Attualità

Donare il sangue fa bene: una campagna social Avis-Asl Vc

Donare il sangue fa bene: una campagna social Avis-Asl Vc
Attualità Vercelli e dintorni, 14 Dicembre 2022 ore 16:04

Nella foto il Direttore della SCD Trasfusionale dell’Asl, Maria Grazia Cianci e Luca Vannelli 

Donare il sangue fa bene perché intanto si salvano delle vite e poi perché aiuta a tenersi controllati.

Non c'è mai abbastanza plasma a disposizione, per questo Asl Vercelli e Avis lanciano una campagna di sensibilizzazione per reclutare nuovi donatori di sangue.

Saranno i donatori stessi a fare da testimonial, spiegando i motivi per cui hanno scelto di donare il sangue o il plasma.

Sul territorio 4.300 donazioni l'anno

“Sul nostro territorio le donazioni sono 4.300 ogni anno e i donatori oscillano tra 700 e 800, un dato discreto ma che ha margini di miglioramento - spiegano il presidente Avis Piemonte, Luca Vannelli e il Direttore della SCD Trasfusionale dell’Asl, Maria Grazia Cianci - Il nostro obiettivo è raggiungere e superare la media regionale che al momento vede la nostra Asl poco al di sotto e incentivare soprattutto i più giovani verso la donazione di sangue”.

La campagna su Facebook

Nel mese di dicembre e gennaio sulla pagina Facebook dell’Asl (uno strumento di comunicazione molto efficace, seguito da oltre 20mila persone) compariranno i post della campagna in cui ciascun donatore spiegherà i motivi della propria scelta, stimolando gli altri a fare altrettanto. Alla campagna hanno aderito diversi iscritti all’Avis comunale di Vercelli, tra cui alcuni ragazzi giovanissimi, famiglie e persino una squadra di basket a testimoniare che la donazione è trasversale a tutte le età e i contesti sociali.

Un modo per essere sempre monitorati

“Donare il sangue o il plasma è sicuramente un prezioso atto di altruismo – proseguono Vannelli e Cianci – ma donare è anche utile per restare controllati sia sui valori ematochimici sia riguardo le possibili infezioni trasmissibili, i controlli vengono effettuati gratuitamente”. La campagna si rivolge a tutte le persone tra 18 e 60 anni.

Come diventare donatori

Per avvicinarsi alla donazione i canali sono molteplici: è possibile contattare l’Avis comunale (avis.comunale@libero.it - 328/3454048), l’Avis provinciale (avis.provinciale@libero.it - 0161.593347) oppure il Servizio Trasfusionale dell’Asl di Vercelli (servizio.trasfusionale@aslvc.piemonte.it - 0161/593348).
Il primo passo per chi vuole avvicinarsi alla donazione è ricevere le informazioni necessarie.

I prelievi sono possibili, oltre che presso l’Ospedale Sant’Andrea di Vercelli, anche nelle sedi di raccolta Avis di Borgosesia (aperta dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 – 0163.22833), Varallo, Quarona, Gattinara, Arborio, Santhià, Cigliano e Villata.

Seguici sui nostri canali