Politica
Politica

La Lega al Pd: "I fondi dei senza fissa dimora non richiesti da voi nel 2016"

La sorpresa dopo la verifica con le Politiche Sociali

La Lega al Pd: "I fondi dei senza fissa dimora non richiesti da voi nel 2016"
Politica Vercelli e dintorni, 07 Giugno 2022 ore 18:01

Nella foto il consigliere regionale Alessandro Stecco.

La denuncia "Come mai Vercelli non ottiene i soldi per i senza fossa dimora?", fatta dal Pd vercellese al Sindaco, si trasforma in un clamoroso boomerang. Infatti gli esiti del bando pubblicato in questi giorni dalla Regione sono relativi a domande del 2016, quando a palazzo di città regnava Maura Forte.

La replica di Stecco

A farlo notare è stato il consigliere regionale della Lega Alessandro Stecco, dopo aver verificato il caso.

"Il Pd vercellese ha diffuso la notizia secondo cui il comune di Vercelli non otterrà una tranche di fondi destinati dalla Regione Piemonte per i senza fissa dimora. “Apprezziamo l’interesse manifestato dal gruppo consiliare che siede nei banchi dell’opposizione nei confronti delle categorie più fragili - commenta il leghista Alessandro Stecco - ma sarebbe opportuno non veicolare informazioni sbagliate e fuorvianti. In particolare credo si sbagliato coinvolgere l’attuale sindaco presentando un’interrogazione, che dovrebbe essere piuttosto rivolta a loro stessi”.

Era un bando del 2016

Dopo un colloquio con l’assessore Politi e i suoi uffici, è infatti emerso che è stata la giunta precedente, proprio a guida Pd, a non aver partecipato al bando del 2016 inerente i fondi per i senza fissa dimora. Partecipazione che avrebbe consentito a Vercelli di ottenere l’assegnazione delle ingenti risorse allora disponibili, oltre al riparto dell’avanzo attualmente ridistribuito agli stessi comuni che, a differenza di Vercelli e di un altro in Piemonte, ne avevano fatto richiesta.

"Da noi invece 200.000 euro per la coesione sociale"

“La giunta comunale a maggioranza Lega, con il sindaco Corsaro e l’assessore Politi - prosegue Stecco - ha infatti ben chiare le idee e gli obiettivi sul tema socioassistenziale, come dimostrato anche recentemente dal grande impegno profuso per ottenere i fondi della Missione 5 del Pnrr, che porterà più di 200mila euro sui capitoli di coesione sociale. Un’azione che si coniuga con le altre progettazioni in corso su altri bandi”.

“Queste informazioni - conclude Stecco - sono agevolmente accessibili a tutti i consiglieri comunali interessati, compresi quelli del Pd, che ne facciano richiesta all’assessorato competente. Credo sia opportuno collaborare insieme, soprattutto su temi così sensibili e importanti, senza ricorrere subito alla polemica politica ancor prima di avere chiaro l’iter amministrativo della vicenda”.

Seguici sui nostri canali