Menu
Cerca
camerata ducale

Ecco il «Viotti Club» una casa per musica e cultura

Giovedì 3 maggio dalle 10 alle 22 una non stop, con diversi momenti musicali, per inaugurare la sede allestita in via Galileo Ferraris.

Ecco il «Viotti Club» una casa per musica e cultura
Cultura Vercelli e dintorni, 01 Giugno 2021 ore 12:54

La «Camerata Ducale» è di casa a Vercelli da oltre vent’anni. I vercellesi hanno imparato ad apprezzare Guido Rimonda, la moglie Cristina Canziani e poi anche la figlia Giulia, violinista di valore, e tutta la “famiglia allargata” di musicisti con cui operano. E’ un’istituzione irrinunciabile, che ha portato il nome della città in tutto il mondo.
Da giovedì 3 giugno quell’«essere di casa», avrà anche un significato materiale, la sede del «Viotti Club», in via Galileo Ferraris 14. Gli eventi inaugurali di giovedì andranno avanti dalle 10 alle 22. Come ricorda la stessa «Ducale», in una recente indagine sulla cultura in Italia, Il «Sole 24 Ore» ha posto Vercelli all'ottavo posto nazionale per l’offerta musicale.
«Un risultato più che lusinghiero - annotano dall’orchestra - destinato a migliorare ulteriormente anche grazie alla grande novità di questa primavera: la nascita del Viotti Club. Fortemente voluto
dalla Camerata Ducale e ospitato in suggestivi ambienti nel cuore del centro storico, il Viotti Club sarà inaugurato giovedì 3 giugno all'insegna della disponibilità e dell'accoglienza».

Fra le 10 e le 22 di giovedì, sono previste presentazioni ufficiali e discorsi di benvenuto, e, naturalmente tanta musica. Saranno cinque i momenti musicali a sorpresa, uno ad ogni ora a partire dalle 14 fino alle 18, per dare la possibilità a più persone possibile di accomodarsi nelle 20
poltrone disponibili. Per assistere ai momenti musicali è necessaria la prenotazione, che può essere effettuata scrivendo a biglietteria@viottifestival.it o telefonicamente al 329 1260732.

Ma cosa succederà al Viotti Club?

«Questo nuovo spazio - sottolinea la Camerata Ducale - è pensato per diventare il nuovo punto di riferimento per la musica e la cultura a Vercelli. Ospiterà infatti, a ritmo serrato, incontri con artisti, presentazioni e, come è naturale, concerti: dal giorno dell'inaugurazione fino a settembre, saranno ben 15 le occasioni (all'ora del té, da cui il nome Viotti Tea) per ascoltare musica dal vivo al Viotti Club, con tanti giovani talenti e diversi solisti di grande prestigio. Ma non sarà tutto: il Viotti Club ospiterà anche le attività di promozione e di biglietteria del Viotti Festival, e già soltanto per questa ragione sarà molto frequentato. Ma chi entrerà in questa splendide sale, abbellite da archi e colonne, troverà anche tutto il materiale informativo sul Festival, notizie e occasioni di approfondimento sulla figura di Giovanni Battista Viotti, e - ultimo ma non certo meno importante - gli spartiti viottiani, disponibili nella recentissima edizione curata da Guido Rimonda per l'editore Curci di Milano».
Insomma, i motivi per fare una passeggiata nel centro di Vercelli e fermarsi a scoprire il Viotti Club certo non mancano. E neppure quelli per ritornare, perché in fondo il principale obiettivo di questo nuovo spazio è proprio quello di creare un senso di appartenenza e di comunità: ecco il Club citato nel nome. Un circolo non chiuso, bensì il più aperto possibile, nel quale tutti coloro che amano la musica, l'arte e la cultura possano davvero sentirsi a casa.