Economia
La stangata

Aumenti bollette: Cna Piemonte Nord sollecita interventi statali

"Avrebbe degli effetti devastanti per le nostre aziende".

Aumenti bollette: Cna Piemonte Nord sollecita interventi statali
Economia Vercellese, 15 Settembre 2021 ore 10:12

Da alcuni giorni è l'incubo degli italiani, l'annunciato aumento del 40% delle bollette energetiche rischia di far franare l'economia domestica di tante famiglie e, a maggior ragione, peserà sulle aziende che hanno appena superato non senza danni la crisi Covid ed ora non ci stanno a farsi salassare.

La nota di Cna

“Da tempo CNA denuncia l’insostenibile peso della bolletta energetica e da tempo propone soluzioni” afferma Marco Pasquino, direttore CNA Piemonte Nord, in seguito all’allarme lanciato dal ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani sui prossimi e pesanti rincari previsti nella bolletta energetica.

“Agli allarmi ora devono seguire i fatti – prosegue – servono misure in grado di intervenire in modo strutturale sulla bolletta, a partire dalla riforma degli oneri generali di sistema, che non c’entrano con i reali costi del consumo effettivo e gravano soprattutto sulle micro e piccole imprese”.

Un aumento dagli effetti devastanti

“Il costo dell’energia in Italia è già molto alto – aggiunge il presidente CNA Piemonte Nord Massimo Pasteris – e riduce la competitività delle imprese in modo pesante. Un rincaro del 40%, sulla bolletta del gas, così come annunciato, avrebbe degli effetti devastanti. Se l’aumento medio per le famiglie è di 13 euro a trimestre per il gas, immaginate in proporzione quanto sarà per un’azienda. Siamo molto preoccupati anche perché è in atto un forte aumento generalizzato delle materie prime, a causa della loro carenza sul mercato. Se non si pone rimedio a questo fenomeno si rischia di compromettere la delicata fase di ripresa economica che si è finalmente avviata”.