Altro
Attualità

I Pagliacci nel Cuore sono tornati con "Pasqua con noi... Dona un uovo 2"

I Pagliacci nel Cuore sono tornati con "Pasqua con noi... Dona un uovo 2"
Altro Vercelli e dintorni, 08 Maggio 2022 ore 16:43

"Ancora una volta la nostra Vercelli non ci ha delusi, infatti grazie alla generosità dei suoi cittadini, anche quest’anno, dopo il successo dell’anno scorso, siamo riusciti a portare molte uova in giro per le varie strutture - si legge in un comunicato di Simona Bernardini di Pagliacci nel Cuore - All’iniziativa “Pasqua con noi … Dona un uovo 2”, ideata oltre che dalla nostra Associazione anche da Copisteria Lisa e Associazione Argilla, e con la collaborazione dell’Ipermercato Carrefour di Vercelli, hanno risposto con molto entusiasmo i vercellesi donando più di 100 uova e molte colombe, alcune portate direttamente in copisteria, altre “depositate” nell’apposito contenitore che l’Ipermercato ha allestito all’interno dell’area vendita sostenendoci come l’anno scorso.

Le uova e le colombe raccolte sono state donate direttamente dai nostri volontari a: Pediatria e Psichiatria dell’ospedale Sant’Andrea di Vercelli, Casa accoglienza di Borgo Vercelli, Casa Ginevra e Casa Vittoria di Caresana, Cascina Bargè e Associazione Anffas di Vercelli, Casa del Clero, Casa di riposo di Piazza Mazzini, Casa di riposo San Giorgio Monferrato.

Risposta positiva

Per noi è sempre commovente vedere una risposta così positiva e notare, ogni volta che proponiamo qualcosa per coinvolgere tutti a fare del bene, quanto si fidano di noi e quanta stima riceviamo. Tutti questi sono gli ingredienti che ci servono per cercare di fare qualcosa di più e sempre meglio.
Continuiamo a pensare che il bene genera bene e che valga sempre la pena mettersi a disposizione di quelle persone che, forse, non sanno che con poco possono fare la differenza, ed essere il loro tramite è una cosa di cui noi siamo onorati.

La missione: far circolare Amore

Non smetteremo mai di pensare ad iniziative per far circolare l’Amore che, più che mai in questo periodo, tutti noi ne abbiamo bisogno, e, ovviamente, non smetteremo mai di svolgere quella che noi chiamiamo la nostra “missione”, andare nelle varie strutture ed offrire il nostro ascolto e provare a far trascorrere a tutti gli ospiti anche solo 5 minuti di leggerezza e spensieratezza.

A proposito di questo, siamo lieti di condividere con tutti i vercellesi la nostra felicità che abbiamo provato domenica 24 aprile quando, dopo due anni di assenza, siamo tornati tra i reparti dell’Ospedale Sant’Andrea. Riprendere il nostro volontariato anche, e soprattutto, in corsia è stato per noi emozionante, stavamo quasi smettendo di credere che sarebbe arrivato questo giorno, ma la forza del nostro naso rosso ha vinto anche questa volta. Sia dagli ospiti che dal personale medico siamo stati accolti con molta gioia, questo fa capire ancor di più quanto sia fondamentale curare anche l’anima di una persona e non solo la propria malattia.

Incontro con gli studenti

Ad aprile siamo stati anche impegnati in un interessante incontro con gli studenti della prima e della seconda superiore presso Cnos Fap Vercelli. Pensiamo sia importantissimo parlare di volontariato a qualsiasi età e aver attirato la loro attenzione, nonostante la loro giovane età, ci permette di credere nel futuro e nell’essere umano. Un grazie all’insegnante Maria Bissacco che ci coinvolge sempre in queste iniziative.

I prossimi appuntamenti

Ora continuiamo a essere presenti tutte le domeniche in corsia, andare nelle case di riposo e le strutture varie che chiedono la nostra presenza e partecipare agli eventi proposti dal Comune.
I nostri prossimi impegni di giugno sono: Fattoria in città, casa di riposo di Viverone e di Valmacca.
Mentre invece il mese di maggio è dedicato agli aspiranti clown … infatti, finalmente, il 14 maggio inizia il tanto atteso nostro corso di formazione (corso del 2020). Auguriamo a tutti i corsisti di vivere questo percorso formativo nel migliore dei modi, gli consigliamo di mettersi in gioco e di lasciarsi cullare dal mondo delle proprie emozioni. Avranno una grande responsabilità: indossare sul naso e nel cuore un naso rosso. In bocca al lupo!".

16 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter