Cronaca
Cronaca

Evasione di Capodanno: l'evaso torna in carcere grazie alla Polizia

Completata l'operazione con cui sono stati individuati anche i complici.

Cronaca Vercelli e dintorni, 15 Giugno 2022 ore 14:12

Nella giornata di oggi 15 giugno giungerà in Italia proveniente da Amsterdam con un volo che atterrerà alle ore 13,30 circa a Milano Linate, scortato da personale del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, il cittadino albanese, condannato per gravi rapine a mano armata perpetrate in ville del Monferrato e del Milanese che era evaso dal carcere di Vercelli la notte del 31 dicembre 2021e successivamente arrestato in Olanda.

L'evasione di Capodanno

Come noto, la notte di Capodanno, due detenuti, dopo aver tagliato le inferriate della cella in cui erano ristretti, posta al quarto piano del carcere, si erano calati, utilizzando delle lenzuola annodate tra loro, fino al tetto di un fabbricato ubicato al pian terreno.

Fuga con le lenzuola annodate

Uno dei due, un ventiseienne albanese, non riusciva nel suo intento poiché, a causa della rottura delle lenzuola, rovinava al suolo riportando gravi lesioni ad un braccio mentre il secondo detenuto, un ventottenne albanese, riusciva ad arrampicarsi sul muro in cemento armato, posto a prima protezione del settore di detenzione.

Nel frattempo, un complice, dopo aver divaricato con un cric per auto le sbarre della recinzione esterna della casa circondariale, faceva ingresso nel cortile esterno e lanciava una corda che il detenuto utilizzava per calarsi dalla cinta intermedia, uscendo successivamente dal perimetro del carcere attraverso il varco ricavato in precedenza nella recinzione.
A questo punto si dileguava facendo perdere le proprie tracce.

Le indagini della Squadra Mobile di Vercelli e del Nucleo Investigativo Regionale della Polizia Penitenziaria di Torino, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vercelli, hanno consentito di ricostruire l’intero piano di evasione e di arrestare anche i 4 soggetti gravemente indiziati di aver, a vario titolo, pianificato e procurato l’evasione.

Seguici sui nostri canali