Politica
Contrasto al Coronavirus

Borgo Vercelli: il Comune regala i termoscanner

Sono stati ordinati in 33 esemplari dall'amministrazione comunale.

Borgo Vercelli: il Comune regala i termoscanner
Politica Vercellese, 05 Giugno 2020 ore 17:05

Il Sindaco di Borgo Vercelli Mario Demagistri ha annunciato dalla pagina Facebook del comune che le attività commerciali del paese riceveranno in regalo un termoscanner per la gestione della ormai cosiddetta "fase 3". Saranno 33, sono già stati ordinati e presto arriveranno.

"Penso che ognuno di noi ormai sappia esattamente quale siano le azioni che dobbiamo adottare per prevenire i contagi - dice il sindaco - uso di mascherine, lavarsi frequentemente le mani o igienizzarle con appositi prodotti, mantenere la distanza tra le persone di almeno un metro, sanificare gli ambienti, controllo della temperatura corporea che non deve superare i 37,5 gradi. Ed è proprio su questo ultimo aspetto che come Amministrazione, abbiamo deciso di acquistare un congruo numero di Termoscanner da donare a tutte le attività commerciali e di ristorazione, alla chiesa, ai nostri medici di base o là dove è possibile che si verifichi un certo afflusso di persone, per fare in modo di prevenire il più possibile eventuali contagi. Anche per il mercato settimanale ne abbiamo previsto un certo numero per gli esercenti ambulanti (verrà consegnato al mattino, all’apertura e restituito alla chiusura)".

La situazione positivi in paese

Più avanti Demagistri aggiunge: "Molti pazienti (specialmente con particolari patologie) sono peggiorati arrivando ad avere febbre fin’oltre 40 gradi centigradi e per molti con conseguenze nefaste, proprio perché scambiando i sintomi come fosse una normale influenza, si è data la possibilità al visus di moltiplicarsi e rafforzarsi all’interno del corpo e quindi resistendo all’azione dei farmaci e del sistema immunitario. Oggi la situazione è decisamente migliorata, sono quasi scomparsi i pazienti in terapia intensiva, molti sono guariti anche grazie al fatto di essere intervenuti in modo tempestivo, appena si è manifestata qualche linee di febbre; anche nella nostra casa di riposo dove il 23 di aprile sono stati scoperti 29 casi positivi, oggi ne restano solo 6, per cui molti ospiti si sono negativizzati proprio grazie all’immediato intervento, quando ancora non si erano manifestati i classici sintomi del virus. Ovviamente questo miglioramento non deve far abbassare la guardia, visto che già da ora gli esperti prevedono un possibile ritorno nei mesi invernali.

Il motivo della donazione

Fatta la premessa Demagistri aggiunge : "Ed è proprio per questo che come amministrazione abbiamo deciso di continuare quest’opera di prevenzione donando questi apparecchi per misurare la temperatura corporea, un continuo controllo che aiuterà a prevenire ulteriori contagi e a evitare un peggioramento della salute della persona febbricitante. Senz’altro qualcuno non gradirà di vedersi continuamente …”misurato”… ma vorrei ricordare che se anche le normative attuali, che sono rimaste in vigore, prevedono comunque che non ci si può opporre alla misurazione della temperatura corporea, mi auguro che tutti capiate che è un semplice gesto, a beneficio di tutti, che ci permetterà di uscire al più presto da questa snervante situazione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter