Cultura

Giovan Battista Viotti: due volumi di Rimonda e Canziani nella collana di Curci

Pubblicato il "Concerto n. 2 per violino e orchestra" della "Collection" viottiana.

Giovan Battista Viotti: due volumi di Rimonda e Canziani nella collana di Curci
Cultura 09 Febbraio 2022 ore 17:03

Nella foto Guido Rimonda e la copertina di uno dei volumi.

Continua la riscoperta e la valorizzazione del più grande compositore vercellese di sempre, Giovan Battista Viotti. Guido Rimonda ha infatti curato un nuovo volume della “Giovanni Battista Viotti Collection” per i tipi delle Edizioni Curci, specializzata in pubblicazioni musicali in collaborazione con CIDIM-Comitato
Nazionale Italiano Musica.

Un punto di svolta per il violino

Si tratta del "Concerto n. 2 per violino e orchestra". Autentico punto di svolta nella produzione violinistica, i Concerti per violino del maestro piemontese (1755-1824), così si legge nelle note musicologiche: "coniugano quelle qualità di fraseggio, cantabilità e innovazioni tecniche capaci di aprire la strada alla rivoluzione della forma solistica".

La nuova collana monografica: "intende recuperare il valore artistico di composizioni tradizionalmente apprezzate per l’efficacia didattica, che hanno tuttavia saputo ispirare profondamente i musicisti dell’epoca, quali Mozart, Haydn e Beethoven, e le generazioni di violinisti a seguire".

Ciascuna composizione viene proposta in due volumi: la partitura con il materiale orchestrale completo (disponibile a noleggio) e la riduzione per violino e pianoforte.

"L’attenzione verso le fonti manoscritte e l’aggiunta di arcate e diteggiature offrono tanto agli studenti quanto ai concertisti l’opportunità di riscoprire, studiare ed eseguire un repertorio di pregio, espressione della migliore scuola violinistica italiana. Il Concerto n. 2 in Mi maggiore WI:2 (G. 44) rappresenta il quarto lavoro orchestrale di Viotti. Composto a Parigi tra il 1782 e il 1783, si rivela tanto fedele al gusto dell’epoca quanto ricco di stilemi originali e interessanti anticipazioni. La dimensione virtuosistica, funzionale a evidenziare la tecnica e l’espressività del solista, non prevarica mai su quella cantabilità che il giovane compositore aveva già individuato come cifra personale del suo stile".

La "Collection"

La “Giovanni Battista Viotti Collection” nasce per far conoscere agli interpreti e al grande pubblico il compositore e violinista, a lungo ingiustamente dimenticato.

Il vasto progetto editoriale è curato dal violinista Guido Rimonda, considerato il più autorevole interprete e studioso di Viotti, a cui ha dedicato esecuzioni e registrazioni di riferimento con la Camerata Ducale e a cui ha intitolato l’omonimo prestigioso festival internazionale di cui è direttore musicale.

Mettendo a frutto uno studio trentennale dell’opera del maestro, Rimonda ha approntato un’accurata revisione, le cadenze e la diteggiatura e un meticoloso apparato di note utili all’interprete quanto al musicologo. La riduzione per violino e pianoforte, invece è curata da Cristina Canziani.

Partitura e parti staccate saranno disponibili anche in versione digitale tramite la App Curci Digital.
Info: https://www.edizionicurci.it/printed-music/minisito_autore.asp?id=4527

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter