Idee & Consigli

Trapianto capelli uomo: da Hairplace la soluzione definitiva al problema della caduta dei capelli

Trapianto capelli uomo: da Hairplace la soluzione definitiva al problema della caduta dei capelli
Idee & Consigli Vercelli e dintorni, 01 Dicembre 2021 ore 10:20

Toccatemi tutto, ma non i miei capelli. L’immagine che viene fuori parafrasando una vecchia pubblicità di qualche tempo rende perfettamente l’idea di quella che ormai è diventata un’esigenza sempre più impellente per l’uomo: affrontare il problema della caduta dei capelli. Un’emergenza che potrebbe essere dimenticata grazie al trapianto capelli uomo, una soluzione offerta da Hairplace.

Sappiamo tutti quanto possa essere importante per un uomo poter contare sui propri capelli. Perderli può rappresentare per il maschio una perdita di status, un crollo di autostima, una specie di dramma sociale. Ecco perchè sono sempre di più gli uomini che ricorrono a soluzioni di emergenza per risolvere il problema alla radice, condizione necessaria per riacquistare fiducia in se stessi e il piacere di tornare a guardarsi allo specchio.

La soluzione che garantisce i migliori risultati, in termini di qualità e di durata, è indiscutibilmente il trapianto di capelli. Si tratta di un intervento chirurgico che mira a ripristinare la densità dei capelli nelle aree in cui essi si assottigliano o nelle zone calve. L’argomento però è delicato perchè sono tante le cose da sapere prima di affrontare un’esperienza del genere: l’offerta è ampia, le modalità di intervento sono diverse ed è difficile districarsi tra le molteplici opportunità che offre il mercato.

Partiamo da un dato di fatto: il trapianto di capelli consiste nel raccogliere i follicoli dalle aree con crescita sana e densa situate nella parte posteriore della testa e impiantarli nelle zone diradate del cuoio capelluto. Esistono però due tipologie di intervento. La prima é il trapianto di capelli FUT (metodo a strisce), che comporta la rimozione di un pezzo più lungo dal cuoio capelluto nell’area donatrice. Il chirurgo seziona la pelle in unità follicolari e le impianta nell’area ricevente.

La seconda è il trapianto di capelli FUE (Follicular Unit Extraction), in cui il chirurgo preleva i follicoli uno ad uno utilizzando uno speciale micropunch, un intervento che non lascia una grande cicatrice lineare sulla parte posteriore della testa ma richiede più tempo di un intervento chirurgico FUT.

Quale è la più adatta alle esigenze di ognuno? E soprattutto chi è che può sottoporsi con successo ad un trattamento del genere? C’è tutta una letteratura sull’argomento, come ad esempio questo approfondimento del Corriere della Sera che analizza nel dettaglio la situazione: trapianto di capelli: ecco come funziona e a chi è consigliato.

Per avere risposte è fondamentale ottenere da Hairplace una prima analisi gratuita del capello. Servirà per capire se si è arrivati almeno la Fase 2 della Scala Norwood, se la perdita risale a più di 3 anni, se il modello di caduta dei capelli si è stabilizzato e se i capelli sulla parte posteriore della testa e sui lati sono abbastanza densi da consentire l’estrazione.

A quel punto poi si potrà valutare quale tipo di intervento effettuare. Una cosa è certa, un trapianto di capelli nella clinica HairPalace a Budapest, consente l’opportunità di risparmiare il 70% sui costi del trattamento rispetto all’Italia. Inoltre durante la consulenza, effettuata naturalmente online, viene offerto al cliente un piano di trattamento personale che consente di avere un quadro esatto dei costi prima della trasferta in Ungheria. E allora non resta che agire: l’angosciante questione della caduta dei capelli può essere risolta definitivamente con il trapianto di capelli uomo.