Altro
Appuntamenti

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 18 al 20 febbraio 2022

In programma diversi eventi carnevaleschi e un grande concerto al teatro Civico.

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 18 al 20 febbraio 2022
Altro Vercellese, 17 Febbraio 2022 ore 10:13

Nella foto Emmanuel Tjeknavorian e Kiron Atom Tellian, attesi sabato al Viotti Festival.

Attività del Museo Borgogna

Oltre ad essere stato al centro della scena culturale piemontese il Museo Borgogna non dorme certo sugli allori... Fino a domenica 20, per la ricorrenza di San Valentino in Museo sarà possibile visitare il Museo con la speciale promozione "Un Museo per due": due persone insieme pagheranno un unico biglietto intero (10 euro). L'iniziativa è, come sempre, aperta a tutti gli innamorati dell'Arte e del Museo: nonni e nipoti, genitori e figli, amici, fidanzati o conoscenti... perché una visita in Museo si può trasformare in un momento di benessere. Informazioni al numero 389.2116858.
Domenica 20 febbraio alle ore 15 il Museo proporrà una nuova occasione per scoprire uno dei più importanti restauri in corso. La visita al "Cantiere Aperto" della Sala Araba di Antonio Borgogna. Prenotazione suggerita al numero 389.2116858.

Due grandi talenti musicali al teatro Civico

Nuovo importante evento per il cartellone del «Viotti Festival»: sabato 19 febbraio (ore 21, concerto in abbonamento) con due concertisti under 30 apprezzati in tutto il mondo: Emmanuel Tjeknavorian e Kiron Atom Tellian.
Per Tjeknavorian si tratta di un ritorno al Festival, dove è già stato ospite e dove sarà ancora una volta protagonista a maggio, quando dirigerà Giulia Rimonda. Per Tellian si tratta del debutto a Vercelli. Città che così aggiunge una nuova gemma al suo tesoro di giovani, anzi giovanissimi (l'età complessiva del duo non arriva a 50 anni) interpreti di assoluto valore.
Ormai il pubblico del Festival sa bene che dire giovani non significa soltanto entusiasmo e passione, ma anche originalità nei programmi. E il concerto di Tjeknavorian e Tellian lo conferma, con una scelta di autori e brani capace di esaltare la purezza del suono e di sottolineare la potenza creativa della grande musica. Si andrà così da due opere di Brahms molto diverse fra loro - uno «Scherzo» giovanile. dedicato al grande violinista Joachim e l'intensa «Sonata n.1» della piena maturità -
all'ispirato e potente “Rondò” di Schubert, dalla tesa e incisiva Sonata di Poulenc alla «memoria di Garcìa Lorca» alle atmosfere rarefatte dei «Quattro Pezzi» di Webern. Scelte inusuali di due interpreti coltissimi e di grande sensibilità, capaci di dare vita a un concerto coerente ed evocativo.
Biglietti da 10 a 22 euro, acquistabili online sul sito www.viottifestival.it o presso la biglietteria “Viotti Club” via G. Ferraris 14, Vercelli, dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 18,50. Info: email biglietteria@viottifestival.it - cell 329 1260732.

Il sabato delle Acacie

Alle «Acacie» di Corso Rigola sabato 19 febbraio serata danzante, ospiti Luca Panama, Alex Cabrio, Roberta e Romeo.
Possibile anche ingresso solo ballo, con consumazione, a 10 euro.
Per chi desidera partecipare è consigliata la prenotazione dei tavoli telefonando al recapito del ristorante: 0161 - 213824, valido anche per informazioni sul menù che verrà proposto e i costi, dove non è indicato.

Una mostra che colpisce dritto al cuore

«Cancro», una parola che mette i brividi, una “bestia” che ci circonda e talvolta ci morde. Ed è da un’esperienza “vissuta nella pelle” che Carla Crosio ha costruito i suoi «Cancri», sono sculture sferiche in vari materiali. Un’idealizzazione del tumore trasformato in una sorta di gioiello. Per esorcizzare ma anche per andare oltre alla malattia, cercando nelle forme una risposta che aiuti a guarire, a voltare pagina. «Cancro» è un evento itinerante presentato nell’aprile 2019, per la serata benefica «Guerriere in scena» promossa da Lilt al Teatro Civico. Poi la tappa del novembre 2021 all’Ospedale vercellese Sant’Andrea, avvalendosi della collaborazione e promozione del progetto «Dedalo Vola», presente anche in questa nuova esposizione. Le sale di «Studio Dieci» ospitano la personale dell’artista, «Cancro», appunto fino al 27 febbraio, dal venerdì alla domenica (17-19). Leggi la recensione.

