nostra interrogazione fa invece riferimento a fondi di provenienza statale, per i quali sia il sito che la delibera della Regione fanno riferimento esplicito a tutte e sette le città capoluogo di Provincia, più Torino, come potenziali destinatari, per poi non citare Vercelli tra i soggetti che hanno ricevuto i finanziamenti. Vercelli, che, come si legge nell’allegato alla delibera della Regione (pagina 48), aveva ricevuto risorse da questa programmazione già nel 2018, per 66mila euro circa.

Di conseguenza, o la Regione ha sbagliato i contenuti del proprio sito e delle relative delibere, oppure il Consigliere della Lega ha mischiato nella sua risposta progettualità differenti.

In ogni caso l’interrogazione era a maggior ragione ancor più necessaria, dato che sembra evidente che non vi sia completa chiarezza su questo tema, che ha un impatto forte su persone fragili che hanno bisogno di supporto.

Ringraziamo in ogni caso il Consigliere Stecco pe

r la collaborazione e l’immediata attenzione dedicata alla nostra interrogazione. Tendenzialmente i tempi di risposta della Giunta sono molto più lenti, soprattutto quando fa comodo, ed è quindi apprezzabile il suo intervento in sostituzione al Sindaco. Soprattutto dopo che nell’ultimo consiglio comunale un assessore della sua giunta ha dichiarato di non volere alcun dialogo con la minoranza.

Seguici sui nostri canali