Menu
Cerca
Spettacolo

Anche in Piemonte selezioni on-line per lo “Zecchino d’oro”

Fino al 10 maggio si potranno caricare i video su un'apposita piattaforma.

Anche in Piemonte selezioni on-line per lo “Zecchino d’oro”
Spettacolo 15 Aprile 2021 ore 16:29

Nella foto Davide e Matilde Angelelli, di Castelletto sul Ticino (NO), con il brano Wolfango Amedeo, ultimi piemontesi in finale.

Lo “Zecchino d’Oro” è alla ricerca dei piccoli cantanti che daranno voce alle canzoni della 64° edizione, in programma il prossimo dicembre.

Da 15 anni mancano bimbi piemontesi alla finale

Per quanto riguarda la nostra regione sono stati 38 i bambini piemontesi che, dal 1959 a oggi, hanno preso parte alla storica trasmissione. Gli ultimi rappresentanti del Piemonte ad aver interpretato una canzone vincitrice sono stati, nel 2006, Davide e Matilde Angelelli, di Castelletto sul Ticino (NO), con il brano “Wolfango Amedeo”. Dunque un piccolo cantante piemontese manca ormai da 15 anni e sarebbe una bella cosa se, proprio con questa selezione, venissero fuori altri baby-cantanti della nostra regi0ne.

Seconda edizione con selezioni on-line

Dopo l’esperimento riuscito del 2020, messo in campo a causa dell’emergenza Covid-19, il casting di Zecchino d’Oro torna quest’anno online.
Gli aspiranti solisti possono caricare, fino al 10 maggio, i propri video su una piattaforma web dedicata.

Come funzionano le selezioni

La procedura di selezione, totalmente gratuita, è rivolta a tutte le bambine e i bambini tra i 3 e i 10 anni.

L’obiettivo non è quello di trovare vocalità straordinarie o piccoli talenti, ma gli interpreti per i brani in gara al prossimo
Zecchino d’Oro.
Fino al 10 maggio, accedendo al sito zecchinodoro.org è possibile inviare un video della durata di un minuto in cui i piccoli interpreti eseguono una
canzone da scegliere tra un gruppo di canzoni del repertorio dello Zecchino d’Oro.

La playlist è disponibile sempre sul sito zecchinodoro.org. In aggiunta al video-provino sarà necessario presentare anche un breve video di
presentazione. I video raccolti saranno esaminati dallo staff dell’Antoniano in modo da riascoltare, in una seconda fase, le bambine e i bambini selezionati.