Vercelli Medievale: la meraviglia del crocifisso Ottoniano

Cultura Vercelli e dintorni, 21 Gennaio 2021 ore 12:09

La mostra “I Segreti della Vercelli Medievale” allestita all’Arca e rimasta aperta solo pochi giorni costituisce un progetto culturale di grande rilevanza, purtroppo la pandemia ha impedito che si sviluppasse in modo completo. Ma sul canale You Tube della Città di Vercelli c’è un ampio corredo di video, pensati principalmente per gli studenti, ma utili per tutti. Dopo aver passato in rassegna la serie di video con i laboratori per gli alunni ecco il secondo contributi legato alla serie dei video realizzati con Alessandro Barbero e che sono uno dei punti di forza della mostra.

Un prezioso capolavoro

E’ uno degli oggetti più preziosi che la città di Vercelli conserva. Prodotto su commissione del Vescovo Leone intorno all’anno Mille, questo monumentale crocifisso è alto 3 metri. Lo scopo della sua creazione era dimostrare la potenza della città.
In questa prima parte del Medioevo, Cristo viene immaginato come un Re e così viene rappresentato: è in croce ma non sta soffrendo, il suo volto appare ieratico e in testa porta una corona.
Nel video ne parlano il Professor Alessandro Barbero e Roberta Musso, responsabile dei servizi educativi del museo Borgogna di Vercelli.

Nel percorso della mostra occupa l’ultima sala, trasformata in un ambiente per un’esperienza immersiva, con riprese mozzafiato del prezioso oggetto sacro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli