Scuola
Scuola

Studenti Cavour e Lanino a spasso nel Bosco della Partecipanza

Una giornata immersi nella natura di un'area di grande pregio naturalistico.

Studenti Cavour e Lanino a spasso nel Bosco della Partecipanza
Scuola Vercellese, 26 Maggio 2022 ore 09:09

Una giornata nella natura, in una delle aree più suggestive: il Bosco della Partecipanza di Trino che è l'unico angolo superstite di una grande foresta che si estendeva nella zona prima dell'introduzione delle risaie. Questa la "lezione" ambientale a cui hanno preso parte classi degli Istituti Lanino e Cavour di Vercelli, ma ecco come ne parlano gli stessu studenti.

Il diario dell'escursione

Il 24 Maggio si è svolta una passeggiata ecologica al Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino.
Questa attività didattica ha visto coinvolte le classi 3^A e 3^B- Servizi socio-sanitari dell’Istituto Professionale “ Lanino “e la classe 3^D Turistico dell’Istituto “Cavour” .
Gli studenti sono stati accompagnati da due guide della Partecipanza del Bosco, una delle quali è il primo conservatore , ossia il Presidente.

Le classi sono state accolte alla Cascina Guglielmina, una struttura che offre la possibilità di soggiornare in pieno relax con salone per riunioni, sala da pranzo e cucina accessoriata. La “Guglielmina” ospita anche scuole, famiglie e gruppi organizzati nell’ambito del turismo ambientale. E proprio il rispetto e la conoscenza ambientale del nostro territorio sono stati gli scopi dell’uscita didattica.

Il Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino, che è il più vasto bosco della Pianura padano-veneta, è definito come la “zattera” verde nel cuore della risaia. È quello che rimane dalla grande foresta estesa in passato da Crescentino a Costanzana.

Nel Bosco sono presenti circa 220 alberi tra cui diversi tipi di querce, tredici specie arbustive (in particolare nocciolo, biancospini e prugnolo) e cinque specie legnose esotiche.

I ragazzi ,durante la visita guidata nel bosco, hanno imparato la ricchezza della biodiversità.
Le guide hanno spiegato i criteri con cui vengono tagliati gli alberi, le certificazioni ambientali e del legname secondo lo standard FSC. Si è parlato anche del significato dei segni sui tronchi, dello statuto che regola il Bosco, degli animali presenti e dei diversi tipi di vegetazione.
Il Bosco delle Sorti è anche presente della rete europea Natura 2000, argomento precedentemente trattato dalle classi nelle ore di PCTO.
La ricchezza naturale presente nel territorio vercellese, la flora e la fauna oggi per gli studenti dell’Istituto di Istruzione superiore “ Cavour” hanno meno segreti!

Camila Santos - Fatima Arif
Classe 3^A SSAS
Istituto professionale “Lanino”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter