Eventi
Grande evento

Raccolti Festival: il programma della tre giorni

Ospiti di grande livello, arte e spettacoli in San Pietro Martire e non solo.

Raccolti Festival: il programma della tre giorni
Eventi Vercelli e dintorni, 22 Settembre 2021 ore 09:59

Un già ricco fine-settimana ospita la terza edizione del «Raccolti Festival», organizzato da Bottega Miller.
In programma ben 17 eventi con 25 ospiti e una sezione “Primizie” dedicata ai più piccoli. Tutto live e in sicurezza, nel totale rispetto delle normative anti-covid vigenti.

Dal 24 al 26 settembre

Gli appuntamenti si svolgeranno dal 24 al 26 settembre, nell’ex chiostro di San Pietro Martire (area Pisu), tranne alcuni in altre location. Tre giorni di incontri, letture, performance, per fare il punto sulle nuove narrazioni che ci circondano e per offrire al pubblico alcuni codici per interpretarle.

I grandi nomi

Mercalli, Petrini e Casacci, tre fra gli ospiti attesi al festival.

Spiccano in particolare i nomi di Luca Mercalli, Max Casacci, Carlo Petrini, Marco Malvaldi, Laura Curino, Andreas Kipar, ma sono tanti e tutti hanno da raccontare qualcosa sul tema dell’edizione: «Ecosistemi», e la ragione viene sintetizzata da una citazione di Petrini: «Ripristinare i nostri ecosistemi corrisponde a fortificare le fondamenta della nostra sopravvivenza, rendendoci meno esposti alle intemperie che il futuro ci riserverà».

La sostenibilità ambientale sarà presente in varie declinazioni, ma parlare di «Ecosistemi» vuol anche dire pensare anche alla cultura, alle professioni, alla vita in genere come un armonia di ecosistemi. Del resto il festival ha anche come “mission” la creazione di reti con le altre realtà della città, in una visione globale, la sola che potrebbe consentire al Festival di dar vita a qualcosa di grande (il riferimento è un po’ il Festival della Letteratura di Mantova).
Ma ecco il programma completo degli appuntamenti.

Venerdì 24 settembre

Ore 16,30: «Ecosistemi urbani», incontro con Andreas Kipar, architetto e paesaggista (Studio LAND), è stato scelto come consulente nel processo di sviluppo urbano di Vercelli e la città ha tutti i presupposti per diventare un esempio virtuoso.
Ore 17,30: «La migrazione verticale», incontro con Luca Mercalli Partendo dalla sua scelta di trasferirsi in quota, raccontata nel suo libro “Salire in montagna”, il noto climatologo guiderà il pubblico verso una nuova presa di coscienza.
Ore 21: «Leggere non serve a niente», con Marco Malvaldi e Davide Ruffinengo. Dopo la presentazione al Festival di Mantova arriva a Raccolti la spettacolare sfida all’ultimo titolo di due bibliofili d’eccezione: uno scrittore molto amato e un libraio fuori dagli schemi parleranno dei libri che hanno cambiato loro la vita.

Sabato 25 settembre

Ore 11: «Nuovi stili: vivere, abitare, nutrirsi», con Tiziana Monterisi (RiceHouse), Lara Sappa e Fabio Revetria (Officina 82), Roberto Orecchia (Green Pea), Elena Dogliotti (Fondazione Umberto Veronesi). Dal cibo all’abbigliamento all’edilizia, alcuni esempi illuminanti di come tradurre questo pensiero in azione secondo voci importanti della cultura e dell’economia circolare.

Ore 14,30: presentazione «Progetto Dedalo Vola - Promozione della salute e della cultura per il benessere della persona». Dedalo è un progetto di promozione della salute nato nel 2018 da un accordo tra Asl di Vercelli, Comune di Vercelli e Università del Piemonte Orientale, finalizzato alla promozione di stili di vita salutari.

Ore 15: «Il dato sensibile: infografica come arte», incontro con Federica Fragapane, una vercellese che si è fatta strada come visual designer e si è specializzata nell’analizzare dati e informazioni, dando vita a infografiche che si sono distinte a livello internazionale.

Ore 16: «Il cielo è sempre meno blu», incontro con Irene Borgna, che parlerà della sue esperienza personale, quando, con tra le mani una mappa dei cieli neri europei, è partita alla ricerca di quei luoghi che ancora resistono all’inquinamento luminoso.

Ore 17: «Cinema Futuro», incontro con Simone Arcagni che analizzerà come tutte le tendenze più avveniristiche stiano rimodulando la natura stessa della settima arte. Arcagni condurrà il pubblico attraverso un vero e proprio museo del cinema che sarà, a partire da una approfondita disamina del presente e delle più avanzate forme di sperimentazione nell’ambito del racconto audiovisivo.

Ore 18: «Il suono dell’acqua - Paesaggi d'ascolto», evento a cura di Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia.
E’ uno degli appuntamenti più attesi, perché verrà presentato in anteprima il videoclip «Bea - E rivedremo le stelle» di Gianluca “Calu” Montesano, con musica di Enrico Caruso. Non solo un’opera d’arte totale, fra musica, danza, immagini, ma anche una promozione emozionale del paesaggio di risaia, attraverso una storia di purificazione, che si svolge in tre atti - come nella Commedia dantesca - attraverso il potere salvifico del femminile e dell’acqua. C’è un racconto musicale e c’è un racconto danzato, entrambi calati nei paesaggi delle terre del riso, dei luoghi del lavoro, tra cascine e canali.
A seguire «Earthphonia», un Incontro con Max Casacci in dialogo con la cantautrice vercellese Carlot-ta. Il nuovo progetto artistico di Max Casacci, fondatore dei Subsonica, autore e produttore musicale, è qualcosa che non è mai stato fatto prima: raccogliere i suoni della natura, i rumori, i versi degli animali, gli schiocchi delle radici, per trasformarli in vere e proprie sinfonie senza l’utilizzo di strumenti musicali.

Ore 19: TU BI di Gruppolimpido / Banda Kurenai, testo e regia Raffaella Russo, con Sara Sorrentino e Federico Alfano. Fa parye della rassegna teatrale “Parole d’Artista”. a cura di Teatro di Dioniso (presso CasaCuocoloBosetti, via Ariosto 85 Vercelli). E’ una delle tante sinergie con realtà cittadine portate avanti dal Festival. Tu Bi porta tra le mura domestiche niente meno che Amleto e Ofelia. Un uomo che sente le voci, una donna che tenta di togliersi la vita: una continua sfida che diventa sorprendentemente divertente. Biglietto unico 10 euro.

Ore 21,45: «Piano Solo - Danilo Rea in concerto» in occasione del «Viotti Day & Night», in collaborazione con Camerata Ducale. Biglietto 10 euro. Ridotto 8 (presentando un biglietto di Raccolti Festival). Per info e prenotazioni: biglietteria@viottifestival.it.

Domenica 26 settembre

Ore 11,30: «Tetrapack o il mistero del composter», spettacolo di animazione di Anna Jacassi e Mario Sgotto, con Mario Sgotto (da 3 a 11 anni), in collaborazione con Tam Tam Teatro. E’ il primo appuntamento di “Primizie”, una sezione dedicata proprio ai più piccoli. Sgotto guiderà i ragazzi in quel luogo immaginario e reale tra rifiuti di ogni genere: lattine che risuonano, carta e cartone che bisbigliano, sacchi e sacchetti che svolazzano, contenitori di tetrapak che rinascono grazie al riciclo.

Ore 14,30: «AttraVERSO il lavoro - con arte - Recuperare con arte ciò che sembra non servire più», con Lorena Chinaglia (Presidente DIAPSI Vercelli), Federica Mangione (Laboratorio Brein), Valentina De Luca, Alessandro Balliano, Elisa Marmo e lo staff di Diapsi/Brein. Dall’unione delle mani di artisti e persone con disagio psichico sono nate piccole opere d’arte sartoriale, utilizzando materiali di recupero. A dimostrare che anche ciò che sembra aver perso la propria funzione (persone e materiali), se valorizzato nella maniera corretta, può sempre trovare una nuova strada.

Ore 15,30: «Il Bu», minimusical di Luca Chieregato, con Luca Chieregato e Stefano Zaninello (chitarra), altro evento di “Primizie” (dai 4 anni), a seguire merenda offerta da Cascina Brarola.

Ore 16,30: «Crescere con i nuovi media», incontro con Elisa Salamini (Mamamò) e Sandro Marenco (Professore/Tik Tocker) a dialogo con Jolanda Restano (FattoreMamma). In questo dialogo, sempre dedicato al mondo dell’infanzia, verranno presentate le insidie della rete, per aiutare bambini e ragazzi a farne un uso sano e sicuro.

Ore 17,30: «Clima e bufale», incontro con Luca Perri e Serena Giacomin a dialogo con Alessandro Barbaglia. Un astrofisico e una climatologa smontano a colpi di scienza e risate una lunga serie di frottole sul clima e il riscaldamento globale.

Ore 18,30: «Ecologia integrale, incontro con Carlo Petrini a dialogo con Maria Paola Colombo. Nel suo ultimo libro, Terrafutura. Dialoghi con Papa Francesco sull’ecologia integrale, il fondatore di Slow Food e ideatore della rete internazionale Terra Madre, porta avanti una dolorosa riflessione sul grave deterioramento ambientale del nostro pianeta, sullo spreco di risorse naturali e umane.

Ore 21: «Camillo Olivetti. Alle radici di un sogno» di Laura Curino e Gabriele Vacis. Evento in collaborazione con Tam Tam Teatro nell’ambito dell’iniziativa Inchiostro. Il racconto epico di un’avventura, un esempio illuminante di ecosostenibilità nell’approccio umano dell’imprenditoria.

Canali digitali

Chi non riesce a ottenere un posto (solo su prenotazione), potrà seguire le con dirette streaming dalla pagina facebook del festival.

Partnership

Fondamentale il sostegno di partner consolidati come Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia e Fondazione Crv, più Camerata Ducale e Teatro di Dioniso. Con i patrocini di Provincia e Comune di Vercelli, Ordine Architetti e «La Stampa».

Area Festival

L’area antistante il chiostro verrà allestita con un ampio punto ristoro, che quest’anno sarà affidato ai partner La locanda del lago 2.0, Bsa - Birrificio Sant’Andrea e Biscottificio Artigianale Il Mattarello.
Informazioni complete e possibilità di registrarsi al sito raccoltifestival.it.