Attualità

Fate il nostro gioco: mostra interattiva per conoscere rischi del gioco d’azzardo

Nuova iniziativa proposta dall'Asl Vercelli

Fate il nostro gioco: mostra interattiva per conoscere rischi del gioco d’azzardo
Attualità Vercelli e dintorni, 20 Gennaio 2023 ore 14:51

Fate il nostro gioco: mostra interattiva per conoscere rischi del gioco d’azzardo

Fate il nostro gioco: mostra interattiva per conoscere rischi del gioco d’azzardo

Dal 31 gennaio al 1° marzo l’auditorium Santa Chiara di corso Libertà{xtra24} 300 a Vercelli ospita la mostra interattiva “Fate il Nostro Gioco”, a ingresso libero e con visite guidate. E’ un progetto di prevenzione ed educazione sul gioco d’azzardo patologico (GAP) organizzato dal Ser.D. dell’ASL di Vercelli, diretto dal dottor Vincenzo Amenta.

“La mostra – spiega la Direttrice generale dell’ASL, Eva Colombo - curata dall’Agenzia formativa Taxi 1729 di Paolo Canova e Diego Rezzuto, un matematico e un fisico torinesi, affronta in modo curioso e divertente il tema dei rischi legati al gioco d’azzardo, attraverso visite guidate da divulgatori scientifici. L’allestimento ricorda un vero e proprio casinò suddiviso in 3 ambienti. Nel primo il pubblico è coinvolto in 3 giochi attraverso i quali vengono esplorate le probabilità e il modo in cui i numeri vengono tradotti in percezioni dalla nostra mente. Il secondo ambiente rappresenta il “cuore pulsante” della mostra: è un vero casinò matematico con croupier che interagiscono con i visitatori in giochi quali Roulette, Blackjack, Poker, Slot Machine, Lotto, Superenalotto, Win For Life e Gratta e Vinci. Per ciascuno di essi vengono analizzati i cosiddetti “metodi infallibili” per vincere. Infine, nel terzo ambiente, la visione di un video stimola la riflessione per accendere un breve dibattito sulle conseguenze del GAP”.

“Il progetto mira ad aumentare la consapevolezza sulle leggi matematiche del caso e sulla probabilità e ha come obiettivo non tanto quello di coinvolgere e suscitare emozioni, ma quello di indurre alla scoperta e al ragionamento e smontare la convinzione che esista, almeno nel gioco, ‘la sfortuna’”, spiega l’Assistente Sociale del Ser.D Signorella Nicosia, referente aziendale per il GAP.

Le visite, della durata di 90 minuti, sono organizzate per gruppi. Per le scuole la prenotazione è obbligatoria tramite il modulo on-line che dovrà essere compilato dagli insegnanti interessati all’adesione, disponibile sul sito della mostra > https://www.fateilnostrogioco.it/vercelli/.

 

Seguici sui nostri canali