Cronaca

I colori del nuovo decreto-ponte: divieti fino al 15 gennaio

I colori del nuovo decreto-ponte: divieti fino al 15 gennaio
Cronaca 05 Gennaio 2021 ore 11:27

Ieri sera, lunedì 4 gennaio 2021, si è riunito il Consiglio dei Ministri  Palazzo Chigi. Approvato un nuovo decreto legge che impone nuove disposizioni urgenti per il contenimento dell’emergenza sanitaria, proposto del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del Ministro della Salute Roberto Speranza. 

Nuove regole

Tra il 7 e il 15 gennaio 2021, divieto su tutto il territorio nazionale di spostamento tra regioni o province autonome, escluso per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o situazioni di necessità. Consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, esclusi gli spostamenti verso le seconde case in altra regione o provincia autonoma.

Zona gialla

Spostamenti liberi fino alle 22 all’interno della propria regione, per i giorni del 7 e dell’8 gennaio (zona gialla), mantenendo comunque l’uso della mascherina obbligatoria e il distanziamento. Aperti  bar e i ristoranti fino alle 18.

Fine settimana “arancione”

Week-end in “zona arancione”: il 9 e 10 gennaio 2021, su tutto il territorio nazionale, saranno comunque permessi gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5mila abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.
Questo confermato sino al 15 gennaio, nei territori inseriti nella cosiddetta “zona rossa”, esiste sempre la possibilità, prevista dal decreto-legge 18 dicembre 2020, n. 172, di spostarsi, una sola volta al giorno, massimo due persone, verso una sola abitazione privata della propria regione. La o le due persone potranno essere accompagnate dai  figli minori di 14 anni o altri minori di 14 anni sui quali esercitino la potestà genitoriale e persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Fasce e Regioni

Per tutto il periodo dal 7 al 15 gennaio 2021, rimane l’applicazione delle altre misure previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020 e dalle successive ordinanze. Rivisti anche i criteri per l’individuazione di scenari a rischio sulla cui base saranno applicate le misure di prevenzione per zone “arancioni” e “rosse”, che verranno individuate secondo i nuovi parametri dell’Rt: Regione con indice di trasmissibilità pari a 1 è in fascia arancione; Rt pari a 1,25 fascia rossa. In entrambi i casi si è deciso di abbassare la soglia di 0,25.

Zona Bianca

Successivamente al 15 gennaio il Governo potrebbe istituire una zona bianca, dove sarebbero aperti bar, ristoranti, palestre, cinema, teatri, musei, mantenendo sempre l’obbligo di mascherina all’aperto e al chiuso, il distanziamento di almeno un metro tra le persone, il divieto di assembramento e l’obbligo di disinfettare le mani prima di entrare nei locali, spostamenti liberi e probabile rinvio dell’orario del coprifuoco.

Leggi anche: https://primavercelli.it/cronaca/rientro-a-scuola-rinviate-le-superiori-confermate-elementari-e-medie/ 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità