Regionale

Alberto Cirio: “Misura della temperatura va segnalata sul diario”

Una decisione destinata a creare ulteriori polemiche in vista del rientro.

Alberto Cirio: “Misura della temperatura va segnalata sul diario”
09 Settembre 2020 ore 16:56

E’ proprio vero che da qui a lunedì 14 settembre sul tema scuola ne vedremo delle belle… La Regione Piemonte che aveva fatto uno stanziamento per l’acquisto dei termoscanner nelle scuole, adombrando che avrebbe potuto disporre con un’ordinanza l’obbligo di rilevazione delle temperature agli studenti nella fase d’ingresso negli istituti, ora sottolinea che dovranno essere le famiglie a provvedere e non solo, con obbligo di segnalare, ogni mattina, sul diario scolastico dei loro figlioli, la temperatura rilevata.

Verso l’ordinanza

L’ordinanza è attesa entro la fine della giornata (mercoledì 9 settembre).

In una dichiarazione alla stampa Cirio ha detto che le scuole hanno risposto picche sulla fattibilità della rilevazione in ingresso, per cui ha pensato bene di obbligare le famiglie di autocertificare la misura mattutina, i ragazzi che non avranno questo “bollino”, dovranno essere “scansionati” a scuola…

Una decisione assurda

Una misura strana e complicata che, se venisse rispettata, dovrebbe, a rigor di logica, prevedere qualcuno, insegnante o altri, che all’ingresso nelle classi, chiedesse di visionare il diario di ogni studente per verificare se è riportata la temperatura… A quel punto meglio misurarla direttamente. L’ordinanza sa più di una ripicca che altro, facile prevedere che susciterà una bagarre.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità