Attualità
Regionale

Sanità piemontese: investimenti a Vercelli, Santhià, Gattinara, Trino, Crescentino e Varallo per Case, Ospedale di Comunità e Centrali Operative

Dago: “Una rivoluzione che arriva dall’intenso ed efficace lavoro dell’assessore Luigi Icardi e che cambierà volto ai servizi sanitari per i piemontesi".

Sanità piemontese: investimenti a Vercelli, Santhià, Gattinara, Trino, Crescentino e Varallo per Case, Ospedale di Comunità e Centrali Operative
Attualità 12 Febbraio 2022 ore 07:38

Il futuro della Sanità piemontese inizia oggi con l’approvazione da parte della Giunta regionale su indicazione dell’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi, del piano di localizzazione di 91 Case di comunità, 29 Ospedali di comunità e 43 Centrali operative territoriali, per un investimento complessivo di 214 milioni di euro, tra finanziamenti del Piano nazionale di ripresa e resilienza e altri finanziamenti.

Nella stessa seduta di Giunta è arrivato il via libera al programma di investimenti per l’ammodernamento del parco tecnologico delle strutture sanitarie finanziato dal Pnrr per 78 milioni di euro e il programma di adeguamento sismico delle strutture ospedaliere finanziato con risorse del Pnrr e del Fondo complementare per 138 milioni di euro.

Una importante rete

“L’Asl vercellese – commenta il Presidente della commissione Sanità della Regione, il neuroradiologo della Lega Alessandro Stecco – avrà sul suo territorio 3 Case di Comunità strutture in cui operano équipe multiprofessionale di medici di medicina generale, medici specialistici, infermieri di comunità, altri professionisti della salute e può ospitare anche assistenti sociali. A Gattinara sorgerà invece l’Ospedale di Comunità che nella rete territoriale si occuperà di ricovero breve e destinato a pazienti che necessitano interventi sanitari a bassa intensità clinica, intermedia tra la rete territoriale e l'ospedale. Queste strutture saranno organizzate attraverso 2 Centrali Operative Territoriali, nuovo strumento organizzativo che svolge una funzione di coordinamento della presa in carico del paziente e raccordo tra servizi e soggetti coinvolti nel processo assistenziale: attività territoriali, sanitarie e sociosanitarie, ospedaliere e della rete di emergenza-urgenza”.

Una grande rivoluzione

“Un investimento totale di 7.262.550 di euro – ha proseguito il leghista Angelo Dago, Presidente vercellese della commissione Ambiente del Consiglio regionale piemontese - per la sola Asl Vc, che grazie ai fondi del PNRR conterà sulle Case di Comunità di Vercelli via Crosa , di Santhià corso Matteotti e di Varallo in via Calderini . A queste si affiancheranno le strutture di Trino e Crescentino, afferenti ad altra Asl ma sempre al servizio del nostro territorio. Il nuovo Ospedale di Comunita' sorgerà a Gattinara, mentre le Centrali Operative Territoriali avranno sede a Serravalle e Vercelli. Un percorso che vede il Piemonte tra i primi a livello nazionale nella definizione degli obiettivi e che segna una svolta epocale per la nostra sanità, per anni depauperata e centralizzata domani moderna, prossimale, umana e specializzata. Una rivoluzione che arriva dall’intenso ed efficace lavoro dell’assessore Luigi Icardi e che cambierà volto ai servizi sanitari per i piemontesi”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter