Menu
Cerca
Eventi

Cnos-Fap: triduo a San Giuseppe online

A partire da mercoledì 28 aprile 2021 saranno pubblicati sulle pagine FB, Instagram e sul sito tre video.

Cnos-Fap: triduo a San Giuseppe online
Cultura Vercelli e dintorni, 25 Aprile 2021 ore 07:02

È un fatto consolidato che i nuovi metodi di comunicazione adottati dal CNOS-FAP di Vercelli siano diventati un’arma vincente per far conoscere quanto la presenza di una formazione salesiana vercellese sia sempre vivace, attiva, qualificata e… Social !

Lo dimostrano le centinaia di video, iniziative e organizzazioni di eventi realizzati dagli allievi guidati da Flavio Ardissone, formatore e responsabile marketing.

Il prossimo evento sarà in occasione della festività del primo maggio che vede anche la ricorrenza di San Giuseppe Lavoratore, Santo particolarmente legato al mondo di Don Bosco.

Dice Flavio Ardissone: “Il parroco Don Augusto Scavarda ha voluto ripercorrere attraverso un triduo alcune tappe inerenti la figura di San Giuseppe Lavoratore avvalendosi però anche della collaborazione dei nostri allievi”

A partire da mercoledì 28 aprile 2021 saranno pubblicati sulle pagine FB, Instagram e sul sito http://vercelli.cnosfap.net/ tre video che con cadenza giornaliera illustreranno i seguenti argomenti:

DON BOSCO E SAN GIUSEPPE

IL DON BOSCO LAVORATORE

DON BOSCO E I GIOVANI LAVORATORI

I video conterranno interviste a noti personaggi del mondo del lavoro e del sociale e saranno arricchiti da immagini storiche grazie alla collaborazione di Milvia Biasutti.

All’inizio del triduo che vedrà come predicatore Don Gabriele Miglietta-Direttore del CNOS di Vercelli -sarà posizionata alla destra dell’altare della Parrocchia Santuario del Sacro Cuore una riproduzione in scala 1:1 del primo banco di falegnameria utilizzato da Don Bosco nei suoi laboratori di metà ottocento.

Questo banco, realizzato dagli allievi del corso di falegnameria del Centro di Formazione professionale di corso Randaccio, farà da piedestallo della statua di San Giuseppe evidenziando solennemente la figura di questo Santo a cui Don Bosco era particolarmente devoto.