Menu
Cerca
Lutto nella Danza

Addio a Carla Fracci: fu premiata con il Viotti d'Oro nel 1972

Mancata all'età di 84 anni, è stata la Regina incontrastata della Danza Classica.

Addio a Carla Fracci: fu premiata con il Viotti d'Oro nel 1972
Cultura Vercelli e dintorni, 27 Maggio 2021 ore 12:24

Nelle foto dell'archivio della "Società del Quartetto" Carla Fracci a Vercelli nel 1972.

Grande dolore nel mondo della musica e della Danza anche a Vercelli per la scomparsa di Carla Fracci, avvenuta oggi, giovedì 27 maggio 2021, aveva 84 anni e ne avrebbe compiuti 85 ad agosto.

La "Regina della Danza Italiana" era nata nel 1936. Milanese doc, era entrata giovanissima alla scuola de "La Scala", diventandone poi la stella incontrastata. Legata al mitico Teatro, per cui anche in questo periodo di covid aveva avuto modo di collaborare, tenendo alla fine di gennaio una masterclass con i ballerini di "Giselle", andata in streaming

Il suo debutto fu nel 1955 al teatro Piermarini, da lì una grande carriera internazionale.

Quella sera d'ottobre al Teatro Civico

Carla Fracci non poteva mancare nell'albo d'oro del Concorso Viotti di Vercelli. Venne premiata giovedì 12 ottobre 1972 al Teatro Civico con il Viotti d'Oro e in quell'occasione concesse al pubblico vercellese anche un'esibizione, con un breve programma su musiche di Chopin (Le Silfidi) e Prokofiev (Romeo e Giulietta).

"Era stata un mito della Danza Italiana, la ricordiamo con affetto e riconoscenza per quanto ha fatto". Questo il primo commento dalla "Società del Quartetto".

Questa la motivazione dello storico premio vercellese: “Dotata di una tecnica irreprensibile e trascendentale unita ad una carica emotiva eccezionale, riesce così mirabilmente a inserirsi nel personaggio che interpreta, tanto da annullare completamente la finzione scenica. Benché giovane, fa ormai parte della storia della Balletto, avendo come compagne le grandi stelle del firmamento della danza”.