Cronaca

Santhià: “Run4Her – l’ultramaratona di Ricomincio da Qui”

Evento podistico per coinvolgere e impegnare il territorio nella sensibilizzazione rispetto al tema della violenza di genere.

Santhià: “Run4Her – l’ultramaratona di Ricomincio da Qui”
Cronaca Santhià, 01 Settembre 2021 ore 09:56

Il Centro Antiviolenza “Ricomincio da Qui” di Santhià, gestito in forma diretta dal Consorzio CISAS in partnership con il Consorzio CASA di Gattinara, promuove un evento podistico per coinvolgere e impegnare tutto il territorio consortile nella sensibilizzazione rispetto al tema della violenza di genere e nella promozione di un messaggio di uguaglianza e di non violenza.

100 chilometri di corsa per Angelo Cappuccio

La corsa, denominata “Run4Her – l’ultramaratona di Ricomincio da Qui” che si svolgerà nell’arco di 27 ore circa, avrà luogo tra le giornate di venerdì 10 e sabato 11 settembre 2021 e vedrà l’ex Presidente del CdA del Consorzio, Angelo Cappuccio, raggiungere i Comuni del Consorzio in un’unica corsa per più di 100 Km tagliando il traguardo di arrivo a Santhià, in Piazza Aldo Moro, alle ore 11.00 di sabato 11 settembre.

L’ex Presidente sarà affiancato da alcuni podisti e podiste, individuate dalle varie Amministrazioni Comunali, che correranno un tratto del percorso insieme all’ex Presidente, sostenendo un messaggio comune di uguaglianza e di parità di genere esprimendo, inoltre, un concreto impegno alla lotta contro la violenza sulle donne.

Punti accoglienza e informativi

In ogni Comune, oltre alla presenza dei rappresentati delle Amministrazioni che accoglieranno l’arrivo dell’ex Presidente e dei/delle podisti/e, sarà presente anche un punto informativo del Centro Antiviolenza per chi volesse conoscere meglio i servizi e le iniziative a disposizione della cittadinanza.

Diffondere consapevolezza e inclusione

“Si tratta di un momento particolarmente importante” afferma l’attuale Presidente del Consorzio CISAS, Doriano Bertolone, “che permette, attraverso un evento sportivo, di divulgare un messaggio di uguaglianza, di prendere coscienza di un problema contingente e sempre attuale e di diffondere una cultura della consapevolezza e dell’inclusione”.