Attualità
Attualità

Allarme siccità: dalla Provincia misure straordinarie a sostegno dell'agricoltura

Allarme siccità: dalla Provincia misure straordinarie a sostegno dell'agricoltura
Attualità Vercelli e dintorni, 14 Aprile 2022 ore 10:55

“A situazioni straordinarie occorre rispondere con misure straordinarie” - così il Vicepresidente con delega alle Politiche agricole e alle Risorse idriche Davide Gilardino commenta la decisione assunta dalla Provincia di autorizzare la deroga temporanea agli obblighi di rilascio per il mantenimento del deflusso ecologico dei fiumi.

Dati preoccupanti

“L’emergenza idrica che interessa in particolare il nord Italia è nota a tutti - dice il vicepresidente - Il deficit idrico registrato nella nostra zona di riferimento, mentre per il comparto agricolo è iniziata la stagione più importante dell’anno, vede un preoccupante -80% nelle aste del Sesia, -74% nella Dora Baltea, da -68% a -87% nel Po. Qualche giorno fa abbiamo ricevuto da parte dell’Associazione Irrigazione Est Sesia, dell’Associazione Irrigazione Ovest Sesia e del Consorzio di bonifica della Baraggia biellese e vercellese richieste di autorizzazione temporanea a minori rilasci di deflusso ecologico per le derivazioni d’uso irriguo. D’intesa con il Presidente Botta ci siamo allora subito attivati promuovendo incontri con la Regione Piemonte, le Province di Novara e Biella e la Città metropolitana di Torino, i territori interessati dalle derivazioni irrigue dei consorzi”.

I primi provvedimenti

Da questi incontri è emersa la sussistenza delle motivazioni necessarie e lunedì il Presidente Botta ha prontamente adottato il decreto che riduce temporaneamente le portate da rilasciare in alveo offrendo quindi una maggiore quantità d’acqua alle necessità agricole.
“Non intendiamo fermarci qui - dice il Gilardino - Con questa operazione riusciamo a garantire l’irrigazione di circa il 20% del territorio agricolo. È evidente che dobbiamo sforzarci e creare le condizioni per fare di più”. “Si tratta di un primo passo - chiude il Presidente Eraldo Botta - con il quale, grazie al prezioso impegno del Vicepresidente, siamo riusciti a dare una rapida e concreta risposta al settore agricolo. Proseguiremo gli incontri con la Regione Piemonte e gli altri soggetti istituzionali. La nostra attenzione su questo tema sarà massima”.

Seguici sui nostri canali