Imperdibili "Prodigi di bellezza"

C’è ancora tempo, si parla infatti di una proroga a tutto marzo, anche se non è ancora ufficiale, per visitare la mostra «Francesco Messina: prodigi di bellezza». Queste le sede e orari ARCA, orari di visita: giovedì-domenica dalle ore 10 alle ore 19. Palazzo Vescovile, piazza Alessandro d’Angennes, 5; orari di visita: giovedì-domenica dalle ore 14 alle ore 18. Ex Chiesa di San Vittore, largo d’Azzo: vista dall’esterno. L'ingresso alle mostre è gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione: vercelli.mostre@gmail.com oppure rivolgendosi al numero 3383473682, dalle 10 alle 19 dal giovedì alla domenica. Prenotazione anche in Arca. Super Green pass obbligatorio. A promuovere l’evento sono il Comune e l’Arcidiocesi di Vercelli, Nicola Loi Studio Copernico, Milano, con la collaborazione della Fondazione Messina, di Museo del Tesoro del Duomo e Atl Biella Valsesia Vercelli. Con il contributo di Fondazione Crv e Iren e i patrocini di Regione Piemonte e Provincia di Vercelli.

La basilica di Sant'Andrea vista dagli Igers

I vercellesi e i turisti che arrivano in città possono visitare una mostra fotografica a cielo aperto che celebra il monumento più importante di Vercelli, l’abbazia di Sant’Andrea, gioiello del tredicesimo secolo, voluto e promosso del cardinale Guala Bicchieri.
Si tratta di una mostra fotografica allestita dal team di @igers_Vercelli e con la partecipazione della community di follower @igers_piemonte.
Ed è proprio lungo la recinzione del cantiere, iniziato da poco, che si trovano le 25 fotografie selezionate dagli organizzatori tra le tante che hanno partecipato al challenge fotografico #Santandrea360, lanciato su Instagram: una lunga carrellata di immagini suggestive sull’abbazia duecentesca vista dagli occhi degli Igers.
Gli scatti descrivono vari dettagli del monumento: dal grande rosone sulla facciata principale della chiesa, alle navate interne, dai particolari dei capitelli allo splendido chiostro.
L’iniziativa è realizzata in occasione dell’avvio dei lavori di recupero dell’edificio affidati all’ATI Notarimpresa, Gasparoli Restauri, Gruppo Di Falco, che proseguiranno per diversi mesi, diretti alla conservazione delle superfici e alla messa in sicurezza dell’abside, dei transetti e del tiburio della basilica. Il progetto e la direzione lavori sono dello Studio di Architettura Bellini, Sita e Associati (Bg) con Faccio Engineering Srl (Pd). E’ prevista, quando le condizioni lo permetteranno, una visita premio al cantiere, in esclusiva per gli autori delle immagini selezionate.
Gli scatti sono visibili, oltre che sul profilo Instagram @igers_Vercelli, anche su https://santandrea360.it/santandrea360/.
Gli organizzatori ringraziano l’amministrazione comunale per la collaborazione e tutta la community di Igers Vercelli.
Una bella realtà social che con questa mostra condivide anche al di fuori dello spazio virtuale alcune delle sue più belle immagini sulla Basilica.

Fagiolata di Porta Casale

Una tradizione che si perpetua, anche se con la modalità da asporto. Domenica 20 febbraio 2022 il team del presidente Manolli sarà in azione fin dalle prime ore nella location della Palestra Mazzini, per cucinare la delizia carnevalesca. I fagioli saranno in distribuzione dalle ore 11. Verso le 12 è previsto l'arrivo di Bicciolano e Bela Majin.
Non servirà nemmeno portare la pentola... perché il contenitore verrà offerto dagli organizzatori! E' però indispendabile la prenotazione al 338-3500932 anche tramite whats app. Accesso consentito nel rispetto delle normative anti covid.

Ad Asigliano comincia il Carnevale

Sono state sciolte tutte le riserve da parte del Comitato Folkloristico asiglianese e quest’anno il paese torna alla tradizionale fagiolata di Carnevale.
Naturalmente non sarà un evento carnascialesco come quelli che si celebravano in epoca pre-pandemia, ma la voglia di ricominciare è la parola d’ordine. La scorsa settimana Paolo Dattrino e il suo gruppo hanno stilato un programma che sicuramente avrà un buon successo. Innanzitutto, sono state riconfermate le maschere: Asianot è rappresentata da Andrea Giordano e l’Asianota da Emma Dattrino. Le celebrazioni avranno inizio sabato 19 febbraio alle ore 11 nel salone consiliare dove alla presenza anche delle maschere del vercellese con il Bicciolano e la Bela Maijn il sindaco Carolina Ferraris consegnerà le simboliche chiavi del paese. Domenica 20 febbraio alle ore 10,30 il comitato organizzatore effettuerà una visita ai defunti nel cimitero del paese e alle 11,15 verrà officiata da Don Gianfranco Brusa la Santa messa nella chiesa parrocchiale. Sabato 26 alle ore 7 si procederà con l’accensione dei fuochi nell’area del centro polifunzionale. Alle 11 ci sarà una distribuzione di gale e friciò. Alle 11,30 verranno benedette la “caudere” e a seguire verrà distribuita la fagiolata. Il presidente del comitato organizzatore Paolo Dattrino   «Per motivi di sicurezza abbiamo deciso di spostare l’area cottura dei fagioli e la distribuzione dalla piazza al l’area del polifunzionale, qui siamo più agevoli nel controllare il green pass. Dato che abbiamo deciso la scorsa settimana, non siam o riusciti a realizzare la consueta questua e quindi abbiamo deciso di chiedere € 5 per porzione che è composta da un’abbondante fagiolata, un salame e una salsiccia. Inoltre, sempre per motivi igienici forniremo noi i contenitori monoporzioni».

Fagiolata al Lago degli Amici di Casalrosso

Al Lago degli Amici di Casalrosso, domenica 20 febbraio, verrà organizzato il pranzo di carnevale con le maschere e la distribuzione della fagiolata. Questo il programma: alle ore 12 si inizierà con la fagiolata da asporto e a seguire verrà servito il pranzo e il pomeriggio verrà allietato con la musica del DJ Enzo. Il menù prevede: Tris di salumi con mortadella di fegato, lardo e salame nostrano, a seguire peperoni in bagna cauda e tomini con bagnetto. Si continua poi con la fagiolata e per finire chiacchiere e frittelle. Il menù è proposto con le bevande a 20 euro. Per informazioni e prenotazioni si possono chiamare i numeri 351 8845964 oppure 338 9521519.  I gestori del locale Luca Farrauto e Cristina Pianu riferiscono: «Con la speranza di tornare alla normalità in tempi brevi, abbiamo voluto organizzare questo evento per onorare il carnevale e questo piatto della tradizione. Visti gli spazi che abbiamo a disposizione nella nostra struttura, proponiamo a chi ci verrà a trovare, un pomeriggio all’insegna della musica e del buon cibo in compagnia delle maschere di Vercelli il Bicciolano e la Bela Maijn».

A Ronsecco Carnevale dei bimbi e consegna chiavi alle maschere

È pronto il programma del Carnevale di Ronsecco. La Pro Loco si è riunita in settimana e ha definito il calendario degli appuntamenti. Ci sono novità tra le maschere del Carnevale. «Il Brüsatun - commenta il presidente della Pro Loco, Alberto Porcelli -, al secolo Alessandro Martinotti, agricoltore, è ormai un veterano del Carnevale, veste i panni di Brüsatun da qualche anno, in modo esemplare. La Brüsatun-a è Chiara Greppi, studentessa, una giovane leva che veste per la prima volta i panni del personaggio, ma che farà “innamorare” la gente per la sua dolcezza. Sono molto felice che la scelta quest’anno sia ricaduta su di loro, due bellissime persone, giovani ma già attive nella grande famiglia della Pro Loco. Colgo l’occasione per ringraziali pubblicamente ed augurare a loro e a tutti i ronsecchesi un Buon Carnevale…di rinascita». Sabato scorso, 12 febbraio, le due maschere del paese si sono recate in giro per le vie del paeseper la tradizionale “questua”. Sabato prossimo, 19 febbraio, alle 16 nel salone comunale, è in programma il “Carnevale dei bambini”. È consigliata la prenotazione in Comune. Domenica 20, alle 9.30 in Comune avrà luogo la consegna delle Chiavi da parte del sindaco alle maschere. Seguirà la Santa Messa. Sabato 26 febbraio, in piazza Vittorio Venero, è in programma la distribuzione della Fagiolata e nel salone comunale il pranzo di Carnevale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter