Le iniziative

Carnevale al tempo del Covid: eventi in programma

Bèla Maijn e Bicciolano saranno in azione sabato e domenica per solidarietà.

Carnevale al tempo del Covid: eventi in programma
Cronaca Vercelli e dintorni, 10 Febbraio 2021 ore 09:57

Bèla Majin Valeria Viesti e il Bicciolano Enrico Rampazzo con il Sindaco Corsaro alla consegna delle chiavi nel 2020.

Impossibili le sfilate, veglioni e altri assembramenti festaioli i vari “Carvè” cercano di non interrompere la tradizione, sfruttando tutte le possibilità per portare un po’ di colore nell’atmosfera mesta di questi tempi.

Anche a Vercelli il Comitato Manifestazioni Vercellesi, presieduto da Stefano Roncaglia, ha messo a punto alcune iniziative che vedranno l’avvio nel fine settimana.

Sabato 13 al mercatino Coldiretti

La prima, realizzata in collaborazione con Coldiretti Vercelli – Biella e la sezione di Vercelli della Croce Rossa Italiana, si svolgerà nella mattina di sabato 13 febbraio in piazza Cavour, durante il consueto appuntamento con il mercato di “Campagna amica”, col nome di “La spesa sospesa”. Un’iniziativa solidale, legata al territorio e con la presenza tra i banchi di Bicciolano, Bela Majin e delle maschere del Rione Piazza Cavour.

La Spesa sospesa

Spiegano gli organizzatori che al mercato si potrà fare la spesa di ortaggi, frutta, miele, zafferano, riso e derivati, formaggi, marmellate e succhi e, con la “Spesa Sospesa”, destinarne una parte a chi è in difficoltà.

Un’iniziativa che Coldiretti ha proposto anche in occasione del Natale, nata dall’usanza napoletana del caffè sospeso, dove si lascia un caffè pagato a chi non se lo può permettere.

«A fine mercato i prodotti donati verranno raccolti dai volontari di Croce Rossa – Comitato di Vercelli, che si occuperanno poi di distribuirli alle famiglie bisognose», spiega Paolo Dellarole, presidente di Coldiretti Vercelli – Biella, che ringrazia i produttori del Mercato di Campagna amica che hanno aderito subito all’iniziativa ed anche la Croce Rossa, le maschere e il Comitato manifestazioni vercellesi.

Al Carrefour

Bicciolano e Bela Majin con le maschere del carnevale vercellese e ancora assieme ai volontari della Croce rossa di Vercelli, saranno poi presenti, sabato 13 e domenica 14, dalle 10 alle 18, al centro commerciale Carrefour di Vercelli dove è stata organizzata una raccolta di derrate alimentari per le famiglie bisognose della città.

I volontari della Cri, con le maschere ed i loro seguiti, distribuiranno dei sacchetti che le persone intente a fare la spesa nel centro potranno riempire con prodotti alimentari da donare. Le maschere saranno presenti agli ingressi e all’interno del Carrefour per animare le due giornate (ovviamente seguendo le disposizioni dell’Autorità in materia di normativa anti-covid).

Concorso fotografico

Altro progetto che vedrà la luce nei prossimi giorni è l’organizzazione di un concorso fotografico a tema carnevalesco suddiviso in tre categorie: ragazzi, adulti e gruppi mascherati.

Sarà un concorso “virtuale” con il quale si vogliono premiare gli scatti più belli e divertenti; i vincitori riceveranno in premio buoni spesa da usare nei negozi della città di Vercelli e chi vorrà partecipare dovrà pubblicare le fotografie in maschera in un apposito gruppo realizzato su Facebook a cura del Comitato manifestazioni vercellesi. Il regolamento del concorso sarà pubblicato a breve sulla pagina Fb del Comitato.

Foto appese sotto i portici

Da ultimo, segnaliamo l’iniziativa che dalla fine della prossima settimana interesserà i portici di piazza Cavour con una sorta di carnevale “sospeso”, ma questa volta nel senso letterale della parola (anche se, in questo modo, si vuole rimandare il pensiero all’iniziativa della spesa sospesa in programma sabato mattina).

“Presenti nel quotidiano”

«Con questo progetto – spiega Stefano Roncaglia, presidente del Cmv – vogliamo che il Carnevale di Vercelli continui ad essere presente nel quotidiano di tutti i vercellesi almeno con le immagini, quelle delle sfilate delle edizioni passate e di altri momenti particolarmente significativi che, stampate su dei pannelli, saranno poi appese lungo il porticato. Da qui, appunto, il richiamo, scherzoso, al Carnevale sospeso».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli