Politiche Sociali

Reddito Cittadinanza: dal Comune due progetti per i beneficiari

Attività prevista nei "Patti per il lavoro e per l’inclusione sociale".

Reddito Cittadinanza: dal Comune due progetti per i beneficiari
Politica Vercelli e dintorni, 17 Febbraio 2021 ore 16:47

Il settore Politiche Sociali del Comune ci lavorava da mesi, finalmente la Giunta ha deliberato sui Puc – Progetti Utili alla Collettività. Un’azione prevista dalla legge sul reddito di cittadinanza, per cui chi ha goduto dell’assegno ha la possibilità di rendersi utile alla collettività. Uno strumento che le statistiche dicono essere stato fallimentare, perché ignorato dal 99% degli Enti che avrebbero dovuto promuoverlo. Ora però il Comune di Vercelli entra a far parte dei pochi che li hanno attivati.

La nota del Comune

“L’Assessore alle Politiche Sociali, Ketty Politi, nella Giunta Comunale svoltasi mercoledì 17 febbraio, ha presentato la delibera di approvazione dei PUC – Progetti Utili alla Collettività, rivolti ai beneficiari del reddito di cittadinanza che, nell’ambito dei “Patti per il lavoro e per l’inclusione sociale”, sono tenuti a svolgere nel comune di residenza per almeno 8 ore settimanali, aumentabili fino a 16. Rappresentano dunque un’occasione di inclusione e crescita per i beneficiari e per la comunità tutta.

Due progetti in ambito ambientali

Grazie all’approvazione all’unanimità del provvedimento, l’Ufficio Inclusione Sociale del Comune di Vercelli attiverà due progettualità in ambito ambientale: “Vercelli Pulita” e “Spazi Comuni” che hanno come principale finalità la manutenzione e la pulizia degli impianti di proprietà del Comune oltre che la pulizia delle strade e delle aree verdi della città.

Altri due progetti in futuro

Altri due progetti verranno attivati nell’ambito sociale: “Accogliere in Comune” e “Lingue in Comune” che hanno la finalità di facilitare gli accessi dei cittadini agli uffici comunali supportando gli operatori nelle operazioni di accoglienza del pubblico presso gli uffici, soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, fornendo informazioni alla cittadinanza e facilitando i contatti tra il Comune e la cittadinanza.

La strutturazione

I piani di lavoro saranno strutturati in coerenza con le competenze professionali di ognuno e con quelle acquisite anche in altri contesti ed in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui, che saranno sostenuti presso il Centro per l’impiego o presso il Servizio sociale del Comune”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli