Cultura
Cultura

Al via la terza mostra della "Biennale d'Arte città di Vercelli 2021/2022"

Allo Studio d’Arte 256 di Corso Libertà, eventi organizzati dal pittore Ezio Balliano.

Al via la terza mostra della "Biennale d'Arte città di Vercelli 2021/2022"
Cultura Vercelli e dintorni, 18 Ottobre 2021 ore 15:32

Nuovo appuntamento presso lo Studio d’Arte 256 di Corso Libertà a Vercelli con le mostre organizzate dal pittore Ezio Balliano nel quadro della rassegna “Biennale d’Arte Città di Vercelli” 2021/2022.
E' stata infatti è inaugurata domenica scorsa, nella piena osservanza dei protocolli anticontagio, alla presenza degli artisti e con il concorso di un numeroso pubblico di estimatori e appassionati la terza rassegna di opere che partecipano alla lunga kermesse espositiva che culminerà con l'assegnazione del prestigioso trofeo messo in palio dall'organizzazione e che andrà a premiare l'artista che, a giudizio di una insindacabile giuria di artisti, esperti d'arte, critici, giornalisti e collezionisti, avrà presentato l'opera ritenuta più meritevole per significato, contenuti, originalità, tecnica ecc.

La proposta artistica

Fino al 31 ottobre prossimo sarà possibile ammirare le opere di Salvatore Dell'Anna caratterizzate da una continua sperimentazione nel colore, nello stile e nei soggetti rappresentati; Sergio Franzosi, Artista visionario, appare in permanente interazione con la pratica del mestiere di architetto; Egidio Giubergia dimostra sicurezza e padronanza della tecnica nelle sue figure morbide, quasi vive; Roberta Mello Teggia ricerca un punto di incontro tra realtà e fantasia, analizzando e raccontando le storie sempre diverse dei soggetti; Bruna Ortobelli esplora varie tecniche: dall'acquerello alla pittura ad olio, dall'affresco al mosaico e alle vetrate artistiche; Serena Pescarmona esprime la sua creatività artistica con originali pirografie e incisioni su vetro mentre la ricerca artistica di Giancarlo Sampietro spazia dal figurativo a matita su carta, all'astratto con pennello e smalto su tavole di legno o materiale spesso riciclato; Sergio SARRI invece privilegia la tecnica del tratteggio a china creando l'effetto di un tessuto (Texture); infine Luciano Stuttgard analizza a fondo la natura e il significato simbolico e psicologico dell’elemento albero come realtà esistenziale dell’uomo.
Una ventina di opere, anche di grande formato, che illustrano tematiche e tecniche le più diverse e per questo significative del fermento del mondo artistico che sta riconquistando i propri spazi dopo la crisi pandemica.

Orari

La mostra, ordinata presso lo studio d'Arte 256 di c.so Libertà a Vercelli continuerà fino al 31 ottobre 2021 nei giorni da giovedì a domenica con orario 16,30-19,30.
Ingresso libero nel rispetto dei protocolli anticovid vigenti (Green Pass, igienizzazione delle mani, mascherina, distanziamento ecc.)