Un'edizione storica

Maturità 2020: prime reazioni degli studenti vercellesi

Molti ragazzi si sono ritrovati fuori dalle scuole dopo le lunghe settimane senza vedersi.

Maturità 2020: prime reazioni degli studenti vercellesi
Vercelli e dintorni, 17 Giugno 2020 ore 14:52
Nella foto un gruppo di maturande del “Rosa Stampa”: Letizia Bertotto, Sara Iaria, Giulia Branoli, Carlotta Cassani.

Sono iniziati stamattina, mercoledì 17 giugno 2020, per 1283 studenti vercellesi gli esami di maturità.

Esami che saranno ricordati per la particolarità con cui si stanno svolgendo. Infatti se da una parte l’esame “in presenza” ha molto più valore di uno a distanza, per le misure anti Covid quest’anno niente prove scritte. Solo un “appuntamento” che viene dato ai ragazzi per l’orale. Si gioca quindi tutto in una “partita” secca.

Le audizioni andranno avanti per diversi giorni. Fra le prime reazioni ne abbiamo colte alcune fuori dal Liceo Rosa Stampa (che fa parte dell’Istituto Superiore Lagrangia), dove, nella mattinata dell’esordio di mercoledì 17 giugno,  si potevano vedere diversi ragazzi ripassare in extremis giusto prima di entrare.

Lo stato d’animo dei ragazzi

‘’Siamo riuscite a seguire le lezioni anche online – spiegano alcune di loro – ma ci è dispiaciuto finire l’anno cosi, senza poter fare neppure l’ultimo giorno di scuola insieme’’
Quando gli si chiede se sono nervose sorridono. “Si molto, ma siamo riuscite a fare tutto crediamo nel migliore dei modi’’.

Le fasi dell’esame

Approfondisci qui: https://primavercelli.it/rubriche/topnewsregionali/domani-al-via-gli-esami-di-maturita-al-tempo-del-covid/

L’esame in questione si dividerà in 5 fasi: la presentazione dell’elaborato, l’interrogazione sulle materie di indirizzo, analisi e commenti su testi di italiano, il percorso alternanza scuola-lavoro per finire con una parte di Costituzione.

Un maxi-orale che impone la distanza minima di 2 metri tra gli interlocutori, naturalmente la mascherina e una santificazione e aerazione costante dei locali per garantire le misure di sicurezza anti contagio. Dappertutto, nelle aule e nei corridoi, dispenser di gel igienizzanti.

Un esame che rimarrà negli annali sicuramente e non solo per i ragazzi.

Ma dalle reazioni di chi l’ha già sostenuto arrivano pareri positivi, l’importante è arrivare sereni e preparati.

Sul numero di Notizia Oggi Vercelli in edicola lunedì 22 giugno ci sarà un ampio servizio con foto e commenti.

Il saluto di Cirio ai maturandi

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha diffuso il seguente messaggio augurale.

Non sono con voi, ma la vostra emozione posso sentirla. Perché il giorno della Maturità è uno di quelli che si ricordano sulla pelle per tutta la vita. Posso solo dirvi fate un bel respiro e avanti. Perché di imparare non si finisce mai. Ce lo hanno ricordato questi mesi. Ce lo insegna da sempre la vita. Andare a scuola è la palestra che ci allena ad affrontare il presente e a costruire il domani. Per questo alla scuola bisogna pensare di più. Lo chiediamo innanzitutto al Governo. Se non riapre la scuola non riapre il futuro. Forza ragazzi. Il Piemonte è con voi”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità