Politica
Raccolta firme

Catricalà cerca aiuto per il gazebo contro gli aumenti a sindaci e assessori

Il consigliere comunale sta preparandosi per uno dei prossimi fine settimana.

Catricalà cerca aiuto per il gazebo contro gli aumenti a sindaci e assessori
Politica Vercelli e dintorni, 01 Dicembre 2022 ore 11:56

Il consigliere comunale Michelangelo Catricalà (nella foto) organizzerà a breve (in uno dei week-end natalizi) un gazebo in piazza Cavour per informare la cittadinanza sulla portata degli aumenti dei compensi di Sindaci e amministratori comunali, processo approvato dai precedenti governi e già in atto. Sarà anche possibile firmare una petizione.

Catricalà, dal suo profilo Facebook, ricorda le fasi di questa battaglia, sul contenimento dei compensi, e dà anche alcune informazioni specifiche.

Fondi per le scuole dai "gettoni" non riscossi

"Dando una lettura all’albo pretorio comunale - rileva il consigliere - ho visto che anche quest’anno, grazie alla mia interrogazione (risalente al lontano 2015) nella quale richiedevo di creare un capitolo di bilancio a favore degli Istituti Comprensivi vercellesi nel quale far confluire i proventi derivanti dalla rinuncia dei gettoni dei Consiglieri, sono state emesse due determine di 𝟒𝟓𝟓,𝟒𝟔 (𝐩𝐞𝐫𝐢𝐨𝐝𝐨 𝐠𝐞𝐧𝐧𝐚𝐢𝐨 - 𝐚𝐩𝐫𝐢𝐥𝐞) 𝐞 𝟓𝟖𝟓,𝟕𝟐 euro (𝐩𝐞𝐫𝐢𝐨𝐝𝐨 𝐦𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 - 𝐨𝐭𝐭𝐨𝐛𝐫𝐞). Non è tantissimo lo so, anche perché oltre al sottoscritto pochissimi vi hanno rinunciato, ma è pur sempre un segno importante".

Incontro con i cittadini

Catricalà ricorda poi di aver votato contro, insieme alla collega Demichelis, al raddoppio dei gettoni di presenza dei Consiglieri e criticato i forti aumenti delle indennità del Sindaco, assessori e presidente del Consiglio Comunale, e sottolinea: "Vi avevo annunciato che avrei raccolto, in piazza le firme dei cittadini per dimostrare la contrarietà a questo provvedimento che prevede entro il 2024 l’aumento dell’indennità del Sindaco di Vercelli (chiunque esso sia) 𝐝𝐚 𝟒𝟎𝟎𝟎 € 𝐚 𝐪𝐮𝐚𝐬𝐢 𝟏𝟎.𝟎𝟎𝟎 € 𝐚𝐥 𝐦𝐞𝐬𝐞. Da evidenziare che non è stata una scelta locale, ma del precedente Governo con la legge di bilancio di dicembre 2021, scelta che ho considerato quantomeno inopportuna, visto le condizioni disastrate dei cittadini italiani.

"Sarebbe un bel gesto rinunciare agli aumenti"

Sarebbe un bel gesto da parte di tutti gli Amministratori comunali rinunciare agli aumenti (incremento di 100 milioni di euro per l'anno 2022, di 150 milioni di euro per l'anno 2023 e di 220 milioni di euro a decorrere dall'anno 2024) e chiedere al nuovo Governo di destinarli a chi sicuramente ne ha più bisogno! Mi sto organizzando per il gazebo: chi volesse dare una mano è il benvenuto!".

Seguici sui nostri canali