Eventi
Appuntamenti

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 3 al 5 dicembre

Tante iniziative in città ma anche sul territorio

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 3 al 5 dicembre
Eventi Vercellese, 02 Dicembre 2021 ore 13:39

Nella foto Giovanni Mongiano con altri protagonisti dello spettacolo di sabato al Teatro Civico.

Le stelle di Natale pro Ail

Torna l’appuntamento benefico con le stelle di Natale dell’AIL, l’Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma. La sezione Carolina Banfo di Vercelli sarà presente sabato 4 dicembre in via Cavour e domenica 5 in piazza Cavour e offrirà con il consueto contributo di 12 euro un vaso fiorito. Quest’anno, in alternativa alla stella di Natale, sarà possibile ricevere con il medesimo contributo una stella di cioccolato. I volontari AIL saranno inoltre presenti ad Alice Castello, come pure a Bianzè, Borgosesia, Buronzo, Carisio, Cigliano, Crova, Gattinara, Livorno Ferraris, Motta de’ Conti, Pezzana, Rive, Santhià, Trino, Tronzano e Varallo. La manifestazione riprende dopo quella del 2020 svolta in tono minore, ma Le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma non si fermano di fronte al Covid-19. AIL lavora ogni giorno per far in modo che i pazienti e le loro famiglie non si trovino mai soli nella loro battaglia e che la ricerca scientifica non si fermi. «Ma per farlo - spiega il presidente Matteo Maffezzoni - abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. I fondi raccolti permetteranno di continuare a svolgere e sostenere: la Ricerca, la realizzazione di Case alloggio, supportare i Centri di Ematologia e Trapianto di cellule staminali». Di recente, l’assocazione ha consegnato all’ambulatorio e al day hospital ematologico del Sant’Andrea due poltrone specialistiche “Zoe 3”, dieci elevatori per terapia infusionale e due carrelli.

Le mostre per i 50 anni di Studio Dieci

Continuano le esposizioni che sottolineano lo storico obiettivo del centro culturale cittadino

Fino ancora a domenica, nella sede originale di via Galileo Ferraris 89, è allestita una mostra di manifesti  e locandine attraverso le quali è possibile ripercorrere le principali iniziative svolte negli anni, sono davvero tante!

Nella sede di Piazzetta Pugliese Levi si può invece visitare «50x50», con il logo rivisitato da 50 artisti, aperta fino al 21 gennaio.

Nella sede della Biblioteca Civica in Via Galileo Ferraris 95, la mostra di cataloghi e pubblicazioni edite da Studio Dieci, che è stata allestita dagli allievi della IV A Arti Figurative del Liceo Alciati, aperta fino al 22 dicembre.
Il calendario di eventi è realizzato con la condivisione della Città di Vercelli e la collaborazione del Progetto Dedalo, con Asl Vc e del direttore dell’Ipermercato Carrefour De Cicco e il rinfresco di apertura di «40x50» è stato offerto dal ristorante «Teatro 26».

Gli appuntamenti del Natale trinese

A Trino il Comune ha predisposto, con le varie associazioni e realtà, un ricco calendario di eventi.

Venerdì 3 dicemnte, alle 21.15, a Palazzo Paleologo, avrà luogo la presentazione del libro di Giuseppe Benedetto “L’eutanasia della democrazia”, con Davide Giacalone.

Domenica 5 dicembre, alle 9, torna la Mezza Maratona “Terre d’Acqua“.

Nel pomeriggio, all e15, è in programma lo spettacolo “Gli Alberi”, un viaggio tra immagini e parole. Il palazzo Paleologo ospita una performance visiva realizzata dal liceo artistico Alciati di Trino, una relazione tecnica sul territorio di Enrico Rivella di Arpa Piemonte e la presentazione del carnet de voyage a cura di Carlo Rosso, “L'abbazia, il bosco, il riso nella natura del Parco delle Grange” con i disegni di Lorenzo Dotti.

Personale di Francesco Leale allo Studio 256

Allestita, nel contesto della «Biennale di Vercelli» una retrospettiva dedicata a Francesco Leale. L’esposizione, al 256 di Corso Libertà, nella galleria di Ezio Balliano, durerà fino al 12 dicembre.

Visite da giovedì a domenica, 16,30 - 19,30. «Figura poliedrica delle arti e della cultura vercellese» è definito, nell’ottimo catalogo che è stato realizzato appositamente e che costituisce un importante compendio delle tappe della sua carriera.  Il giornalista, artista, amministratore comunale ha dato un’impronta alla città. La sua arte è molto vasta. Dotato di un gesto fulmineo, in molte opere tocca i regni della fiaba, del surreale, dell’onirico. La mostra è un’occasione per riscoprirlo, operazione in cui ha giocato un ruolo importante la figlia Serena Leale, presente all’inaugurazione, alla quale hanno preso parte tantissimi esponenti della vita vercellese, hanno portato testimonianze e ricordi: Fiorenzo Rosso, Antonio Bisceglia ed Enrico De Maria, il quale, amico fraterno di Leale, ha anche auspicato che nel 2023 il Comune, in Arca, possa organizzare una mostra di grande respiro. Certamente un’idea che va portata avanti, ad Ezio Balliano il merito di dare, per così dire, la “carica” per onorare il Cecco.

Il programma de "Le Acacie"

In arrivo appuntamenti davvero imperdibili al dancing Le Acacie di Corso Rigola. Il 4 di dicembre sarà ospite Antonella Marchini.
Per il ponte dell’Immacolata due eventi di grande richiamo. Il 7 di dicembre una grande serata revival con la band «I Divina», si replica all’ora di pranzo l’8 dicembre con il ritorno di una delle orchestre di Liscio più gettonate d’Italia, quella di Maurizio Medeo.
E già sulla pagina social del ristorante-dancing si annuncia un gran veglione di Capodanno.
Classica formula che abbina alla cena/pranzo il ballo. Info e prenotazione tavoli: 0161-213824.

Sabato a Costanzana si riscopre la chiesa di Santa Caterina

Sono terminati i restauri degli affreschi risalenti al XVI secolo della Chiesa della Confraternita di Santa Caterina d’Alessandria. Per celebrarne il recupero verrà realizzata un’iniziativa patrocinata da Comune, Parrocchia e dalla stessa Confraternita che prevede due giornate di studi, visite guidate e intermezzi musicali. Questo il programma dell’evento: sabato 4 dicembre, dalle 9,30 alle 12 nel salone parrocchiale si svolgerà la tavola rotonda “L’Oratorio di Santa Caterina d’Alessandria in Costanzana: scrigno di arte e di storia”. Verranno qui presentati il ciclo pittorico e gli interventi di restauro sugli affreschi e sulla pala d’altare risalente al 1626. Interverranno, oltre alle Istituzioni, Stefania Raso, progettista e direttore dei lavori, Cinzia Lacchia, conservatrice del Museo Borgogna, Antonio Vannugli, docente all’Università del Piemonte Orientale e Simone Riccardi, storico d’arte. Le visite guidate con Elena Mandrino si terranno sabato 4 e domenica 5 dicembre in 4 turni (alle 15.30, alle 16.45, alle 17 e alle 17,45). Visite introdotte da un preludio musicale di Alessandro e Gianluca Pisa, rispettivamente liuto e voce bianca. Per gli ingressi è richiesto il green pass. Prenotazione obbligatoria, è possibile effettuarla al numero: 347 1581795. I lavori sono stati realizzati grazie ai contributi di 15 000 euro ciascuno della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli e della CRT, oltre ad altri fondi messi a disposizione dalla Confraternita e da privati.

Debutto brillante e fuori abbonamento per la Prosa a Vercelli

Primo spettacolo per la nuova stagione di prosa al Teatro Civico, un “fuori abbonamento” in programma sabato 4 dicembre, ore 21, che vede in azione una compagnia del Vercellese, il “Teatro Lieve” di Giovanni Mongiano, che proporrà «Aspettando Beatrice». Una vera sfida, perché l’obiettivo è confrontarsi con il Divino Dante, ma alla maniera di Mongiano... ovvero non trascurando l’ironia e con una buona dose di istrionismo, Sarà una specie di “musical”, perché la musica gioca un notevole ruolo. Sarà infatti schierata una vera e propria band, formata da Claudio Bianzino (sassofoni) autore delle musiche originali, Elena Anzola (voce e basso), Vittorio Gallione (chitarre), Riccardo Giusti (batteria), Matteo Sarasso (tastiere) e coreografie a cura di Isabel Cortès Nolten. Il testo teatrale è stato scritto dallo stesso Giovanni Mongiano (con la complicità di Luigi Lunari). In scena insieme a lui: Luca Brancato, Carlotta Giarola, Anna Antonia Mastino. Costumi di Rosanna Franco, scenografia Chantal Buratore e regia sempre di Mongiano.
«Qui, al posto dei drammoni ottocenteschi, la cifra stilistica scaturisce da una sotterranea leggerezza e irriverenza». Ecco queste brevi note invogliano già ad esserci.
I biglietti vanno dai 10 ai 18 euro (8 e 16 con riduzione) per acquisti e info rivolgersi alla biglietteria del Civico (0161-255544, mercoledì e venerdì 17,30-19,30, il sabato dalle 10 alle 12).

Gli appuntamenti del Festival di Poesia Civile

Sono in atto le iniziative del XVII Festival di Poesia Civile de "Il Ponte", questo il programma delle ultime tre giornate.

Venerdì 3 dicembre alle ore 12, Aula Magna Liceo Scientifico Avogadro, corso Palestro 29, Vercelli: «I poeti morti non scrivono gialli: incontro con Bjòrn Larsson», lo scrittore svedese dialogherà con i giovani a partire dal suo romanzo edito da Iperborea. Modererà Paoletta Picco.
Alle ore 16,30, Biblioteca Civica, Spazio Poesia, via Galileo Ferraris 95, Vercelli: premio nazionale di traduzione di poesia civile medita in Italia riservato agli studenti dell’Università del Piemonte Orientale a cura dei docenti dei corsi in Lingue e letterature straniere moderne in collaborazione con l’Université de Savoie (Chambéry). presenta Andrea Baldissera.
Alle ore 18,30, Auditorium Perone della Scuola Musicale: «La Commedia di un poeta del Novecento», reading dal libro di Roberto Cicala «Da eterna poesia. Un poeta sulle orme di Dante: Clemente Rebora» (Il Mulino), con letture di Roberto Sbaratto, musiche di Nicolò Manachino al flauto e Carlot-ta al pianoforte. Presenta Giusi Baldissone

Sabato 4 dicembre, ore 11, Seminario: «La poesia della natura secondo Giancarlo Consonni», reading del poeta a partire da «Pinoli» (Einaudi), segue aperitivo.
Alle ore 15 dal Togo, pagina Facebook del festival @Poesiacivile: «AfroWomenPoetry: una voce poetica dal Contenente nero”, reading di Ayava Falak (Togo) presentata da Antonella Sinopoli ideatrice del progetto AfroWomenPoetry.
Alle ore 16, sulla pagina Facebook del festival @Poesiacivile, «Lyra giovani 2021», reading di giovani poeti: Tommaso Di Dio, Samir Galal Mohamed e Angelo Néstore, presenta Franco Buffoni.
Alle ore 17, Museo Leone, via Verdi 30, Vercelli: «Il portiere caduto alla difesa»: il goal in rime da Saba a Cucchi, da Garrincha a Meroni con Riccardo Olivieri, Darwin Pastorin e Paolo Sollier.

Domenica 5 dicembre alle ore 18,l’Auditorium Vallotti ospiterà l’evento finale il Premio Brassens 2021 a Enzo Jannacci in memoria e a Ranuccio Sodi, autore del biofilm «Lo stradone con bagliore». Intervengono Giorgio Simonelli, Ranuccio Sodi e Daniele Tione al pianoforte, con un saluto conclusivo di Luigi Di Meglio, segue aperitivo.

Tutti incontri a ingresso libero, con green pass e rispetto norme anti covid. Info su www.poesiacivile.com.
Il festival gode del sostegno di Regione Piemonte, Città di Vercelli, Fondazioni Crv e Crt, in collaborazione con Upo, Ctv e diverse altre realtà cittadine e non.

Pranzo degli anziani a Tricerro

Anche Tricerro si prepara a vivere il periodo natalizio con diverse iniziative organizzate dalla Famija Trisereisa, presieduta da Giovanni Caramello. «In dicembre – spiega Caramello-, la Famija Trisereisa avrà diversi appuntamenti da organizzare. Il 5 dicembre è in programma il pranzo degli Anziani, preceduto dalla Santa Messa nella chiesa parrocchiale, durante la quale saranno ricordati i soci della Famija deceduti. Il pranzo sarà seguito da un intrattenimento musicale. Il 15 dicembre, nel salone delle feste, è in programma la cena sociale dell’Unione Sportiva Tricerrese. La Famija non partecipa in prima persona a questa attività, concede solo l’uso del salone mentre il catering sarà fornito dall’Osteria del Vecchio Asilo. Il 24 dicembre, nel pomeriggio, avrà luogo il “Natale dei Bimbi”, sempre nel salone delle feste, con la presenza di Babbo Natale che distribuirà tanti doni ai bambini, residente in paese, che frequentano la scuola materna ed elementare. Il 31 dicembre stiamo già lavorando per preparare al meglio il veglione, con il cenone di Capodanno accompagnato dall’orchestra “Free Music Band”»

Giornata del ringraziamento a Ronsecco

Il prossimo 5 dicembre a Ronsecco si festeggia la Giornata del Ringraziamento. L’evento è organizzato dalla Pro Loco di Ronsecco in collaborazione con l’amministrazione comunale, la parrocchia e la Scuola Primaria. Il programma prevede la celebrazione della Santa Messa alle 11.15. Intorno a mezzogiorno è in programma la benedizione dei trattori e l’inaugurazione e benedizione del nuovo cortile e della nuova facciata della scuola Elementare. I bimbi che saranno presenti alla manifestazione canteranno una canzone. Alle 12.30 la Pro Loco cucinerà il pranzo nel salone polifunzionale del Comune. Il menù, tra gli altri piatti, proporrà la tradizionale panissa e gli affettati. Durante tutta la giornata, sarà allestito il Mercatino di Natale, a cura dei bambini della Scuola Primaria, nel salone comunale, con il seguente orario: mattina dalle 9 alle 11 e pomeriggio dalle 15.30 alle 17, con ingresso contingentato. Il ricavato sarà utilizzato per comprare materiale e finanziare progetti didattici. Per partecipare, occorre esibire il certificato verde, il Green Pass. La Pro Loco di Ronsecco, presieduta da qualche mese da Alberto Porcelli, organizza per sabato 11 dicembre, una gita ai mercatini di Natale ad Aosta.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter