Pro Vercelli Allievi: piazza d’onore al “Maggioni Righi”

Impresa sfiorata dai bianchi al prestigioso torneo internazionale di Borgaro

Pro Vercelli Allievi: piazza d’onore al “Maggioni Righi”
31 Marzo 2016 ore 02:07

Impresa sfiorata dai bianchi al prestigioso torneo internazionale di Borgaro

Ha solo sfiorato la clamorosa impresa la Pro Vercelli Allievi Nazionale al Torneo Internazionale “Maggioni Righi” di Borgaro Torinese. Dopo aver superato in semifinale il Torino ai calci di rigore (4-2), i ragazzi di mister Grieco hanno perso in finale contro i russi della Dynamo Mosca (3-0). Nulla toglie alla splendida prestazione offerta dalle bianche casacche nel corso di uno delle manifestazioni più prestigiose nel panorama calcistico nazionale. Al terzo posto si è piazzato il Torino che nella “finalina” ha sconfitto (2-0) l’Atalanta.
Finale 1-2 posto
Dynamo Moscow-Pro Vercelli 3-0
RETI: 5′ Panin, 20′, 3′ st Isaev.
DYNAMO MOSCOW – Zakharov Aleksandr, Evgenyev Roman, Panin Ilia, Khortiev Soslan, Latcevich Stanislav, Demianov Viktor, Gorbulin Artem, Grulev Viacheslav, Slepov Sergei, Isaev Osman, Cherkay Nikolay. A disposizione del tecnico Grishin Vitalii: Fedin Victor, Bidlovskii David, Zavialov Roman, Churikov Daniel, Feoktistov Daniil, Kazakov Stanislav, Geordeev Oleg.
PRO VERCELLI – Tripicchio Filippo, Cesaretto Nicolò, Lora Fabio, Della Morte Matteo, Galatanu Vlad, Gerbi Erik, Greco Roberto, Pagliaro Ernesto, Pecori Luca, Ziello Alessio. A disposizione del tecnico Grieco Vito: Curcio Andrea, Chiovenda Andrea, Bytyci Mikael, Maiello Michael, Motta Saverio, Mal Raul, Bersezio Emanuele.
Premiazione “Top 11”
Coppa “Walter Righi” – Filippo Tripicchio – Pro Vercelli
Coppa “Franco Gravina” – Simone Casellato – Borgaro 1965
Coppa “Bar Agora” – Tommaso Ogliari – Atalanta
Miglior giocatore italiano – Trofeo “Luca Palmerini”: Andrea Colpani- Atalanta
Miglior giocatore straniero – Trofeo “Idee in testa”: Semen Beliakov – Dynamo Mosca
 
 
 
 
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità