Attualità

Premio nazionale “Animali in città” all’Asl di Vercelli

L'azienda sanitaria si conferma pet friendly

Premio nazionale “Animali in città” all’Asl di Vercelli
Attualità Vercelli e dintorni, 19 Dicembre 2022 ore 13:10

Premio nazionale “Animali in città” all’Asl di Vercelli

Premio nazionale “Animali in città” all’Asl di Vercelli

L’ASL di Vercelli si conferma “pet friendly”: per il quinto anno consecutivo Legambiente le ha infatti assegnato il Premio “Animali in città” per le strutture e i servizi dedicati agli animali d’affezione offerti ai cittadini, per le risorse economiche impegnate nella sterilizzazione delle colonie feline e per l’organizzazione e l’efficacia delle attività di controllo, relative anche agli animali selvatici.
Il riconoscimento è stato assegnato in base a 25 parametri, suddivisi in tre macro aree, per cui l’ASL di Vercelli ottiene una valutazione complessivamente buona, che sale a eccellente per la voce “Organizzazione delle strutture e i Servizi offerti al cittadino”.
La consegna del Premio si è svolta venerdì 16 dicembre alla Fiera di Milano, in occasione dell'evento internazionale “ENCI Winner 2022”, organizzato dall'Ente Nazionale della Cinofila Italiana, durante il quale Legambiente ha presentato l’XI Rapporto nazionale “Animali in città”. Per l’ASL di Vercelli sono intervenuti il responsabile del Servizio Veterinario - Area A, Daniele Masiero, la dottoressa Gabriella Garbarino e il responsabile dello Sportello animali d’affezione Daniele Salussoglia. A loro sono state consegnate le targhe sia per l’edizione 2022 sia per quella del 2021, anno in cui la cerimonia non si era potuta svolgere a causa dell’emergenza Covid. «Siamo lieti di ricevere questo prestigioso riconoscimento da Legambiente – commenta il Direttore Generale, Eva Colombo - Nel Rapporto, Legambiente sottolinea l’importanza della prevenzione e del controllo del randagismo canino e felino, fronte su cui l’ASL è attivamente impegnata con il
monitoraggio delle circa 200 colonie feline presenti sul territorio di competenza e con gli interventi di sterilizzazione, che svolge direttamente. Attività che nel 2023 partirà anche sui cani – ricorda Colombo - attraverso il progetto “Adotta un amico” per incentivare la sterilizzazione dei cani adulti ospiti dei canili rifugio, sostenendo le associazioni che li gestiscono nelle spese per l’intervento e con l’obiettivo di favorire le adozioni. Progetto che ha già ottenuto il cofinanziamento da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli e che sarà attivato tramite un apposito bando, che contiamo di emettere già nel prossimo mese di gennaio».

Seguici sui nostri canali