Attualità
Solidarietà

Gli aiuti di Trino per l'Ucraina hanno raggiunto Leopoli

Otto bancali di beni di prima necessità consegnati alle Suore Basiliane in piena zona di guerra.

Gli aiuti di Trino per l'Ucraina hanno raggiunto Leopoli
Attualità Vercellese, 04 Maggio 2022 ore 16:26

Nella foto di copertina la consegna del materiale alle suore Basiliane di Leopoli.

Gli aiuti dei trinesi per il popolo ucraino stanno giungendo a Zaporizhia, la località che sta facendo da terminale per l'evacuazione di molti civili da Mariupol e non solo e dove c'è bisogno di tutto.

"Dio vi benedica per i vostri cuori generosi"

Il trinese Franco Di Liberti aveva portato il carico fino a Leopoli nella giornata di ieri, martedì 3 maggio 2022, presso le Suore Basiliane. Durante il viaggio di ritorno Di Liberti ha avvertito chiaramente le esplosioni di uno degli attacchi russi nella zona. Un viaggio rischioso ma che ha portato un raggio di sole a tante persone. Questo il messaggio di gratitudine delle suore: "Grazie di cuore per il vostro supporto, aiuto e per le cose che avete portato, c'era tutto il necessario per i militari e le persone più bisognose.  Domani trasferiremo tutto questo a Zaporizhia.  Che Dio vi benedica per i vostri cuori generosi.  Preghiamo per voi, le vostre famiglie e tutti coloro che hanno donato. Con grande amore sr. Sevastiana".

Il terzo bilico di aiuti da Trino

Una bella testimonianza per chi ha donato ed è stato impegnato nella raccolta dei generi di prima necessità.

Il terzo bilico di aiuti era partito da Trino nel primo pomeriggio di mercoledì 27 aprile, con un carico di 8 bancali di aiuti.

Franco Di Liberti aveva poi seguito il carico in territorio polacco e poi ucraino, con l’amico Davide Guazzone.

«Andremo a finire -spiega Franco Di Liberti aveva spiegato prima della partenza - quello che avevamo iniziato qualche settimana fa. Sono partiti dei bancali con medicine e generi alimentari. È doveroso rivolgere un enorme ringraziamento al Gruppo Alpini e all’AOCT per la grande disponibilità e la collaborazione offerta».

Dolci regali per i bambini

I bambini ucraini riceveranno, tra le altre cose, Uova di Pasqua grazie alla raccolta “Oh My World” di Vercelli, i Krumiri di Casale Monferrato donati dalla pasticceria Portinaro, riso della Riseria Martinotti (acquistato grazie a una donazione dei giostrai che arrivano in città per la festa Patronale e di alcune famiglie trinesi) e medicine.

Ma hanno ricevuto soprattutto un segno di vicinanza e amore che non ha prezzo.

Riccardo Coletto

Nelle foto i volontari trinesi prima del carico del terzo invio di aiuti ed altre due immagini dell'arrivo a destinazione.

 

 

 

 

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter