Vercelli

Piemonte Factory: film-maker al lavoro anche a Vercelli

In città è atteso il regista Flavio Mastrillo.

Piemonte Factory: film-maker al lavoro anche a Vercelli
Attualità Vercelli e dintorni, 19 Luglio 2021 ore 15:06

Anche Vercelli coinvolta nella prima edizione di Piemonte Factory Film LabContest: in città è atteso il regista Flavio Mastrillo.

Il progetto

Sono 58 le troupe che da tutte le province del Piemonte hanno risposto all'invito della prima edizione di Piemonte Factory Film LabContest destinato a giovani under 30 che stanno intraprendendo la strada del filmmaking, organizzato dall’Associazione Piemonte Movie. Tra i cortometraggi iscritti il direttore artistico, il regista Daniele Gaglianone, ne ha selezionati 8 che entrano così a far parte del progetto e i cui autori si apprestano a girare altrettanti cortometraggi in tutti i capoluoghi della regione: grazie alla collaborazione di realtà del territorio, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbania e Vercelli diventeranno “residenze artistiche” per i giovani registi.

A Vercelli

A Vercelli lavoreranno il regista Flavio Mastrillo e il tutor Emanuele Policante, sceneggiatore e regista. Di Torino, classe 1994, Mastrillo è fumettista, regista e musicista. Ha fondato nel 2014 la “Deformazione Professionale”, una compagnia cinematografica indipendente che crea corti e lungometraggi puntando a generi, estetiche e tematiche innovative. Si è candidato con I  Parchi, corto di fiction Sci-Fi girato in bianco e nero, in cui il lavoro di tre uomini consiste nel prevedere, sancire e registrare la morte degli abitanti.

La selezione

«Anche quest’anno ho cercato di fare una selezione che fosse il più possibile esaustiva di un panorama, cercando di tener conto di diversi generi e approcci. - afferma Daniele Gaglianone - Il fatto che da quest’anno il contest si sia allargato a tutto il Piemonte è stata una cosa positiva e sono arrivati molti più lavori e di conseguenza molti più “punti di vista artistici”. Nei progetti selezionati ho colto una maturità narrativa e tecnica e spero restituiscano questo allargamento di orizzonte».

In Val di Susa

Oltre alle opere realizzate nei capoluoghi di provincia, verrà realizzato un 9° cortometraggio in Val di Susa, un documentario sull’analisi ambientale della TAV sullo sfondo dello scontro ormai trentennale sull’opera transfrontaliera Torino-Lione. «La scelta di aggiungere un +1 agli 8 lavori selezionati è dettata dalla volontà di valorizzare il settore documentaristico, da sempre al centro delle attività di Piemonte Movie. - dichiara Alessandro Gaido, curatore di Piemonte Factory - Non è detto che si verifichi in tutte le edizioni questa opportunità. È chiaro però che, a differenza della fiction, difficilmente un documentario può essere adattato a location diverse da quelle pensate dal suo autore. Questo fattore comporta quindi una selezione aggiuntiva, che si discosti dall'obbligo del bando di ambientare le riprese in uno degli 8 capoluoghi del Piemonte».

Il percorso

Piemonte Factory vuole valorizzare autori emergenti e giovani maestranze della settima arte regionale e stimolare nuove relazioni e sinergie tra generazioni di creativi. I selezionati stanno per iniziare il percorso che le vedrà sviluppare i propri progetti fianco a fianco con tutor, scelti ad hoc sulle potenzialità ed esigenze dei finalisti, che aiuteranno i giovani partecipanti a dare corpo alle loro idee e a trasformarle in 8 film brevi di 10’. I team scelti dal direttore artistico Daniele Gaglianone sono Anita Luz Berman; Giulio Maria Cavallini; Asiyat Gamzatova; Elisa Lacicerchia; Flavio Mastrillo; Leonardo Signoretti; Nicola Winkler, Amir Shadman e Giorgia Rosso; Matteo Tarditi; Samuele Zucchet e Lorenzo Radin. Il loro percorso sfocerà nella presentazione dei corti realizzati in una sezione dedicata all’interno del 39° Torino Film Festival a novembre 2021 e con la premiazione del vincitore del Premio Piemonte Factory Miglior Cortometraggio (€2.500), scelto da una giuria di professionisti del settore. Nei mesi a seguire, i film brevi realizzati faranno un tour nelle residenze cinematografiche che hanno ospitato le troupe per assegnare il Premio del pubblico (€500) e nei comuni che fanno parte della rete di Presìdi Cinematografici di Piemonte Movie.