Menu
Cerca
cultura

"Street Library" l'iniziativa della Banca del Tempo

Il progetto vuole incentivare la lettura e stimolare i cittadini di tutte le età.

"Street Library" l'iniziativa della Banca del Tempo
Cultura Vercelli e dintorni, 08 Giugno 2021 ore 08:38

La Banca del Tempo di Vercelli, che ha come finalità il valore della solidarietà nella forma della reciprocità basandosi unicamente sullo scambio del tempo, ha realizzato una iniziativa denominata “Street Library” cioè una biblioteca diffusa che promuova la cultura ed il senso di comunità.
Il progetto vuole incentivare la lettura e stimolare i cittadini, adulti – adolescenti - bambini, a condividere i libri che hanno letto e quindi a scambiarsi opinioni ed esperienze.

Iniziativa presente in tutto il mondo

Le “Street Library” ormai presenti in tutto il mondo ed ultimamente anche in Italia, sono tanti micro-centri di diffusione del sapere ed al tempo stesso possono divenire centri di “sana” aggregazione.
Il progetto nasce dall’idea di una nuova Socia della Banca del Tempo di Vercelli, Pinuccia Iannielli, subito seguita da un gruppetto di amici e sostenitori, nell’ottica del recupero e del riciclo dei libri letti e non più utilizzati.
Sono state acquistate , alcune cassette di legno del mercato della frutta, colorate in modo vivace e con maestria da un’altra socia pittrice, Loredana Merlin. Le cassette colorate sono state poi assemblate in modo da risultare delle piccole librerie accattivanti.

Due piccole librerie con libero accesso a tutti

Le piccole librerie saranno posizionate per ora in due punti della città: la prima all’esterno dell’ingresso della “Sala Unghiata”, sede dell’Associazione Banca del Tempo, nella piazza dell’Antico Ospedale. La seconda all’interno del corridoio principale del Palazzo Comunale di Vercelli
Tutti possono usufruire gratuitamente dei libri posti nelle cassette che sono stati controllati, sanificati e dotati di un’etichetta in cui c’è il logo della Banca del Tempo. In cambio si possono lasciare dei libri già letti o da smaltire o da condividere nella cassetta posta alla base delle altre incolonnate. Tali libri verranno lasciati in quarantena, poi controllati ed etichettati per poi riporli nella libreria in modo da essere riutilizzati.
"Ringraziamo il Comune di Vercelli, l’Assessore alle Politiche Sociali Ketty Politi, la sig.ra Claudia Raineri - si legge nella nota stampa a firma Emanuela Ranghino . che hanno creduto in questo progetto aiutandoci a realizzarlo e finanziandolo. Speriamo nella partecipazione e collaborazione da parte dei cittadini della Città che così conosceranno, per chi non lo sa ancora, l’esistenza della nostra Associazione".