Cronaca
Solidarietà

Emergenza Ucraina: dove donare, le iniziative

Emergenza Ucraina: dove donare, le iniziative
Cronaca Vercelli e dintorni, 04 Marzo 2022 ore 15:03

In questo momento drammatico non solo per pandemia, ma per guerra alle porte dell'Europa, la parola d'ordine è empatia, ovvero mettersi nei panni degli altri. In questo periodo il popolo ucraino ha bisogno di aiuto e sono molte le iniziative che stanno sbocciando nel vercellese per portare aiuto a questo popolo.

Per sostenere la popolazione ucraina colpita dalla guerra, la Comunità Ucraina organizza una raccolta di beni di prima necessità: medicinali e kit di primo soccorso; alimenti a lunga conservazione; prodotti per bambini (in particolare pannolini, salviette, omogenizzati, latte in polvere...); coperte e sacchi a pelo; prodotti per l'igiene; vestiti. I materiali saranno raccolti oltre che da “Star Bene da Dasha” in via Vinzaglio, 45, martedì e mercoledì dalle 13 alle 16,30 e il sabato dalle 9 alle 11, anche in altri tre punti: Emporio della Solidarietà, in via Caduti sul Lavoro 7 tutti i mercoledì e venerdì dalle 8,30 alle 12,30; Chiesa di Billiemme, in corso Salamano 179, tutti i giorni dalle 14 alle 18. ANOLF-CISL, via Laviny 38, dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 17,30.

"Si prega di portare prodotti in buono stato e possibilmente confezionati. Se qualcuno volesse dare una mano per la raccolta dei materiali, è il benvenuto" fanno sapere gli organizzatori.

Per informazioni: Olga 3895141917 solo Whatsapp. Marianna 3343269909. Natalia 3898922032. Nadia 3407992490.

Associazione Nazionale Alpini ha aperto un conto corrente dedicato: Fondazione A.N.A. Onlus (Via Marsala 9, 20121 Milano) presso Banca Intesa San Paolo - Agenzia 55000 Milano. IBAN: IT94 G030 6909 4231 0000 0001 732. BIC: BCITITMM. Causale "Sostegno umanitario alla popolazione ucraina".

La Chiesa Apostolica in Italia attraverso la sua Fondazione Apostolica e con il sostegno delle chiese ucraine presenti sul territorio, ha istituito diversi punti di raccolta per aiuti umanitari e beni di prima necessità, a Vercelli in via G. Chicco 7 o contattando Joana al 3395267926.

A Vercelli il Gruppo Fioristi Vercelli in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, devolverà parte del proprio incasso della giornata dell'8 marzo, “Festa della Donna”, a favore del popolo ucraino martoriato dalla guerra. Chiunque voglia partecipare alla donazione potrà farlo presso i negozi che aderiscono all'iniziativa.

Santhià promuove e sostiene due raccolte fondi quella della Croce Rossa e quella promossa dalla Caritas Diocesana sostenute dalla Parrocchia di Santhià. È possibile donare tramite bonifico con i seguenti dati: Beneficiario: Associazione della Croce Rossa Italiana ODV. Banca: Unicredit SPA,Agenzia Via Lata 4 – 00186 Roma. IBAN: IT 93 H 02008 03284 000 105889169. BIC SWIFT: UNCRITM1RNP. Causale:EMERGENZA UCRAINA

La Parrocchia di Santhià ha avviato una raccolta fondi e vuole restare accanto alla popolazione tutta con aiuti concreti. È possibile donare tramite bonifico con i seguenti dati: Beneficiario: Arcidiocesi di Vercelli c/ Caritas IBAN: IT 52 V 30369 09606 100 000131576. Causale: EUROPA/UCRAINA. Oppure tramite SMS al 45525, numero solidale attivato da Rai per il Sociale.

Le mamme dell'associazione "SosMom" di Santhià non potevano rimanere indifferenti alla tragedia che colpisce tante famiglie bambini. "La nostra associazione Sosmom Santhià, si mette a disposizione in supporto al cordone di solidarietà in favore delle famiglie Ucraine in difficoltà. Il nostro motto rimane quello di "aiutateci ad aiutare" pertanto per chi volesse contribuire alla raccolta fondi per l'acquisto di materiale di prima necessità può donare direttamente tramite il ns IBAN IT20E0326844779052697038530 INTESTATO A ASSOCIAZIONE SOSMOMSANTHIA con causale: un aiuto per l'Ucraina. Oppure contattarci direttamente al numero dell'associazione 3405023122".

Anna Maria Ranghino, Sindaco di Olcenengo, comunica attraverso i social che il Comune è sede di consegna per aiuti che verranno poi destinati ai canali principali che porteranno gli aiuti in Ucraina e si rende disponibile per informazioni.

A Tronzano vercellese, su iniziativa del Gruppo di preghiera di Padre Pio e della Caritas Parrocchiale di Santhià, in collaborazione con il Sermig di Torino, da mercoledì 2 marzo, è iniziata una raccolta di generi alimentari e coperte per il sostegno dei profughi ucraini.
Per la stessa causa i punti di raccolta a Tronzano sono: LAVANDERIA PUNTO A CAPO ( IRENE) e OREFICERIA NICOLOSI ROBERTA.

Il negozio di Chiara Padrali in corso Sant'Ignazio, 26 a Santhià, è un punto di raccolta per un'associzione cattolica di missionari.

Attivato presso il fondo Rete Caritas Emergenze,aperto in Fondazione Valsesia Onlus da Caritas Diocesi di Novara nel 2020, una raccolta fondi a sostegno di profughi ucraini fuggiti dalla guerra ed arrivati sul nostro territorio e delle famiglie valsesiane che li accolgono. Per donare, casuale: Caritas Novara –Ucraina. Si può donare sull’Iban di FVO IT55 C060 8544 9000 0000 1001 092, c.c. Banca di Asti–Filiale Varallo, o sul conto Pay Pal –Fondazione Valsesia. info@fondazionevalsesia.itcausaleCaritas Novara-Ucrainasul Fondo Rete Caritas Emergenze –FVO.

Quinto Vercellese - "Solidarietà al popolo ucraino" - L'Amministrazione Comunale di Quinto Vercellese comunica la solidarietà verso il popolo ucraino. Vogliamo sostenere e promuovere la raccolta di aiuti della Croce Rossa Italiana e la Croce Rossa Ucraina ha attivato una raccolta fondi per sostenere le attività di soccorso e di assistenza alle popolazioni colpite dal conflitto. BONIFICO - Beneficiario: Associazione della Croce Rossa Italiana ODV. Banca: Unicredit SPA. IBAN: IT93H0200803284000105889169. BIC SWIFT: UNICRITM1RNP. Causale: Emergenza Ucraina. Sul sito del Comune troverete maggiori informazioni.

Al via #COOPFORUCRAINA: raccolta fondi

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter