Cronaca
Ambiente

Limitazioni Traffico: errata corrige comunale blocco sospeso

Superati i quattro giorni consecutivi di "semaforo arancione".

Limitazioni Traffico: errata corrige comunale blocco sospeso
Cronaca Vercelli e dintorni, 21 Gennaio 2021 ore 15:09

Il blocco temporaneo del traffico per diesel fino a Euro 5 da venerdì 22 a lunedì 25 gennaio era stato annunciato dal Settore Ambiente dei Comune. Poco dopo la pubblicazione del post ci è però arrivata una rettifica dallo stesso servizio che recitata testuale: "Contrariamente a quanto appena comunicato, il blocco del traffico è sospeso fino al 31 gennaio 2021"

Ecco il testo dell'avviso originale: "visto il “Cruscotto di Arpa” (visionabile al seguente link http://www.arpa.piemonte.it/export/bollettini/semaforo.pdf) cui si deve fare riferimento nelle giornate di lunedì e di giovedì per definire gli eventuali blocchi del traffico nelle giornate successive dal martedì al giovedì compreso e dal venerdì al lunedì compreso, risulta necessario prevedere il blocco del traffico a partire da domani venerdì 22 gennaio 2021 fino a lunedì 25 gennaio 2021 compreso in quanto il semaforo del cruscotto indica il colore ARANCIONE per la Città di Vercelli".

L'ordinanza

L'ordinanza originaria dello scorso settembre recita: "...divieto di circolazione veicolare dalle ore 8:30 alle ore 18:30 dei veicoli adibiti al trasporto di persone aventi al massimo 8 posti a sedere oltre al conducente (categoria M1) dotati di motore diesel con omologazione uguale ad EURO 3, 4 (ad eccezione di quelli dotati di FAP) e 5".

L'ordinanza in questione ha avuto una variazione per causa del Covid in cui si specifica che è rinviato il blocco permanete degli Euro 4 diesel che doveva partire dal 1° gennaio, non si fa cenno a variazioni delle limitazioni temporanee per eccesso di inquinamento.

Sentito il Settore Ambiente ci hanno confermato che non ci sarà alcun blocco del traffico come risultava dalla prima comunicazione. Abbiamo chiesto un'ulteriore chiarimento e vi informeremo non appena avutolo.

QUI IL TESTO COMPLETO DELL'ORDINANZA