San Germano Vercellese

Querelle San Germano: interviene il Pd provinciale

«Vicinanza agli iscritti del PD di San Germano e in particolare all’ex sindaco».

Querelle San Germano: interviene il Pd provinciale
Vercellese, 15 Settembre 2020 ore 16:05

Non accenna a fermarsi la polemica scaturita a San Germano. Il caso prosegue con un botta e risposta serrato fra l’amministrazione e il Partito Democratico.

Il Pd provinciale

Sul caso si schiera anche la segreteria provinciale del Partito Democratico. «La Segreteria provinciale del Partito Democratico esprime vicinanza agli iscritti del PD di San Germano, e in particolare all’ex sindaco professore Orazio Paggi, ancora una tirato in ballo senza logica né giustificazione dal Sindaco Michela Rosetta riguardo il caso dei “singolari” acquisti effettuati dal Comune durante l’emergenza Covid-19 – scrivono – Paggi ha già rispedito al mittente le accuse sul coinvolgimento del partito nella fuga di notizie da cui è nato questo “caso”».

Il governo

«Noi teniamo invece ad aggiungere che, se c’è una responsabilità del PD, è quella di aver prontamente assicurato tramite il governo nazionale 400 milioni di euro ai Comuni per sostenere la capacità di spesa delle fasce più deboli della cittadinanza, con l’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità – proseguono – Responsabilità di ciascun Comune, incluso quello di San Germano, era invece quella di erogare i fondi ripartiti dal governo che, per assicurare massima velocità e efficienza nello stanziamento, ha lasciato ampia libertà alle amministrazioni locali circa le modalità di distribuzione. Se su circa 7900 Comuni d’Italia quello di San Germano è uno dei pochi in cui sono emerse polemiche circa la modalità e le tipologie di beni distribuiti, il Sindaco Rosetta farebbe bene a riflettere sull’operato della sua Amministrazione, invece di additare improbabili responsabilità a chi è estraneo ai fatti».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità