Cultura
Appuntamenti

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 1° al 3 luglio 2022

Dalla musica all'arte e poi le Patronali di Tronzano e Borgo d'Ale.

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 1° al 3 luglio 2022
Cultura Vercelli e dintorni, 30 Giugno 2022 ore 10:31

Il pianista Josef Edoardo Mossali aprirà il Viotti Festival estivo.

Festa Patronale a Tronzano

Parte domani, venerdì 1° luglio, la Festa Patronale di Tronzano Vercellese, che si svolgerà dal primo al 5 luglio. Evento più importante dell'estate tronzanese che vede la presenza del Luna Park per tutta la durata della manifestazione nell'area mercatale. Tantissime anche le proposte gastronomiche delle Associazioni Nuovo Fiaschetto, Amis d'la Tripa e la Consulta Dei Giovani proporranno insieme una varia offerta culinaria presso l'Area Fontana.
Contemporaneamente la Memoria Storica Tronzanese e la compagnia teatrale Poco Stabile organizzeranno una mostra fotografica all'Ex Albergo del Sole, con inaugurazione sabato 2 luglio e visitabile dalle 21 alle 23 dello stesso giorno, mentre domenica 3 luglio dalle 9,30 alle 12,30, dalle 15 alle 18 e dalle 21 alle 23. Lunedì 4 e martedì 5 luglio dalle 15 alle 18 e dalle 21 alle 23.
Novità per questa edizione della Patronale sarà la prima edizione, venerdì 1 luglio, della Festa dei Giovani, organizzata dalla Consulta dei Giovani.

Sabato 2 luglio ci sarà la premiazione delle borse di studio per gli studenti meritevoli da parte della Biblioteca Tronzano Vercellese “Dellora” e dell'Associazione Valeria Botti e un aperitivo con i nuovi residenti, mentre i nuovi nati saranno celebrati domenica 3 luglio, come la tradizionale gara di pesca sul naviglio e il ritorno del Memorial Ronza - Squara giunto alla settima edizione.
Martedí 5 luglio serata di osservazione astronomica "Il cielo sopra Tronzano" a cura di Simone Ippolito per la chiusura della Festa 2022.
Prossimo e ultimo appuntamento prima della pausa estiva, sarà domenica 17 luglio con la seconda edizione di "Tronzano Motori". Dopo il successo della prima edizione si ripresenterà il raggruppamento di alcune associazioni motoristiche attraverso un'esposizione all'area mercatale, una sfilata nei paesi limitrofi, con colazioni presso i bar del paese e pranzo all'Area Fontana, organizzato dall'Associazione Nuovo Fiaschetto. Durante la manifestazione è prevista la visita guidata della chiesa romanica di San Pietro a cura della Consulta del Commercio, delle Attività Produttive e del Turismo ed un aperitivo alla Cascina Corte.
L'estate tronzanese tornerà il 10 settembre con la Pro Loco Famija Trunsaneisa che organizza la seconda edizione della Tronzano Sotto le Stelle, cena in bianco lungo il viale cittadino.

Festa delle Pesche a Borgo d'Ale

Fervono gli ultimi preparativi per il grande ritorno della “Festa delle Pesche” di Borgo d'Ale dopo tre anni di assenza, che prenderà il via venerdì 1 luglio con alle 20,30 la sfilata delle squadre dei rioni per vie del paese con partenza da piazza Verdi seguita dalla presentazione della Bella delle Pesche e delle sue damigelle alle 21,30. Alle 22.30 nel cortile del palazzo Comunale #insanity, con ingresso libero. Sabato 2 luglio a partire dalle 15 iniziano i giochi dei rioni junior alla Casa Don Orione organizzati dall'Oratorio San L. Orione. Alle 19,30 la grigliata Alpina in piazza Alpini d'Italia (prenotazioni entro il 27 giugno con caparra di 10 euro, contattando Valter 3394153771, Gian Battista 3382332786, Leonardo 3397397512). La serata si concluderà con Royal Party Band dalle 22,30 a seguire Ico Dj nel cortile del Comune con ingresso a 5 euro (in caso di maltempo la grigliata e la serata danzante si svolgeranno all'area mercatale).

Domenica 3 luglio sfilata della Bella delle Pesche per le vie del paese con la banda “G. Fontana” e rinfresco nel cortile del Comune alle 9,30 e celebrazione della Santa Messa nella chiesa parrocchia alle 10,45; alle 12,30 pranzo in strada e dalle 15,30 giochi dei rioni per le vie del paese per decretare il vincitore di questa attesa edizione della Festa delle Pesche con la premiazione alle 19. Per concludere degnamente la manifestazione alle 20 “Svuola bar”: hamburger per tutti nel cortile del palazzo comunale in compagnia dei “Monolocale”.

All'interno della manifestazione, in San Francesco, mostra fotografica “Reginette Forever” a cura del Gruppo “La Bottega”, visitabile nei giorni di festa.

Decolla il Viotti Festival Estate

Non si è ancora spenta l’eco dei concerti Ducale.Lab 2022 che il cortile di Casa Alciati, Museo Leone, tornerà a risuonare di grande musica classica, ancora eseguita da giovani di talento mondiale.
Comincia infatti sabato 2 luglio la serie di eventi del «Viotti Festival Estate». Il primo ad esibirsi sarà il pianista Josef Edoardo Mossali, con un programma di rilievo: Rachmaninov, «Sonata per pianoforte n.2 in si bemolle minore, op.36 (rev. 1931)» e «10 preludi per pianoforte, op.23», seguite dalla «Suite dal concerto dello Schiaccianoci» di Cajkovskij e Pletnev, per chiudere con Ravel: «
La valse, poema coreografico».
Mossali Inizia gli studi nella classe di M. Giovanetti al Conservatorio “G. Donizetti” di Bergamo, dove attualmente sta frequentando il Biennio Ordinamentale sotto la guida di M. Motterle. Inoltre prosegue gli studi con P. lannone. Ha vinto il Primo premio in diversi concorsi tra cui il 27° concorso “J.S. Bach” di Sestri Levante; il “XX lnternational Music Competition” di Cortemilia; il 1° concorso “Lombardia è musica”; la XVa edizione del Premio Nazionale delle Arti. Ha già all’attivo diversi ed apprezzati concerti in teatri e festival di primo piano.
Biglietti a 10 euro, online sul sito www.viottifestival.it o al «Viotti Club» o direttamente al museo un’ora prima del concerto. Per altre informazioni: 329-1260732.

Serata da ballo alle Acacie

Una coppia classica della musica da Ballo aspetta gli appassionati sabato 2 luglio al dancing «Le Acacie», si tratta di Barbara e Loresax. Appuntamento alle ore 20,30 per la cena, dalle 21,30 si balla. Cena e ballo 25 euro. Info: 0161-213824

Carolina Benvenga, idolo dei giovanissimi, apre Musa

Saltato per l’allerta meteo lo spettacolo inaugurale di «Musa Vercelli», a fare da apripista della stagione estiva comunale saranno gli eventi pensati per giovani e giovanissimi.

Si comincia sabato 2 luglio con l’arrivo di una beniamina dei più piccoli e volto noto di «Rai YoYo», Carolina Victoria Benvenga, che intratterrà i giovani fans cantando insieme i tormentoni che l'hanno resa celebre e li coinvolgerà grazie alle simpatiche coreografie nelle baby dance, insieme al suo compagno di avventure il Topo Tip. Con il programma “la posta di YoYo”, Carolina è ormai diventata un appuntamento imperdibile, nel quale dialoga e coinvolge i suoi piccoli spettatori grazie al suo appeal vivace, stimolando la loro creatività e fantasia. «Con loro ci vuole un attenzione maggiore - ha detto in un’intervista - perché più sensibili e recepiscono qualsiasi cosa tu dica o faccia... e quando li incontri dal vivo ti guardano con gli occhi meravigliati... è un pubblico senza sottotitoli o strutture». Il pomeriggio proseguirà con la terza edizione del «Color Summer Festival», colori fluo, giochi di luce e tanta musica da ballare e ascoltare. Il dress code è fondamentale, indossa quello che hai di più appariscente, osa accostamenti impensabili, per il make up via libera a ombretti color arancione o verde fluo, se non vuoi il fai da te, nell'area saranno presenti make-up artist che ti faranno risaltare in questa notte dal “divertimento a colori” e in più, se il tuo outfit non passerà inosservato nel “contest” potresti vincere un buono sconto, grazie alla partecipazione dei partners commerciali. Ma soprattutto un non stop di musica, tra piazza dell’antico ospedale e parco Kennedy, a partire dalle 19,30 con i dj set, a seguire le voci emergenti di Resse, Huma, Normal Mind, Nameless & Hurricane e Masenzolo. Alle 24 si balla ancora ma questa volta in “silent disco”, la musica in cuffia, con tre consolle e tre generi diversi, sarai tu a scegliere il tuo sound e ballare fino a notte fonda, nel rispetto delle persone e della natura. Lo spettacolo è organizzato in collaborazione con associazione UOVO e Broken Egg, Ingresso libero. Informazioni al Settore Cultura del Comune, 0161/596372 o e-mail eventi@comune.vercelli.it.

Torna Vercelli fra le Nuvole

Domenica 3 giugno torna invece, «Vercelli fra le nuvole», il Festival del Fumetto promosso dall’Università Popolare e curato da Daniele Statella. Sin dalle 10 del mattino, in area antico ospedale e parco Kennedy, fino ad arrivare alle 18, per incontrare le migliori firme del fumetto a livello nazionale e internazionale, assicurandosi perché no, un disegno con dedica. «Vercelli tra le Nuvole - commenta la presidente Unipop Paola Bernascone Cappi - festeggia l’ottava edizione e il ritorno dopo due anni di stop. “ Vercelli tra le Nuvole è un iniziativa organizzata dall'Università Popolare di Vercelli e dall'associazione culturale Creativecomics, una tradizione legata alla scuola di fumetto, che si protrae negli anni, a partire dal 2008 e che quest'anno è stata inserita, grazie all'assessore Domenico Sabatino. tra gli appuntamenti di Musa Vercelli. La direzione artistica del festival è a cura del fumettista Daniele Statella, che insieme a Alessia Di Giovanni, autrice e video maker portano avanti un progetto prestigioso, nato alla fine degli anni '90».
Nella mostra mercato gli appassionati potranno trovare le ultime novità o qualche rara chicca di una serie leggendaria, ma soprattutto vedere all'opera artisti come Andrea Cuneo, Dario Perrucca, la matita che ha realizzato Alan Ford, Marianna Ignazzi, Michela Da Sacco e Giorgio Pontrelli, solo per citarne qualcuno.

Il clou sarà senza dubbio la Sfilata Cosplay, una gara organizzata da MoguWork, che dopo due anni di pausa forzata, ritorna con personaggi del grande cinema o super eroi che prenderanno vita grazie ai cosplayer che vestiranno e interpreteranno il ruolo e i modi di agire dei personaggi più amati e conosciuti dal pubblico.
Divertimento, fantasia e soprattutto tanta energia sono le parole chiavi della manifestazione, un appuntamento assolutamente da non farsi scappare.
Ingresso libero.
Informazioni al Settore Cultura del Comune, 0161/596372 o e-mail eventi@comune.vercelli.it.

Beppe Dettori al Circolo Dessì

Il Circolo Culturale «Dessì» in questa prima metà dell’anno ha promosso diversi appuntamenti di grande livello e chiude prima delle ferie con un concerto di notevole interesse.
Infatti domenica 3 luglio (al Salone Soms di Via Francesco Borgogna 36) alle ore 17,30 ci sarà la presentazione, con concerto, dell’album «Animas», realizzato a quattro mani da Beppe Dettori e Raoul Moretti, dove l’incredibile voce e la chitarra del primo incontrano i suoni dell’arpa elettrica ed elettronica del secondo.
L’ingresso è libero. Per informazioni: dessivercelli@tiscali.it oppure via whatsapp al numero 339-7176358.
Il duo composto dallo storico membro dei Tazenda e dall’arpista italo-helvetico ha cercato di tenere una linea sonora personale, innovando, seppur mantenendo la matrice identitaria e tradizionale. Il tentativo è quello di far coesistere diverse tradizioni culturali così distanti geograficamente, ma così vicine nello spirito etnico.
«In conclusione della stagione estiva - spiega la presidente Cristina Leone - il circolo ha voluto organizzare un concerto, invitando uno dei rappresentanti della musica sarda contemporanea ed innovativa. Nonostante la pandemia il nostro circolo da settembre 2021 ad oggi ha continuato a promuovere il territorio sardo con eventi culturali e gastronomici. Olltre alle consuete conviviali che proponevano, a soci e amici, tutta la varietà dei prodotti tipici sardi provenienti direttamente dai produttori locali, siamo riusciti ad organizzare spettacoli teatrali di livello. Cito la storia del Cagliari dello scudetto "Niccolai in Mondovisione" e il racconto di una storia vera con protagonista una persona in lotta con se stessa "Carla o dell'essere se stessi". Ma anche proiezioni di cortometraggi di registi sardi con "Visioni Sarde" ed in ultimo la Festa della Birra a Pezzana.
Inoltre abbiamo organizzato eventi attraverso i quali simo riusciti a raccogliere fondi per l'emergenza incendi in Sardegna e per la Lilt.
Da settembre, avremo eventi gastronomici, presentazione di libri e spettacoli teatrali; un altro progetto che riteniamo di rilevante importanza è la possibilità di intitolare una via o cercare di installare una targa in memoria di Grazia Deledda nei suoi 150 anni dalla nascita, ovviamente con la partecipazione del Comune di Vercelli.
Durante la pausa estiva, la segreteria del circolo è sempre disponibile telefonicamente per appuntamenti per il rinnovo delle tessere e per la bigliettazione navale per la Sardegna riservata ai soci del circolo, attraverso la nostra agenzia Eurotarget.

Buonocore - Mazzeri alla Biennale

La Biennale di Vercelli dedica uno spazio speciale a due intellettuali e artisti di grande valore e molto apprezzati sulla scena vercellese: Antonio Buonocore e Chiara Mazzeri e al loro progetto «Battiti la bellezza delle differenze» che è stata inaugurata ieri allo Studio 256 di Ezio Balliano e che resterà visitabile fino al 10 luglio da giovedì a domenica, con orario 16,30-19,30 e nei restanti giorni telefonando al numero 349 - 2199321.
Ingresso libero.
«Il progetto “BATTITI” - sottolinea il critico Michele Catalano - deriva sia da una ricerca grafica che concettuale. Nasce dalla sovrapposizione di foto scattate da due artisti con sensibilità molto differenti: Chiara Mazzeri e Antonio Buonocore. Il risultato è un’immagine di notevole impatto psichico in cui lo spettatore può entrare in modo onirico surreale. Nel contempo, un riscontro rispetto ai propri canoni estetici, è di immediata fruizione. Il colore o il bianco e nero si alternano senza che ci sia scelta alcuna sull'utilizzo eccetto che quella di significato insito nella singola foto».
Chiara Mazzeri e Antonio Buonocore usano immagini che non si preoccupano della “perfezione” della riproduzione, della rispondenza degli scatti a canoni compositivi, armonici, agli elementi che conducono alla definizione, accademica o pseudo tale, di bellezza. Essi fanno ricorso alla riconoscibilità di quanto mostrato, in quanto necessitano di una relazione immediata con chi guarda: sono, infatti, totalmente presi dalla contemporaneità, da una contemporaneità che spinge sempre più a riflettere per trovare chiavi di lettura del sociale in cui sono immersi, da cui sono sommersi. BATTITI è l’elemento conclusivo del loro attuale lavoro: una trilogia fondata sul confronto dialettico degli opposti, che ha avuto mostre anche fuori città.
Un lavoro che emozione e merita una visita.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter