Eventi
Pochi ma buoni

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 14 al 16 gennaio 2022

Due appuntamenti al Civico: venerdì Ascanio Celestini per la stagione di Prosa Anacoleti, sabato Camerata Ducale Junior.

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 14 al 16 gennaio 2022
Eventi 13 Gennaio 2022 ore 12:15

Nella foto Ascanio Celestini sulla scena di "Museo Pasolini".

Venerdì al Civico Ascanio Celestini e il suo Museo Pasolini

Pier Paolo Pasolini ha lasciato un solco profondo nella cultura italiana, poeta, scrittore, regista capace di passare dal «Vangelo secondo Matteo» alle orge di «Salò», intellettuale spesso scomodo. Le sue opere sono attuali ancora oggi. Come si può ricordarlo a 100 anni dalla nascita? Fra le tante proposte il pubblico della stagione di prosa Anacoleti, potrà entrare nel «Museo Pasolini», in compagnia di Ascanio Celestini.

L’appuntamento è per venerdì 14 gennaio alle ore 21 al Teatro Civico di Vercelli.
Celestini è un grande narratore del nostro tempo, con una chiarezza e lucidità che ricordano molto quelle di Pasolini. Nel suo spettacolo ci saranno anche le voci di Grazia Napoletano e Luigi Celidonio, la musica di Gianluca Casadei, suini di Andrea Pesce e luci a cura di Filip Marocchi.

«Secondo l’International Council of Museums, le cinque funzioni di un qualsiasi museo sono: ricerca, acquisizione, conservazione, comunicazione, esposizione» si legge nelle note allo spettacolo e sono le motivazioni e anche lo svolgimento dello spettacolo. Celestini non intende solo celebrare ma soprattutto trasmettere e tramandare. «Un museo è un luogo in cui passato, presente e futuro si fondono nella creazione di un tempo unico, che ricorda, impara e assorbe».

«Come potrebbe essere un Museo dedicato a Pasolini? - Si interroga - In una teca potremmo mettere la sua prima poesia, di quei versi resta il ricordo di due parole, “rosignolo” e “verzura”. È il 1929, lo stesso anno in cui Mussolini firma i Patti Lateranensi, Gramsci ottiene carta e penna e comincia a scrivere i Quaderni dal carcere».

«Qual è il pezzo forte del Museo Pasolini? Cosa dobbiamo cercare? Quale oggetto dovremmo acquisire da collezioni private o pubbliche, recuperare da qualche magazzino, discarica, biblioteca o ufficio degli oggetti smarriti? Cosa siamo tenuti a fare per conservarlo?» .- queste le domande le domande alle quali Celestini cercherà di rispondere, attraverso le testimonianze di uno storico, uno psicoanalista, uno scrittore, un lettore, un criminologo, un testimone che ha conosciuto personalmente Pasolini.

Biglietto 15 euro (ridotto 10) si possono avere tramite
-prevendita online (solo interi) vivaticket.com, alla biglietteria del teatro dalle ore 20 la sera dello spettacolo. Info: www.anacoleti.org - spettacoli@anacoleti.org
Ingresso solo con Super Green Pass e mascherina FFP2.

Benedetto Lupo e Camerata Ducale Junior ricordando il professor Ottino

Sabato 15 gennaio (ore 21) al Teatro Civico di Vercelli – con ingresso gratuito per gli spettatori under 25, a titolo promozionale e per avvicinare i giovani alla musica – sarà il primo dei tre appuntamenti della rassegna della CDJ - Camerata Ducale Junior.

In questo primo concerto, l'onere e l'onore toccherà a Benedetto Lupo, uno dei pianisti che rappresentano sul piano artistico e didattico un punto di riferimento per i giovani musicisti. Intorno a lui, la CDJ in veste di quartetto d'archi, con Giulia Rimonda e Riccardo Zamuner ai violini, Lorenzo Lombardo alla viola e Luca Giovannini al violoncello, quattro talenti provenienti dalle grandi Accademie italiane, impegnati in due composizioni di Schumann e Brahms di grande fascino.

Il concerto è dedicato alla memoria del professor Francesco Ottino, già docente, preside e “colonna” della scuola vercellese, ma anche grande appassionato di musica. Storico abbonato del Viotti Festival, ha saputo coinvolgere e interessare tanti giovani non solo nel mondo della scuola, ma anche in quello dei concerti.

I 3 concerti della CDJ – Camerata Ducale Junior non fanno parte della stagione in abbonamento del Viotti Festival. E’ previsto l’ingresso unico a 10 Euro, gratuito per i giovani
under 25. Acquisto dei biglietti online sul sito www.viottifestival.it oppure presso la biglietteria “Viotti Club” in via G. Ferraris 14, Vercelli dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 18.50. Gli abbonanti al Viotti Festival - che acquistano l’ingresso - avranno comunque diritto al posto del loro abbonamento.

Inoltre, è possibile acquistare l'abbonamento ai 3 concerti CDJ a soli 25 €.

I prossimi appuntamenti con la CDJ avranno luogo al Salone Dugentesco sabato 12 marzo (con Enrico Bronzi al violoncello) e sabato 2 aprile 2022 (con Andrea Obiso al violino e Massimo Spada al pianoforte).

Sempre visitabile il percorso "Prodigi di bellezza"

C’è ancora tempo fino al 27 febbraio per visitare la mostra «Francesco Messina: prodigi di bellezza».
Queste le sede e orari ARCA, orari di visita: giovedì-domenica dalle ore 10 alle ore 19. Palazzo Vescovile, piazza Alessandro d’Angennes, 5; orari di visita: giovedì-domenica dalle ore 14 alle ore 18. Ex Chiesa di San Vittore, largo d’Azzo: vista dall’esterno.
L'ingresso alle mostre è gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione: vercelli.mostre@gmail.com oppure rivolgendosi al numero 3383473682, dalle 10 alle 19 dal giovedì alla domenica. Prenotazione anche in Arca. Super Green pass obbligatorio. A promuovere l’evento sono il Comune e l’Arcidiocesi di Vercelli, Nicola Loi Studio Copernico, Milano, con la collaborazione della Fondazione Messina, di Museo del Tesoro del Duomo e Atl Biella Valsesia Vercelli. Con il contributo di Fondazione Crv e Iren e i patrocini di Regione Piemonte e Provincia di Vercelli.

In corso nuova mostra "Biennale di Vercelli"

Dopo una breve pausa, con mostre personali, allo «Studio 256» di Ezio Balliano (corso Libertà 256) è allestita una nuova collettiva per la «Biennale di Vercelli», che resterà visitabile fino al 23 gennaio.

La «Biennale» è un progetto mastodontico, che prevede decine di mostre e terrà banco almeno per tutto l’anno.
In quest’occasione espongono: Silvano Agarla, Henri Beckert, Raffaella Bruzzi, Carla Giolito, Alessandro Balliano, Marie Christine Stengher, Fabiana Toffano.
La rassegna torna dopo il successo della mostra dedicata al compianto Francesco Leale.
La nuova “tornata espositiva” vedrà coinvolti quasi duecento artisti provenienti da tutta Italia e dall'estero.
Buona la partecipazione alla “vernice” di ieri, domenica 9 gennaio, nonostante le ovvie limitazioni dovute al periodo pandemico.
Con l'inaugurazione di questa quinta mostra è stato fatto certo un passo avanti nel cammino di questa lunga kermesse artistica.

Le opere esposte sono di buon livello e, come sempre, spaziano fra diverse tecniche. si tratta dunque di artisti particolarmente conosciuti e apprezzati dal pubblico cittadino che ha accolto con entusiasmo l'occasione di ammirare le loro opere più recenti.
Merita dunque una visita, l’ingresso è libero, dal giovedì alla domenica, in orario 16,30-19,30. Info: ezio.balliano@gmail.com.
La mostra, allestita presso lo studio d'Arte 256 di c.so Libertà a Vercelli continuerà fino al 23 gennaio 2022 nei giorni da giovedì a domenica con orario 16,30-19,30. Ingresso libero nel rispetto dei protocolli anticovid vigenti (Super Green Pass, igienizzazione delle mani, mascherina FFP2 e distanziamento.