Cultura
Cultura

Un successo il convegno su Giovanni Antonio Ranza

Folto pubblico e autorità, il Presidente della Regione Piemonte ha mandato un messaggio molto apprezzato.

Un successo il convegno su Giovanni Antonio Ranza
Cultura Vercelli e dintorni, 22 Giugno 2022 ore 17:14

Nelle foto, di Davide Casazza, il ridotto del Civico e due momenti dell'incontro.

Un ridotto del Civico stracolmo, lo scorso lunedì 20 giugno 2022, per la manifestazione dell'associazione Storico-Culturale Giovanni Antonio Ranza, dedicata al “Giacobino” a cui si ispira.

Presente il Sindaco di Vercelli Andrea Corsaro, diversi assessori della sua Giunta, il consigliere regionale Carlo Riva Vercellotti, altri illustri ospiti e appassionati di storia vercellese. Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha inviato un saluto molto apprezzato e anche centrato sulla figura del vercellese.

Cristiano disgustato dai fasti del clero, editore e scrittore, il Ranza si battè strenuamente per salvare la Basilica di Santa Maria Maggiore, preservandone poi i frammenti che ne sono rimasti. Insomma una figura di cui ci sarebbe bisogno oggi e che negli ultimi dieci anni della propria vita si dedicò alla Rivoluzione che arrivava dalla Francia.

Un appuntamento di buon livello, apprezzati relatori il presidente della Società Storica di Vercelli Giovanni Ferraris e un illustre docente dell’Università degli Studi di Torino Tazio Morandini.

Un convegno storico di grande livello

Linda Barbolan, sotto i relatori impegnati al convegno

Sono stati trattati tutti gli aspetti della vita del Ranza, da quelli filosofici e spirituali, all’intensa attività di stampatore, alle battaglie e infine alla sua rilevanza nel periodo rivoluzionario piemontese, che lo vide però attivo specialmente fuori Vercelli.
Tanti spunti da cui partire per la tutela della storia e dei monumenti vercellesi.
Al termine la madrina della manifestazione Linda Barbolan, presidente Coverfop Vercelli, ha premiato i due relatori.

Grande soddisfazione da parte del presidente all'associazione Luigi Sarello: "Un successo che non ci aspettavamo tanto che abbiamo dovuto anche gestire l'afflusso. Grazie a tutti i presenti a Cirio che ha inviato un apprezzato saluto che è stato letto all'evento".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter